Complimenti per la connessione 2, su Raiuno le lezioni di internet si spostano a casa di Cecchini

Su Raiuno Complimenti per la connessione 2, lo sketch-show spin-off di Don Matteo che insegna l’utilizzo di internet tramite le vicende del Maresciallo Cecchini e della sua famiglia, ma che racconterà anche i preparativi delle nozza tra Tommasi e Lia, rivelando perchè non saranno presenti nell’undicesima stagione di Don Matteo

Dopo il buon riscontro della prima stagione, torna anche quest’estate Complimenti per la connessione, con una seconda stagione, in onda da questa sera alle 20:30 su Raiuno, che continuerà ad insegnare l’utilizzo di internet ai milioni di italiani che ancora hanno poca dimestichezza con questo mondo.

A farlo, ci saranno sempre i protagonisti di Don Matteo, di cui questo sketch show è lo spin-off ufficiale: rivedremo Cecchini (Nino Frassica), Pippo (Francesco Scali) e Tommasi (Simone Montedoro), a cui si aggiungono due presenze femminili, segnale questo che vuole aumentare l’inclusione di cui si fa portavoce la serie, ovvero Lia (Nadir Caselli) e Caterina (Caterina Sylon Labini).

Il format non cambia nella sostanza, ma nella forma: la serie, infatti, abbandona la caserma di Spoleto, dove era ambientata la prima stagione, e si sposta a casa Cecchini, rendendo così la storyline più casalinga e familiare. Pippo abbandona il sogno di diventare carabiniere ed, in questa seconda stagione, s’innamora di una misteriosa donna di nome Silvana. Sarà Cecchini a dargli degli strampalati consigli per conquistarla, mentre Tommasi e Lia, che nel finale della decima stagione di Don Matteo hanno deciso di sposarsi, sono alle prese con i preparativi delle nozze.

Internet sarà fondamentale nel loro lavoro: complice la nuova ambientazione, infatti, la serie racconterà “la casa connessa”, spiegando, nei venti episodi da sei minuti ciascuno, tutte quelle funzioni legate alla casa ed all’utilizzo di internet tutti i giorni che possono semplificare la vita. Wi-Fi, home banking, food delivery ed e-ticketing possono sembrare parole incomprensibili, ma grazie alle lezioni ed alle metafore fiabesche utilizzate da Tommasi e da Lia, Cecchini, Pippo e Caterina scopriranno che con internet la casa può usufruire di numerosi servizi, come Rai Play, presente anche all’interno della serie.

Alla componente didattica si affianca quella comica e sentimentale: la prima introdotta, ovviamente, da Nino Frassica, che della serie è anche sceneggiatore con Fabio Morici e Marco Diotallevi, e la seconda dai personaggi di Tommasi e Lia. Di loro, inoltre, si scoprirà il motivo per cui non compariranno nell’undicesima stagione di Don Matteo, le cui riprese sono ora in corso.

La serie parte sempre dalla premessa che in Italia sono 17 milioni gli italiani che usano poco o niente internet (fonte Demopolis) e che due terzi della popolazione non ha competenze digitali di base (fonte Desi), ma lo scopo è quello di non risultare pesanti nelle lezioni e di riuscire a legate i temi trattati all’attualità.“I temi che abbiamo selezionato e il modo in cui abbiamo deciso di affrontarli, dovevano poter raccontare la modernità; stimolando in noi un’altra riflessione: il bisogno di parlare anche di alcuni temi legati anche all’attualità e di poterlo fare in un modo originale”, ha detto il regista Valerio Bergesio. Per questo, saranno presenti due guest-star: il giornalista del Tg1 Antonio Matano, che aiuterà a parlare di “fake news”, e la fashion blogger Eleonora Carisi, che affronterà l’argomento degli “influencer”.

“Pur conservando quanto di buono avevamo già fatto, abbiamo deciso di rivedere tutto il format, impegnandoci a trovare delle soluzioni narrative nuove e che potessero essere ancora più inclusive”, ha proseguito il regista. “Lo scopo della nostra serie, dopotutto, è quello di poter offrire alle persone che si seguono da casa il modo per continuare a migliorarsi, sperando di esserci riusciti noi per primi”.

Complimenti per la connessione 2, prodotto da Rai Fiction e da Lux Vide, cerca quindi di ampliare il proprio raggio d’azione, offrendo un servizio più completo, ha spiegato infine durante la conferenza stampa Eleonora Andreatta, il direttore di Rai Fiction:

“Il lavoro fatto per quest’anno è di pretendere qualcosa in più, abbiamo deciso di lavorare non solo sul tema dei rudimenti dell’alfabetizzazione, ma anche sulla finalità di internet”.