Il collegio 2, puntata del 10 ottobre: espulso Roberto Magro, rischia Arianna Triassi

Resoconto e fotogallery della puntata del 10 ottobre de Il collegio 2, in onda su Rai2.

Diretta de Il collegio 2.

  • 21.23

    Giancarlo Magalli nel 1961 a scuola. Che tenerezza.

  • 21.25

    Roberto deve riscattarsi dopo le intemperanze nel Collegio. Riuscirà a superare l’esame ad hoc? Intanto piange e teme di andare via…

  • 21.27

    In italiano già si inceppa nella poesia a memoria e poi ripete più volte che Leopardi è “triste”. Non va meglio in storia nella domanda sul 1861 (cita l’impero romano!).

  • 21.29

    Alla lavagna se la cava con le semplificazioni in matematica. Pure in scienza strappa la sufficienza.

  • 21.31

    E limona di brutto con Michelle intanto…

  • 21.34

    Il destino di Magro? Il preside sentenzia: “Lei ha avuto comportamenti inadeguati, le è stata data una seconda possibilità di riscatto con lo studio e l’impegno, abbiamo valutato con i professori il suo esame straordinario. Ha mostrato gravi lacune, il suo esame nel complesso è stato insufficiente, il suo percorso all’interno del Collegio termina qui”.

  • 21.36

    I compagni sono più affranti di lui, lacrime copiose da parte di tutti.

  • 21.37

    … ma i collegiali lo convincono a provare l’ultimo tentativo davanti al preside. E lui ottiene un ultimo colloquio. “Io mi sono fatto un mazzo tanto per studiare”, dice il ragazzo. E ovviamente viene “cazziato” sul lessico.

  • 21.39

    “Io voglio restare qua”, dice il ragazzo in lacrime. Ma non basta. L’espulsione è realtà.

  • 21.41

    Scrive una lettera ai compagni… e la parola “collegio” ha 2 “G” nella missiva. Orrore!

  • 21.43

    Il prof. Maggi decide di non fare la classica lezione ma di ascoltare con discrezione i commenti dei ragazzi che leggono la lettera d’addio di Roberto. Poi zittisce Arianna che lo contesta per la nomina dei capiclasse.

  • 21.53

    Le Convittiadi sono alle porte e il prof. Caccioppoli verifica la preparazione fisica degli studenti.

  • 21.56

    La prof.ssa Petolicchio vorrebbe insegnare al museo di scienze naturali ma c’è chi si nasconde tra gli animali…

  • 22.02

    Stimolante confronto sui temi dell’immigrazione in classe… anche se Nagga non accetta alcune risposte apparentemente razziste. Per fortuna, poi, si calma quando ascolta altri interventi “riparatori”.

  • 22.07

    Prove tecniche di preparazione del pranzo per le ragazze. I maschi, invece, preparano dei bracciali o manufatti ad hoc.

  • 22.09

    Donne, c’è anche da stirare!

  • 22.11

    Di notte di nascosto i collegiali chiamano Roberto. E non possono mancare le parole dolci della “sua” Michelle…

  • 22.13

    Nuova coppia all’orizzonte Elisabetta-Federico… Ma lei è gelosa degli sguardi che lui riserva a Maddalena e di cui si è resa conto anche “il terzo incomodo”. E lui, per “discolparsi”, nomina pure Belen Rodriguez… nel 1961!

  • 22.16

    Test di matematica per gli studenti alle prese con le frazioni. E’ una gara di velocità e c’è anche in palio un premio, per ora misterioso.

  • 22.17

    … si tratta delle patatine fritte!

  • 22.18

    E non finiscono le sorprese. Tutti possono leggere le lettere dei loro famigliari. Uno strumento di comunicazione oggi quasi desueto, eppure la magia del foglio di carta con le parole di chi ami resta ineguagliabile. Anche nel 2017.

  • 22.23

    Marco sente al telefono la famiglia ma non basta per placare la nostalgia. Chiede un incontro con il preside e gli manifesta la volontà di tornare a casa: “Voglio riabbracciare i miei genitori”. Richiesta accordata, sia pure a malincuore.

  • 22.27

    Il 4 novembre 1961 nasce il secondo canale Rai, “battezzato” da Mina. E i ragazzi possono vedere il primo sceneggiato trasmesso, La trincea. Un “polpettone” che risulta indigesto a quasi tutti.

  • 22.28

    Un ciambellone farcito di crema al cioccolato è il premio per chi supera la gara di ortografia e di analisi grammaticale.

  • 22.37

    I maschi battono le femmine ma condividono la gustosa ricompensa con tutte le ragazze. Il prof. Maggi intanto si intrattiene con Noa: “La vedo sfiduciata ma ci tengo a lei, deve passare l’esame!”.

  • 22.40

    Gli insegnanti fanno il punto della situazione con il preside e sono preoccupati per l’esame imminente. Almeno 5 ragazzi rischiano la bocciatura… Il preside irrompe in classe e mette la scolaresca sull’attenti.

  • 22.41

    Scatta un’interrogazione generale per tutti davanti a tre professori che si scatenano con le domande. Le risposte sono sconfortanti.

  • 22.44

    C’è chi simula un malore o chi si fa cacciare dall’aula per intemperanze verbali…

  • 22.46

    Sono ben 9 i ragazzi che ad oggi non sarebbero ammessi. E allora vengono formate delle coppie per lo studio: più bravi con meno bravi… e Michelle con la prof.ssa Petolicchio!

  • 22.49

    Davide chiede scusa al prof. Maggi. Non sembra sincerissimo. L’insegnante comunque gli viene incontro e lo stimola a dare il meglio. Ma gli assegna anche compiti ad hoc che il ragazzo dovrà fare al meglio per evitare di andare dal preside.

  • 22.55

    C’è tempo anche per un momento di svago. I ragazzi imparano lo swing con il prof. Larosa.

  • 22.59

    In tv, invece, i ragazzi seguono il Festival di Sanremo 1961. C’è anche Adriano Celentano, in gara con Ventiquattromila baci. Gabrielle non resiste con un’espressione-talent del 2017: “Per me è no!”.

  • 23.02

    A lezione Dimitri ha sonno e allora la sorvegliante gli dà un cuscino e lui ne approfitta per riposarsi in panchina.

  • 23.05

    Allora si mettono a dormire un po’ tutti, irrompe la sorvegliante per svegliarli e dare loro l’olio di merluzzo. E parte la fuga di gruppo fino a quando non vengono tutti rintracciati e richiamati all’ordine.

  • 23.07

    Il preside entra in classe e rimprovera i presenti… ma alcune sono ancora in fuga e vengono recuperate dal sorvegliante.

  • 23.10

    Almeno Davide ha fatto i compiti che gli aveva “ordinato” il prof. Maggi. L’insegnante riconosce il suo impegno.

  • 23.12

    La rivolta dei cuscini non può passare inosservata. La punizione per tutti? Sciacquare i panni. Solo Davide può accontentarsi di una lauta merenda e mangia davanti ai compagni indisciplinati.

  • 23.14

    Arianna, accusata di immobilismo, schizza volutamente la sorvegliante che non la prende bene… E si becca anche dell'”esaurita”. Il confronto verbale tra le due non porta a nulla.

  • 23.18

    E’ il momento delle Convittiadi. Per maschi e femmine prove atletiche e fisiche di ogni tipo. Dimitri è il migliore tra i ragazzi, Michelle tra le ragazze.

  • 23.26

    Quindi per tutti la gara di lancio con il peso. I maschi mostrano i muscoli. Vincono Giuseppe e Arianna. Dimitri e Noa prevalgono nel salto in lungo. Medaglia per loro e per l’impegno anche a Gaia.

  • 23.33

    Discorso di fine settimana del preside che stigmatizza la bravata di alcuni studenti con i cuscini. Intanto Gabrielle e Brunella sono i migliori, Dimitri e Arianna i peggiori. Lei sarà espulsa o la farà franca? Il preside la attende in ufficio…

  • 23.37

    Elisabetta, intanto, scoppia a piangere perché alcune compagne ritengono che abbia avuto dei voti troppo alti. Il collegio torna martedì prossimo per l’ultima puntata.

Stasera, martedì 10 ottobre, alle 21.20 su Rai2 andrà in onda la terza puntata de Il collegio 2 e la seguiremo in liveblogging.

Prodotto da Magnolia, l’inedito esperimento televisivo e sociale in 4 puntate catapulta un gruppo di ragazzi tra i 13 e i 17 dietro ai banchi del Collegio Convitto di Celana, a Caprino Bergamasco, dove vigono le regole scolastiche ed educative dei primi anni ’60. A fare da voce narrante del programma, riportando alle atmosfere di quegli anni, il conduttore Giancarlo Magalli.

Il collegio 2, anticipazioni sulla terza puntata di martedì 10 ottobre 2017

Lo sport rivela il carattere e le Convittiadi forniscono agli studenti l’occasione ideale per dimostrare di che stoffa sono fatti. Non sempre però i migliori sul campo di atletica si distinguono anche nelle prove più accademiche.

Le giornate di scuola sono punteggiate da molti momenti emotivi, occasioni di crescita e anche di divertimento: una lezione al museo di scienze naturali e il primo incontro con il maestro di ballo danno a tutti una dose di buon umore.

A fine settimana, però, il discorso del Preside e la lavagna con i voti cambiano l’umore dei ragazzi: è ora di diventare tutti più seri.

Il collegio 2, il meccanismo e la location

Se nella prima stagione la macchina del tempo aveva proiettato gli alunni nell’anno 1960, quest’anno i 18 teenager – 9 ragazze e 9 ragazzi – tenteranno di completare il ciclo scolastico e conseguire la Licenza Media del 1961, anno significativo sia per la storia del Paese – con la celebrazione del centenario dell’Unità d’Italia – sia per il fervente dibattito sull’istruzione scolastica che poterà l’anno successivo alla riforma della scuola.

Anche quest’anno i ragazzi dovranno dire addio a smartphone e computer per immergersi in una un’esperienza educativa di formazione e di relazioni molto diversa e lontana dalla loro realtà quotidiana. In questa macchina del tempo gli studenti saranno accompagnati da un gruppo di docenti – 7 professori e 1 preside – selezionati in base alle competenze didattiche e sociali proprie di quegli anni, in un percorso di studio che comprende, oltre alle tradizionali materie – Italiano, Storia e Geografia, Latino, Matematica, Francese, Scienze naturali ed Educazione fisica – anche Canto corale, Economia domestica per le ragazze e Applicazioni tecniche per i ragazzi.

Un tuffo nel passato che prevede delle vere e proprie “amenità” per i ragazzi di oggi abituati a studiare e relazionarsi dietro ad uno schermo, come imparare poesie a memoria, fare esercizi di calligrafia e sottomettersi ad regole disciplinari alquanto severe. Come già visto nella precedente stagione, è proprio la disciplina il vero punto focale del programma e vero scarto tra il sistema educativo e scolastico attuale e quello degli anni ’60. Per questo tutto il corpo docente a partire dal preside – la figura più carismatica e autorevole custode delle regole del Collegio – sono state selezionate con particolare cura per rispecchiare e far rispettare le ferree regole comportamentali e disciplinari di quell’epoca. Oltre ai professori, altre figure chiave della vita all’interno del Collegio sono i due sorveglianti: a loro il delicato compito di mantenere, notte e giorno, l’ordine e la disciplina nel convitto. Non soltanto dovranno verificare che i ragazzi non usino tutti gli oggetti “vietati” – primo fra tutti il cellulare – ma soprattutto che mantengano nell’abbigliamento e nei comportamenti il giusto contegno: capelli e divisa in ordine, pulizia personale e dei dormitori, sobrietà in mensa e negli spazi comuni e via discorrendo.

Al termine del percorso i ragazzi saranno chiamati a sostenere l’esame per l’ottenimento della licenza media di fronte alla commissione costituita dai loro professori; l’esame – proprio come nel 1961 – prevede lo scritto di Italiano e Matematica e l’orale su tutte le materie (Scienze, Storia, Geografia, Matematica, Latino, Francese e Italiano). Il loro giudizio finale, oltre a tener conto dell’esito dell’esame, comprende anche i voti ottenuti durante il corso di studi e la condotta generale tenuta dallo studente durante tutta la permanenza in Collegio.

Il programma si configura come un vero e proprio esperimento sociale in cui la componente psicologica dei ragazzi giocherà un ruolo determinate: la disciplina ferrea, l’impegno scolastico, la vita comunitaria scandita da orari inflessibili uniti al distacco dalle comodità della vita familiare e da tutti gli apparati elettronici e di comunicazione, saranno una sfida appassionate per i 18 ragazzi che avranno modo di confrontarsi con i propri limiti e avere un’occasione di crescita.

Il set del programma è anche quest’anno il Collegio Convitto di Celana di Caprino Bergamasco, in provincia di Bergamo. La struttura, nata nel 1579 per volontà di San Carlo Borromeo, funzionava come collegio maschile e femminile e come istituto scolastico per i semi-convittori e per gli studenti esterni. Erano presenti circa 1.000 studenti di cui 700 vivevano all’interno. Tra gli studenti più noti ci fu anche Papa Roncalli.

Il collegio 2: gli studenti, i professori, il preside e i sorveglianti

Corpo docente: Alberto Faverio (Preside), Andrea Maggi (Italiano e Latino), Luca Raina (Storia e Geografia), Maria Rosa Petolicchio (Matematica e Scienze), Berta Corsi (Francese), Massimo Fiocchi Malaspina (Canto corale), Fabio Caccioppoli (Educazione Fisica), Marco Larosa (Ballo), Lucia Gravante (Sorvegliante), Luigi Ferrari (Sorvegliante).

Studentesse: Arianna TriassiBrunella CacciuniCamilla Maria Vittoria RicciardiElisabetta GibiliscoGaia MalgieriGinevra MandoleseMaddalena SartiMichelle CavallaroNoa Planas.

Studenti: Davide MocciaDimitri TincanoEdoardo MaragnoFederico MancosuGabrielle Paul SarmientoGiuseppe SpitaleriMarco Biò, Nagga Giona Baldina, Roberto Magro.

Il collegio 2, dove vederlo in streaming

Il collegio va in onda ogni martedì, alle ore 21.20, in prima serata su Rai2. Le puntate sono disponibili anche in streaming su Rai Play.

Il collegio 2, second screen

Il collegio è presente sul web con il sito ufficiale del programma. L’hashtag ufficiale è #IlCollegio.

Ultime notizie su Il collegio

Il collegio è un reality prodotto da Magnolia, in onda su Rai 2.

Tutto su Il collegio →