Gerusalemme: corrispondente RAI Carlo Paris ferito negli scontri

Carlo Paris è rimasto ferito insieme al suo operatore tv e al producer palestinese durante gli scontri di Gerusalemme di venerdì 28 luglio 2017.

carlo-paris-tvblog.jpg

Carlo Paris è rimasto ferito alla Porta dei Leoni della Città Vecchia di Gerusalemme durante gli scontri tra manifestanti palestinesi e polizia israeliana che hanno causato un morto e tre feriti: il corrispondente della sede Rai di Gerusalemme, colpito da una granata assordante lanciata dalla polizia, è stato portato in ospedale e ricoverato per una ustione alla gamba destra. Il giornalista è stato dimesso, così come l'operatore tv israeliano. In ospedale, invece, il producer palestinese.

Carlo Paris ha raccontato all'Ansa:

Come sempre in questi giorni stiamo raccontando gli scontri direttamente dalle strade di Gerusalemme. Si corre qualche rischio ma l'effetto televisivo è sicuramente molto forte. La polizia stava caricando un gruppo di giovanissimi manifestanti palestinesi quando ha cominciato a sparare una serie di granate assordanti. Tre di queste ci hanno colpito mentre eravamo proprio davanti la Porta dei Leoni. Siamo stati soccorsi inizialmente dal pronto soccorso palestinese, poi sono arrivate due ambulanze, una israeliana e l'altra palestinese, che ci hanno condotto nei rispettivi ospedali.

Attraverso un comunicato stampa ufficiale la RAI fa sapere che

Il Direttore Generale della Rai Mario Orfeo ha chiamato il corrispondente da Gerusalemme Carlo Paris, ferito oggi da una granata mentre stava seguendo gli scontri nella Città Vecchia, per sincerarsi delle sue condizioni e di quelle dell’operatore e della producer coinvolti. Dal DG gli auguri di pronta guarigione e l’apprezzamento per il racconto che la Rai sta mettendo in campo sulla nuova crisi in Terra Santa.

  • shares
  • Mail