La valigia con lo spago

La valigia con lo spago è un titolo decisamente evocativo e azzeccato, richiama subito, senza possibilità d’errore, storie di migrazione. Ed è proprio questo il tema di questa inedita (e un po’ sperimentale, finalmente) seconda serata di RaiUno. Frutto di una coproduzione fra la Rai e Propaganda Fide racconterà, per quattro puntate a partire da

di

La valigia con lo spago

La valigia con lo spago è un titolo decisamente evocativo e azzeccato, richiama subito, senza possibilità d’errore, storie di migrazione. Ed è proprio questo il tema di questa inedita (e un po’ sperimentale, finalmente) seconda serata di RaiUno.

Frutto di una coproduzione fra la Rai e Propaganda Fide racconterà, per quattro puntate a partire da questa sera alle 23:15 proprio storie di migranti, che giungono in Italia e in occidente per sfuggire alla guerra, alla fame, alla povertà, per cercare un futuro migliore (o anche solo un futuro); proprio come fecero molti italiani in passato, con la loro valigia con lo spago. L’inchiesta è ambientata in tutto il mondo: Argentina, Moldavia, Slovacchia, Francia, Inghilterra, Spagna, Stati Uniti, Canada, Thailandia e, ovviamente, Italia. Nella speranza di liberarci da tutti gli stereotipi che riguardano la migrazione e gli immigrati. Da vedere sicuramente (ci riserviamo comunque di parlarne dopo la visione, com’è naturale), merita il nostro box dei consigli.

La valigia con lo spago ha anche un bel sito ufficiale sotto forma di blog, animato da Luca De Mata, autore e regista del progetto, con la collaborazione di Nicola Bux e Massimo Cenci

I Video di TvBlog