House of Cards e la previsione dell’incontro tra Trump e Putin al G20

House of Cards avrebbe immaginato già l’anno scorso un possibile incontro tra Donald Trump e Vladimir Putin, così come quello tra il leader russo e la moglie del presidente americano

“La vita imita l’arte”: mai commento fu così azzeccato quando si parla di scene di serie tv che prevedono, consapevolmente o no, eventi che devono ancora accadere. Questa volta è stato House of Cards a riuscire ad immaginare un incontro la cui foto sta facendo il giro del mondo, ben un anno fa.

Complice il G20 di Amburgo, finalmente il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e quello russo Vladimir Putin si sono incontrati. Un incontro che sarebbe dovuto durare un’ora scarsa, ma che invece si è protratto per due ore, durante cui i due leader hanno discusso di politica estera (accordandosi per un cessate il fuoco in Siria), ma anche del cosiddetto Russia-gate e della possibilità che la Russia sia stata coinvolta nell’esito delle elezioni americane.

Considerato che qualche giorno prima Trump aveva invitato Putin a non “destabilizzare l’Ucraina” ed a collaborare con l’Occidente nella guerra al terrorismo, il clima non era proprio dei migliori. A dimostrarlo, la foto che ritrae i due davanti alla stampa: Trump tende la mano verso Putin che, però, la guarda sconsolato, come a non voler raccogliere l’invito di stringergliela.

La stessa identica scena è accaduta all’interno della quarta stagione di House of Cards, in cui Frank Underwood (Kevin Spacey) cerca invano di stringere la mano al presidente russo Viktor Petrov (Lars Mikkelsen). A notare per primo come la realtà abbia imitato la finzione è stato il giornalista del Guardian Alec Luhn:

“La vita imita l’arte”.

Le analogie, però, non finiscono qui: a quanto pare, infatti, House of Cards ha previsto anche un altro momento di imbarazzo diplomatico, quando Putin, alla cena dei leader, si è seduto vicino a Melania Trump e non al presidente. Una scena simile accade anche nella serie tv di Netflix, quando Petrov, a cena, preferisce la compagnia di Claire (Robin Wright):

“Melania Trump. Vladimir Putin. Claire Underwood. Viktor Petrov. La vita imita l’arte. Lo so che lo stavate pensando anche voi #HOC #HouseOfCards.”

Due coincidenze abbastanza sorprendenti, su cui si può discutere, analizzando l’attuale contesto politico e come la serialità l’abbia intercettato per tempo. O, che più, semplicemente, si possono spiegare con il fatto che Putin ha un account Netflix.

Ultime notizie su House of Cards

House of Cards è un political thriller sviluppato da Beau Willimon, adattamento dell'omonima miniserie BBC, basata sui romanzi di Michael Dobbs, che Netflix trasmette in streaming dal primo febbraio 2013.

Tutto su House of Cards →