Violante Placido vuole togliersi i panni di ‘Moana’ da dosso: “Amo cantare. Il mio sogno è interpretare Patty Pravo”

Forse Violante Placido si è già pentita di aver accettato il progetto “Moana”, film tv di prossima programmazione su Sky Cinema: le voci, i sussurri, i gossip, le foto piccanti, l’avvicendamento alla regia, le parole di troppo. C’è tutto perché un’attrice comunque coscienziosa e dal cognome ingombrante come Violante, possa legittimamente proiettarsi già a un

Violante PlacidoForse Violante Placido si è già pentita di aver accettato il progetto “Moana”, film tv di prossima programmazione su Sky Cinema: le voci, i sussurri, i gossip, le foto piccanti, l’avvicendamento alla regia, le parole di troppo. C’è tutto perché un’attrice comunque coscienziosa e dal cognome ingombrante come Violante, possa legittimamente proiettarsi già a un futuro prossimo professionalmente meno “chiacchierato”.

“Il mio sogno nel cassetto, anche prima di fare Moana Pozzi, è sempre stato quello di interpretare Patti Pravo. Ho una passione per lei: è stata una grande interprete, trasformista, una personalità eccezionale. Anche se lei ancora fa musica, la sua carriera è ancora aperta e forse non è il momento di fare un film su di lei…”.

Le prime immagini di “Moana”, sono state proiettate al Roma Fiction Fest, in programmazione in questi giorni nella Capitale. Violante Palcido, in un’intervista postata su Youtube da Cinemotore, parla della sua passione più grande:

“Recitare è una sfida, una scoperta di me stessa attraverso dei personaggi. Si lavora attraverso un meccanismo, attraverso tante persone: ci sono tante cose che devono funzionare. La vivo come una forma creativa, espressiva e meravigliosa, ma è più un lavoro, mentre la musica è qualcosa che posso creare anche a casa, sul letto, con la chitarra. Mi rilassa ed è come una terapia personale che può non sfociare in un discorso di lavoro”.