• Tv

Ci vediamo in tribunale: un Forum 3.0 che cancella nove anni di Verdetto Finale

Le prime due puntate e la recensione.

Ci vediamo in tribunale è uno scripted reality show, genere televisivo che Rai 2, qualche anno or sono, tentò di far attecchire con il numero zero Il mattino dopo. I tempi non erano maturi e, infatti, l’esperimento non ebbe un seguito.

Oggi, nell’epoca del factual, dove i confini tra i tantissimi sottogeneri sono labilissimi, la definizione di scripted reality show è comprensibilissima.

Ci vediamo in tribunale è tutto rappresentato da attori e le storie, tratte da vicende realmente accadute, vengono rielaborate e romanzate per essere più appetibili.

Il paragone, per quanto concerne il genere e la forma, quindi, si dirige subito verso Alta infedeltà, non a caso, anch’esso prodotto dalla Stand by me.

Come nel programma di Real Time, anche in Ci vediamo in tribunale, c’è un cast di attori che ricopre il ruolo dei protagonisti e c’è un secondo cast di attori che ricopre il ruolo degli attori che ricoprono il ruolo dei protagonisti (è ampiamente più facile da capire che da spiegare).

Questo è lo scripted reality show.

In Cucine da Incubo, ad esempio, la storyline è scritta ma i protagonisti sono reali (giusto per fare un po’ d’ordine).

Alta Infedeltà rasenta il kitsch ma Ci vediamo in tribunale, grazie anche agli argomenti un tantino più seri, ha molta più credibilità.

E’ un programma fatto bene, in primis, con un gradevolissimo ritmo.

E’ un programma, a modo suo, di pubblica utilità in quanto, almeno stando alle prime due puntate, le storie trattate rispecchiano, forse anche fin troppo, la realtà (i luoghi comuni, forse, sono l’unico neo delle due puntate d’esordio). Il tutto viene corroborato dal commento tecnico dell’avv. Simone Buffardi De Curtis.

Ci vediamo in tribunale è un Forum 3.0 che ci evita il supplizio di assistere ad un talk show con attori e che si propone subito per quello che è, sinceramente, evitando il trucchetto di costringere gli spettatori a fare inutile dietrologia.

Restando in tema di programmi giuridici, inoltre, possiamo dire che Ci vediamo in tribunale ha cancellato in un sol colpo nove anni di Verdetto Finale.

16:30 E’ iniziata la DIRETTA di Ci vediamo in tribunale!

Ci vediamo in tribunale è uno scripted reality show che andrà in onda su Rai 2, a partire da oggi, lunedì 18 settembre 2017, alle ore 16:30, da lunedì a venerdì.

Ci vediamo in tribunale | Puntata 18 settembre 2017 | Anticipazioni

Ci vediamo in tribunale è uno scripted reality show prodotto da Stand By Me con Rai Fiction.

Il programma riproporrà in tv cause civili e cause penali realmente accadute nel nostro paese.

Ci vediamo in tribunale ricostruirà le vicende che si nascondono dietro le cause finite nelle aule giudiziarie, svelandone gli sviluppi e i retroscena, anche attraverso una serie di interviste ai protagonisti.

In ogni puntata, ci saranno due protagonisti, e i loro rispettivi sostenitori, che racconteranno come sono finiti in tribunale.

I temi trattati saranno molteplici. Le vicende traggono spunto da casi giudiziari, per i quali è stata emessa una sentenza definitiva dalla Suprema Corte di Cassazione, rielaborati e sceneggiati. Al termine di ogni puntata, ci sarà la sentenza della legge che metterà un punto definitivo al caso.

A commentare il contenzioso delle due parti in causa, ci sarà l’avvocato Simone Buffardi De Curtis.

Ci vediamo in tribunale | Dove vederlo

La prima puntata di Ci vediamo in tribunale andrà in onda oggi, a partire dalle ore 16:30, su Rai 2.

La puntata sarà disponibile anche in streaming su Rai Play.

Il giorno dopo, la puntata sarà visibile per intero sempre sul sito Rai Play, nella sezione Guida Tv/Replay.

Ci vediamo in tribunale | Second Screen

Ci vediamo in tribunale è presente sul web con una sezione a parte presente sul sito Stand by me.

Il programma di Rai 2 si può trovare anche su Facebook con la pagina ufficiale di Stand by me.

Ci vediamo in tribunale si può commentare su Twitter con l’hashtag #CiVediamoinTribunale.

Per quanto riguarda il liveblogging, invece, l’appuntamento è su TvBlog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 16:30.