Sereno Variabile, Muciaccia diventa meme vivente e dà il turbo al format

Dopo la staffetta estiva Giovanni Muciaccia prende le redini della trasmissione

  • 17.05

    Muciaccia prende possesso della versione invernale di Sereno Variabile in maniera… roboante, in sella al sidecar. Ma annuncia comunque Osvaldo Bevilacqua come presenza fissa. Nella prima puntata è nella piazza di Assisi in cui incontra i balestrieri.

  • 17.10

    Muciaccia in versione factual. Riuscirà a usare la balestra? Chiede se “il rinculo è molto forte”. E alla fine centra quasi il bersaglio: tiro niente male (anche se con la postproduzione non si può mai sapere…)

  • 17.15

    L’Assisi che non ti aspetti… non solo medievale, ma con anche resti di epoca romana. Muciaccia ci mostra il Tempio della Dea Minerva.

  • 17.20

    Un Muciaccia per tutte le occasioni. Anche in versione parapendio (dopo quattro chiacchiere col Club Alpino). Una sorpresa continua con visuale mozzafiato di Assisi e Volare di Rovazzi in sottofondo.

  • 17.25

    Che ci fa un’allevatrice tedesca di asini sardi in Umbria? Gabriele lo racconta al conduttore.

  • 17.30

    Dopo uno stacco sull’inviata – in esplorazione dei dintorni di Assisi – Muciaccia fa luce sul turismo legato al sidecar. Cede le chiavi del sidecar al suo proprietario per muoversi a piedi per la città.

  • 17.35

    Dal momento spiritualità alla tecnica di ricamo tipica della città – il punto Assisi è diverso dal punto croce perché il disegno rimane vuoto – Muciaccia è instancabile: fa in mezz’ora cose che Bevilacqua (comprensibilmente) faceva in una puntata.

  • 17.40

    Muciaccia si sposta nella Cattedrale di San Rufino, santo patrono di Assisi, andando anche alla scoperta del Museo e del campanile. Un’esperta mostra anche i torchi utilizzati per la spremitura dell’uva e per la produzione dell’olio.

  • 17.51

    Dopo aver visitato la Galleria di arte contemporanea di Assisi e un focus storico di carattere archivistico sulla Seconda Guerra Mondiale, Muciaccia dà la linea al “cuore di questo programma, il Maestro”. Così Bevilacqua si ritaglia un breve spazio più istituzionale sui francescani.

  • 17.55

    Muciaccia con le mani in pasta vince tutto: “Sto facendo malissimo, è vero?”. Con la colla vinilica era sicuramente più pratico. Lui stesso lo ammette: “Con le forbici con la punta arrotondata mi sarei trovato meglio che col coltello, che mi fa un po’ paura”. Irresistibilmente autentico quando è un po’ impacciato.

  • 18.00

    Si chiude con una veduta dall’alto sulla navata principale della Chiesa. E infine su in cima al campanile.

Il periodo di prova di Giovanni Muciaccia è durato poco ed è stato ampiamente superato. Così, dopo un passaggio di testimone all’insegna dell’eleganza e della stima reciproca tra il Maestro e l’allievo, l’eterno ragazzo della Rai ha avuto il suo posto fisso rivelandosi ancora una volta un esempio.

Anziché adagiarsi sugli allori della “sistemazione” in Rai, Muciaccia ci mette anima e corpo, si divide in mille location e si mette in gioco nelle situazioni più improbabili. Da un viaggio in sidecar al lancio col parapendio, passando per un tiro al bersaglio con la balestra. A volte rivela doti atletiche sorprendenti, altre ammette per primo la sua imbranataggine (soprattutto quando ha ‘le mani in pasta’) e questo diventa il segreto della sua conduzione, degna di un meme vivente. Praticamente è passato dal ‘Fatto’ della colla vinilica al ‘Detto Fatto’ in versione sport estremi.

Il restyling che lo stesso Sereno Variabile ha guadagnato con la sua presenza, in termini di ritmo e di dinamismo, è la prova che a fare i divulgatori non ci si improvvisa e il pubblico lo sa.

D’altro canto la tradizione del marchio è rispettata e pertanto risulta gradevolissimo il cameo istituzionale di Bevilacqua, presentato con gratitudine dallo stesso Muciaccia come “anima del programma”.

Sereno Variabile, in questa nuova versione turbo, potrebbe persino meritarsi una promozione in altre fasce più pregiate. Chissà che Rai2 non ci pensi…

sereno variabile

Sereno Variabile, lo storico programma di Rai2, torna completamente rinnovato. Dal 9 settembre, partirà l’edizione invernale che andrà in onda tutti i sabati alle 17.05, con la conduzione di Giovanni Muciaccia. Lo storico conduttore, nonché ideatore di Sereno Variabile, Osvaldo Bevilacqua resterà comunque il cuore del programma, a diretto contatto con la gente del luogo, curando l’aspetto più istituzionale della trasmissione.

Quella di Muciaccia sarà una conduzione più immersiva, partecipativa. Turista curioso e attento, lo vedremo impegnato in prima linea nelle attività sportive e in “factual” di ogni tipo, legati alle tradizioni culinarie e artigiane del posto. L’aspetto paesaggistico-ambientale e quello più squisitamente turistico resteranno i due assi portanti del programma, che spazierà come sempre tra arte, cultura, storia ma anche leggende, personaggi, tradizioni, artigianato e accoglienza turistica, con un’attenzione particolare alle tematiche ambientali, all’imprenditoria giovanile e ai territori colpiti dai recenti eventi sismici.

Ma l’Italia è fatta anche di piccole borghi: di questi gioielli spesso semi sconosciuti, si occuperà Maria Teresa Giarratano, che da alcune edizioni collabora con la trasmissione.

Sereno Variabile | Le anticipazioni della prima puntata, 9 settembre 2017

Nella prima puntata Sereno Variabile andrà alla scoperta di un luogo simbolo per l’Italia: Assisi. Ne svelerà gli aspetti più nascosti, viaggiando tra i vicoli che raccontano secoli di storia, gustando le specialità enogastronomiche e i prodotti di una terra unica. Giovanni Muciaccia ci mostrerà un insolito punto di vista sulla città, sorvolandola col parapendio. Si andrà poi indietro nei secoli scendendo prima nei sotterranei della cattedrale di San Rufino, e salendo poi i 130 gradini che portano sul campanile. Con Osvaldo Bevilacqua si entrerà nella basilica di San Francesco, alla scoperta di una reliquia davvero unica, il velo della Madonna.

Sereno Variabile | Dove vederlo in tv e in streaming

Sereno Variabile va in onda ogni sabato su Rai2 dalle 17.05 e in diretta streaming sul browser/app Rai Play.

Sereno Variabile | Second Screen

Sereno Variabile ha una pagina ufficiale Facebook.


I Video di TvBlog