Linea verde, Patrizio Roversi e Daniela Ferolla al servizio (pubblico) della Rai e dell’Italia agricola migliore

Resoconto, recensione e fotogallery della prima puntata di Linea verde, in onda su Rai1.

L’unico “limite” di Linea verde è emerso nella prima puntata dell’edizione autunnale, in onda domenica 10 settembre. Si tratta della registrazione visto che alle 12.29 c’è stata la “brutale” ma sacrosanta interruzione per l’edizione straordinaria del Tg1 sull’emergenza-maltempo che è durata 5 minuti prima che fosse riavviato il “nastro” della trasmissione senza che ovviamente si potesse fare un cenno a quanto sta accadendo a Livorno o nel resto d’Italia.

Sarebbe del resto oggettivamente difficile realizzare appuntamenti in diretta (anche se accade in occasione della sfilata dei carri per il Carnevale di Sanremo) visto che i due conduttori, in un’ora e dieci minuti, cambiano diverse location e ricorrono anche a numerosi mezzi di trasporto (dall’elicottero all’Ape car) per apprezzare al meglio le straordinarie location su cui può contare il nostro Paese dal punto di vista del territorio e dell’agricoltura.

La partenza con le Gravine di Puglia è particolarmente azzeccata e incisiva per la qualità delle immagini e la varietà degli scenari che consentono un “tour” nella preistoria e un “assaggio” di prodotti Doc (dall’uva ai funghi, dal pane al provolone).

Il resto lo fa la crescente bravura dei due “condottieri”, che si ritrovano insieme all’inizio e alla fine e poi gestiscono singolarmente gli altri momenti. Patrizio Roversi, abituato a “viaggiare” da sempre con la moglie Syusy Blady, riesce a illustrare in modo chiaro e a tratti scanzonato alcuni argomenti che potrebbero non essere intelligibili alla totalità del pubblico e vanno semplificati o “sceneggiati” tramite gag. Daniela Ferolla entra facilmente in empatia con gli abitanti/esperti in cui si imbatte, si mette in gioco in prima persona (ad esempio nella mungitura delle asine) e – perché non sottolinearlo – ha un fascino e un’eleganza che allietano i suoi interventi e certamente saranno apprezzati dal pubblico maschile. Va, infine, evidenziato il ruolo decisivo degli autori, che “guidano” nel migliore del modo i presentatori per realizzare una delle trasmissioni che da sempre si identificano con la mission del (miglior) servizio pubblico della Rai.

***

Diretta di Linea verde.

  • 12.20

    Lorena Bianchetti aveva dato la linea al Tg1 alla fine di A sua immagine ma il notiziario (per l’emergenza-maltempo?) per ora non parte. Ecco i due (riconfermati) conduttori di Linea verde-edizione autunnale… e non sono soli come si può notare dall’immagine.

  • 12.23

    La location? Le splendide gravine della Puglia… e la Ferolla viene “promossa” domatrice di asini da Roversi.

  • 12.24

    Questo gesto ricorda tanto le “vecchie” (o meglio le ultime) annunciatrici di Rai1.

  • 12.26

    … era un modo per dare la linea al suo “partner” che sta sorvolando la zona al confine tra Puglia e Basilicata a bordo di un elicottero.

  • 12.29

    Interrotta brutalmente la puntata di Linea verde dall’edizione straordinaria del Tg1 per l’emergenza-maltempo in tutta Italia. La situazione più drammatica a Livorno. Forti criticità anche a Roma.

  • 12.35

    … e si riparte con la registrazione della puntata. La Ferolla è a Laterza (Taranto) con un allevatore di asini e muli.

  • 12.37

    La conduttrice lo aiuta per la pulizia delle mammelle delle asine, propedeutica per la mungitura. Un’asina produce appena 4-5 litri di latte al giorno.

  • 12.40

    Roversi è sempre nel tarantino ma nelle campagne di Ginosa dove viene prodotta l’uva da tavola. Immancabile l’assaggio, c’è il seme che solitamente il consumatore non predilige.

  • 12.46

    Viaggio nella Ginosa antica con la Ferolla a bordo di un Ape car e poi nel quartiere della Rivolta dove ci sono i segni dell’uomo della preistoria.

  • 12.57

    Roversi ora è a Massafra tra le Gravine che hanno costituito la culla dell’agricoltura. Non può non fare un salto nella grotta del mago Greguro.

  • 13.02

    Patrizio però ha “paura” e chiama per finta al telefono Federico Quaranta, il conduttore dell’edizione estiva, per chiedergli di sostituirlo. Nulla da fare, Fede sta per tornare a La prova del cuoco.

  • 13.07

    La Ferolla, come una Miss (Italia) che si rispetti, scende lungo una scala… di paglia però. E’ a Castellaneta in un’azienda che si occupa della coltivazione dei funghi cardoncelli.

  • 13.10

    I funghi fanno benissimo, lo conferma il fitoterapeuta. Sono antitumorali e aumentano le difese immunitarie. E la Ferolla aggiunge: “Poi hanno pochissime calorie, un argomento che interessa a noi donne”.

  • 13.13

    Appuntamento immancabile con il meteo verde.

  • 13.17

    Roversi è a Laterza tra le vacche che garantiscono bistecche e provoloni. Quaranta gli consiglia di mungere le podoliche… ma il periodo giusto per farlo è la primavera.

  • 13.19

    Ecco il pane di Laterza, preparato con la semola di grano duro. Un altro prodotto che contraddistingue la Puglia e che si basa su ingredienti naturali.

  • 13.21

    Potevano mancare le bombette di maiale? Altra prelibatezza imperdibile per chi passa dal Tarantino e dalla Puglia.

  • 13.24

    I due presentatori si ritrovano insieme per il gran finale. Li aspetta un’abbuffata di cibo pugliese D.O.C.

Oggi, domenica 10 settembre, riparte su Rai1 Linea verde (edizione autunnale) e la seguiremo in liveblogging su Tvblog.

Linea verde 2017, conduttori e anticipazioni sulla prima puntata di domenica 10 settembre

Patrizio Roversi e Daniela Ferolla tornano a viaggiare per l’Italia per raccontare l’agricoltura e il territorio. Il loro viaggio inizia dalla Puglia, dalla terra delle Gravine che si trovano tra Laterza, Ginosa, Massafra, Castellaneta e la costa ionica. Queste fratture della terra hanno dato rifugio sin dal neolitico all’uomo dando vita alle prime comunità agricole, la ricchezza di questi insediamenti rupestri è unica in Europa Occidentale. In questa prima puntata dell’edizione invernale Patrizio e Daniela partono dalla storia dell’agricoltura per trovare elementi che possano aiutare ad affrontare il futuro. Daniela Ferolla andrà dalla gravina di Laterza, che è il canyon più grande d’Europa a Ginosa e il suo quartiere della Rivolta, nelle cui grotte-case si è abitato fino alla fine degli anni ’50, una piccola Matera scavata su cinque piani.  Nelle campagne che circondano questi paesi incontrerà Angelo, un appassionato allevatore di asini, e Arcangelo, un pioniere della coltivazione del fungo cardoncello. Patrizio Roversi racconterà le gravine dall’alto, la coltivazione dell’uva da tavola di cui la Puglia è una delle maggiori produttrici e tenterà di entrare nella leggendaria grotta del mago Greguro.

Linea verde 2017-2018| Dove vederlo

La puntata di Linea verde andrà in onda oggi, a partire dalle ore 12.20, su Rai1.

La puntata sarà disponibile anche in streaming su Rai Play.

Il giorno dopo la puntata sarà visibile per intero sempre sul sito Rai Play, nella sezione Guida Tv/Replay.

Linea verde 2017-2018 | Second Screen

Linea verde è presente sul web con una sezione presente sul sito Rai Play.

Il programma di Rai1 si può trovare anche su Facebook con una pagina ufficiale.

Linea verde si può commentare su Twitter con l’hashtag #lineaverde.

Per quanto riguarda il liveblogging, invece, l’appuntamento è su Tvblog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 12.20.