Unomattina 2017-2018, cercasi equilibrio: debutto spigoloso per Di Mare e Rinaldi in un contenitore che studia da SkyTg 24

UnoMattina 2017-2018, la prima puntata live su Blogo.

Aria pesante a Unomattina: uno studio spigoloso e appesantito dal restyling non aiuta la nuova coppia di conduttori ad ‘acclimatarsi’ a una convivenza al momento ancora diffidente, fatta di puntualizzazioni e di sorrisi un tantino forzati. Si sente la mancanza della leggerezza di Francesca Fialdini che, al netto dei tre anni di esperienza al fianco di Franco Di Mare, ha un approccio ben diverso da quello della new entry, Benedetta Rinaldi, molto più distaccata, quasi ‘rigida’ nella gestione degli spazi e nell’interazione con il compagno di viaggio, come del resto visto anche a La Vita in Diretta Estate. Alla Rinaldi piace fare domande, meno condurre.

E così si cerca un equilibrio, ed è inevitabile alla prima puntata. Ma è anche segno che non c’è stato un ‘colpo di fulmine‘, un amalgama ‘naturale’ tra i due padroni di casa, che – anzi – mi danno l’idea di essere sempre pronti a marcare i territorio. La sensazione è che si annusino, pronti a ribadire all’altro la propria autonomia: in questo senso mi ha colpito la Rinaldi che al termine del primo blocco ha sottolineato come la mancanza di tempo le abbia impedito di fare due domande agli ospiti, come a dire che non gli è stata data la possibilità di farle. Una precisazione netta, con un preciso valore nell’economia di un programma tv. Ed è solo la prima puntata.

Diversa anche la costruzione dei blocchi rispetto all’anno scorso, con una netta prevalenza del maltempo su qualsiasi altro contenuto. Dal contenitore si è passati praticamente alla monografia: tutta la puntata è stata puntellata dai collegamenti con Giacinto Pinto da Livorno, senza che ci fossero nella sostanza notizie rilevanti, ma con un continuo pour-parler sul dissesto idrogeologico, la mancata manutenzione, il mutamento climatico, i cancelli chiusi dopo la fuga dei buoi… Un approfondimento, più che un aggiornamento, che somiglia più al palinsesto di Sky Tg24, con gli spazi calibrati con approfondimenti tra un’edizione e un’altra, che al menabò di un quotidiano, cui somigliava prima.
In questa prima puntata, la costruzione narrativa procede di fatto ad anello: insieme al maltempo, il secondo argomento principale è l’11 settembre 16 anni dopo. Se ne parla a inizio puntata, è l’argomento del Sarò Franco ed è presente anche nel blocco finale, come se si volesse dare a tutti gli ascoltatori, anche quelli che si svegliano più tardi, la possibilità di seguire gli argomenti principali della puntata. Concetto anche giusto, visto che il pubblico di Unomattina tende a ruotare, ma fastidioso e ripetitivo per chi segue tutta la diretta.

0911_084656_unomattina.jpg
I ‘plot episodici’ (vedremo nelle prossime puntate se questa struttura verrà mantenuta) finiscono per inghiottire completamente le rubriche e gli spazi di servizio che pure costituivano una caratteristica del programma. Carte Bollate, dedicato alla burocrazia con la partecipazione del Prof. Alfonso Celotto, resta monca e si dimostra anch’essa in cerca di equilibrio di tempi e argomenti (la Rinaldi decide d’ufficio di cassare uno dei due argomenti – documenti per un nascituro e acque minerali, male assortiti peraltro – per trattarne in maniera completa solo uno), Modi & modi è davvero superflua vista la costruzione della puntata che alterna maltempo e 11 settembre. Se poi ci mettiamo che dura un paio di minuti alla fine della puntata si ha la misura di come sia davvero una nota stonata.

La mancanza di complicità e di armonia tra i conduttori si sente anche nel forzoso passaggio tra i blocchi, che procedono per giustapposizione, nonostante lo sforzo (o almeno tale sembra) di Di Mare di sorridere e alleggerire il clima.

0911_064748_unomattina.jpg
Come dicevo, neanche lo studio ‘avvolge’: a fronte degli elementi ‘curvi’ e trasparenti dello scorso anno si è passati a parallelepipedi ingombranti, a un effetto parquet che appesantisce, alle poltrone bianche che staccano e riempiono, marcando anche visivamente la differenza con la leggerezza degli anni scorsi. Una leggerezza che si avvertiva nella conduzione, nella gestione degli spazi e degli argomenti e che qui lascia spazio a una rigidità e una spigolosità che ci si augura si ammorbidisca col tempo.

Ma la Rinaldi è un osso duro e, diversamente dalla Fialdini, sembra aver minor dimestichezza con la nobile arte della ‘frecciatina’, del sorriso che nasconde l’arma letale, della sottile perfidia che ammanta di classe anche il peggior rimbrotto. La Rinaldi è più diretta e si sente: tocca a Di Mare ‘smussare’ gli angoli, levigare gli spigoli e arrotondare i sassi. Ci riusciranno? Beh, anche gli autori dovranno impegnarsi: mi sa che quest’anno si suda un po’ di più dietro le quinte. Soprattutto se si è deciso di procedere con una struttura ad ‘eterno ritorno’ che ha bisogno di passaggi e alleggerimenti utili a limitare la sensazione del dejà-vu.

Ma è solo la prima e la stagione è lunga, molto lunga: in bocca al lupo a tutti.

Unomattina 2017-2018 | Prima puntata in diretta

[live_placement]

Unomattina 2017-2018 | Anticipazioni

unomattina2017-2018_benedetta-rinaldi-franco-di-mare.jpg

Nuova stagione di UnoMattina al via oggi, 11 settembre, come sempre su Rai 1 a partire dalle 6.45. Cambio al timone del programma: accanto al confermato Franco Di Mare – fedele al mattino dell’Ammiraglia praticamente dal 2011 – arriva Benedetta Rinaldi, reduce invece da La Vita in Diretta Estate e già abituata alle sveglie notturne visto che nel 2014 condusse Unomattina Estate.  Siamo ormai al 31esimo anno per il contenitore mattutino di Rai 1 per il quale non si annunciano particolari variazioni: rubriche e servizi si alterneranno con le varie edizioni del Tg1 fino alle 10.00, quando la linea passerà, anche quest’anno, a Eleonora Daniele.

UnoMattina 2017-2018 | Il programma

Se l’anno scorso la coppia Fialdini/Di Mare raccolse il testimone dagli ottimi Mia Ceran e Alessio Zucchini -, quest’anno la versione invernale solleva dall’incarico il binomio Tiberio Timperi e Valentina Bisti, non sempre impeccabili nella conduzione e nel trattamento quotidiano dell’agenda mediale. In fondo tra Unomattina e La Vita in diretta, e le rispettive edizioni estive, è un continuo valzer di conduttori. E conduttrici.

I temi trattati dal programma restano, ovviamente, sempre gli stessi, ovvero quelli che si potrebbero incontrare sfogliando un quotidiano (con qualche puntatina nelle riviste di gossip): si spazia dalla cronaca alla politica internazionale, dal lavoro all’economia, passando per lo spettacolo e i consumi.

Il programma è scritto da Paola Cattaruzza, Romano Ciriaci, Marco Ventura e di Claudia Manari, Antonio Manetta, Cetta Meddi, Paola Miletich, Michele Presutti, Massimo Santoro, Cristina Serra, Marco Vignudelli. Regia di Nello Pepe.

UnoMattina 2017-2018 | Come seguirlo in tv e in streaming

UnoMattina va in onda su Rai 1 dal lunedì al venerdì, dalle 6.45 alle 10.00. Il programma si può seguire in live streaming su Raiplay, dove è poi disponibile on demand.

UnoMattina 2016-2017 | Second Screen

UnoMattina ha un proprio sito internet, una propria pagina Facebook e un proprio account Twitter, @Unomattina, con hashtag #unomattina. Ovviamente vi consigliamo di seguire la prima puntata della nuova stagione live su TvBlog dalle 6.45.


Ultime notizie su Unomattina

Tutto su Unomattina →