Serie Tv, novità: Don Cheadle protagonista di Ball Street pilot di Showtime; un moderno Orgolgio e Pregiudizio per ABC

Problemi dietro le quinte della seconda stagione di Goliath di Amazon con Billy Bob Thornton.

Actor Don Cheadle attends The 74th Annual Golden Globe Awards Nominations at The Beverly Hilton Hotel, in Beverly Hills, California, on December 12, 2016. / AFP / VALERIE MACON (Photo credit should read VALERIE MACON/AFP/Getty Images)

Ball Street: Don Cheadle e Andrew Rannells saranno i protagonisti di un pilot di Showtime, una commedia ambientata nel mondo di Wall Street. Scritto dai due amici David Caspe (Happy Endings) insieme a Jordan Cahan, Ball Street sarà diretto da un'altra coppia di amici, formata da Seth Rogen e Evan Goldberg, i quattro produrranno insieme a Sony Pictures Tv Studios. Ball Street, che entrerà in produzione a febbraio, racconterà il 19 ottobre del 1987, il cosiddetto Black Monday, giorno del peggior crollo di Wall Street di cui non si conoscono le cause. Almeno finora visto che  la comedy spiegherà come un gruppo di emarginati del mondo della finanza riuscì a far crollare Wall Street. Cheadle sarà Rod "The Jammer" Jaminski, un uomo che si è fatto da solo, ha studiato da solo, ha tendenze autodistruttive; Rannells sarà Blair Shmerman, un ragazzo dal cuore puro, brillante, da poco uscito dalla Wharton. Il terzo personaggio è Dawn Darcy, prima donna a capo di un gruppo di operatore della finanza, capo di Jammer (ancora da trovare l'attrice che la interpreterà).

Eligible: ABC ha ordinato lo sviluppo del pilot di un drama dalla venature soap ispirato al libro di Curtis Sittenfeld Eligible: A Modern Retelling Of Pride And Prejudice. Eligible è scritto da Sherri Cooper Landsman e Jennifer Levin (Beauty and the Beast) prodotto da I. Marlene King (Pretty Little Liars) per Warner Bros Tv. Proprio come una versione moderna di Orgoglio e Pregiudizio, Eligible racconta la storia delle cinque sorelle Bennet in cerca dell'amore; quando Liz Bennett sarà costretta a tornare a casa, si ritroverà di nuovo immersa nelle dinamiche della sua numerosa famiglia e finirà per innamorarsi del misterioso e affascinante Darcy.

Goliath: Clyde Phillips, recentemente arrivato come showrunner nella serie tv di Amazon con Billy Bob Thornton per lavorare alla seconda stagione, ha deciso di lasciare la serie e sarà sostituito da Lawrence Trilling che ha lavorato come produttore alla prima stagione. Secondo diversi rumors Phillips (che ha sostituito David E. Kelley come showrunner) avrebbe scritto i dieci episodi insieme al suo team escludendo sia Thornton che Amazon. A quanto pare Thornton non sarebbe stato contento del risultato del primo episodio della seconda stagione e la produzione è stata quindi bloccata. A quel punto Phillips avrebbe preferito lasciare piuttosto che tornare a lavorare sull'intera serie. Ora il primo episodio sarebbe pronto e saranno girate nuove scene, con la produzione che riaprirà il prossimo mercoledì, ma a quanto sembra il numero di episodi della stagione sarà ridotto a 7 come conseguenza di questi problemi. Una situazione capitata anche nella prima stagione dopo l'allontanamento di Kelley con la stagione ridotta a 8 episodi e il terzo diventato il pilot dopo le modifiche nella produzione, considerando anche che Goliath fu la prima serie Amazon ad essere ordinata direttamente a serie. Nonostante questi problemi Thornton ha conquistato il Golden Globe e la serie è risultata la più vista ad un mese dal rilascio.

Progetto senza titolo: ABC ha superato la concorrenza ordinando lo sviluppo del pilot di una multi-camera comedy familiare creata dal produttore di The Goldbergs Dan Levy con Doug Robinson e la Sony, all'interno dell'accordo con la società DRP Doug Robinson Productions. Il progetto ancora senza titolo, è basato sul monologo comico di Levy in cui racconta in modo entusiasta la propria vita. Al centro c'è una giovane coppia che prova ad organizzare la loro nuova e caotica vita, in una casa sempre piena di gente e di giochi su cui è facile inciampare, aggrappandosi alla loro vecchia e semplice vita precedente.

Quicksand: Netflix ha ordinato la sua prima serie tv originale svedese, basata sull'omonimo romanzo di Malin Persson Giolito adattato da Camilla Ahlgreen (The Bridge). Quicksand (Störst av Allt), racconta le vicende di una sparatoria avvenuta in una scuola superiore della periferia ricca di Stoccolma, di cui sarà accusata e processata la studentessa Maja Norberg. Le indagini sveleranno il legame della ragazza con Sebastian Fagerman e la sua disfunzionale famiglia. Netflix collaborerà con la svedese FLX per il progetto che entrerà in produzione nel 2018.

Undocumented America: Jonás Cuarón (che insieme al padre Alfonso ha curato la sceneggiatura di Gravity) vuole adattare il saggio della giornalista Karla Cornejo Villavicencio, pubblicato da Spiegel & Grau, in una serie tv prodotta da Makeready. Undocumented America raccoglie le esperienze di immigrati clandestini che vivono in diverse parti degli Stati Uniti. Villavicencio in prima persona è un'immigrata dell'Ecuador ed è stata la prima studentessa priva di documenti ad essere stata ammessa a Harvard e al programma di dottorato di Yale. Ovviamente dopo la decisione di Trump di revocare il programma DACA che proteggeva questi ragazzi privi di documenti legali ma cresciuti negli USA, il suo futuro nel paese è a rischio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail