Ilaria Alpi – L’ultimo viaggio, la docufiction inedita sabato 29 luglio su Rai3

A ventitre anni dalla morte della giornalista Rai, Claudio Canepari propone un’inchiesta con documenti inediti

La terza rete Rai è sempre in prima linea in materia di memoria storica. Sono trascorsi ventitré anni dalla morte di Ilaria Alpi, giornalista Rai e del suo operatore Miran Hrovatin, uccisi in un agguato a Mogadiscio il 20 marzo del 1994.

Dopo la desecretazione di nuovi documenti da parte della Camera dei Deputati nel 2014 e l’acquisizione di nuovi documenti Onu, arriva su Rai3 sabato 29 luglio alle 23.25 la docufiction di Claudio Canepari dal titolo Ilaria Alpi – L’ultimo viaggio.

L’inchiesta in prima tv ricostruisce con materiali e testimonianze inedite l’inchiesta che Ilaria Alpi stava facendo in Somalia sul traffico internazionale di armi e presenta un ritratto inedito di una giornalista ostinata che non si accontentava mai delle verità ufficiali, specie nei teatri di guerra, dove la verità è sempre la prima vittima.

Dopo molte indagini di varie procure d’Italia e Commissioni parlamentari di inchiesta sono ancora tanti i misteri sui mandanti, sugli esecutori materiali, sul movente di quegli omicidi. Il 4 luglio di quest’anno la procura di Roma chiede l’archiviazione delle indagini sulla morte dei due giornalisti riscontrando l’impossibilità di risalire al movente o agli autori. Per i pubblici ministeri, inoltre, non ci sono prove di presunti depistaggi.