• Tv

Andrea Montanari nuovo direttore del Tg1 e Gerardo Greco al Giornale Radio

Le prime nomine dopo l’arrivo del nuovo direttore generale in Rai

di Hit

AGGIORNAMENTO 15 giugno 2017:

Il Consiglio di amministrazione della Rai, su proposta del neo direttore generale Mario Orfeo, ha nominato oggi all’unanimità Andrea Montanari nuovo direttore del Tg1. Montanari, fino ad ora direttore del Giornale Radio, succede proprio ad Orfeo nominato qualche giorno fa direttore generale della televisione pubblica. Gerardo Greco è stato nominato (con un il voto contrario del consigliere Carlo Freccero) nuovo direttore del Giornale Radio e di Radio Uno. Confermato dunque il Retroscena di ieri della nostra testata.

I Retroscena di Blogo: Andrea Montanari al Tg1 e Gerardo Greco al Giornale Radio

Dopo l’approdo di Mario Orfeo sulla poltrona di direttore generale della Rai, era diventato vacante il posto di direttore del Tg1. I nomi che avevamo scritto i giorni scorsi erano due: Andrea Montanari e Fabrizio Ferragni. Entrambi ex del primo telegiornale d’Italia ed entrambi titolati a quella poltrona. Il primo un po’ più “sinistroso” il secondo un po’ più centrista, ma tutti e due con le carte in regola per il dopo-Orfeo.

Secondo quanto ci risulta, sembra che la scelta definitiva sia caduta sull’attuale direttore del giornale radio Andrea Montanari. Vediamo la scheda di quello che dovrebbe essere il nuovo direttore del Tg1 presa dal sito della Rai :

Nato nel 1958, giornalista professionista dal 1990, entra in Rai nel 1991 come redattore presso il Giornale Radio 2. Nel 1994, nell’ambito della redazione Politico Parlamentare del Giornale Radio, viene promosso Caposervizio. Nel marzo 1997 è assegnato al Tg1, dove è cronista parlamentare e – dall’anno successivo – inviato al seguito del presidente del Consiglio dei ministri. Nel luglio 2001, nell’ambito della redazione politica del Telegiornale 1, gli viene riconosciuta la posizione mansionaria di Vicecaporedattore e, nel maggio 2007, gli viene affidata la responsabilità della redazione con il riconoscimento della qualifica di Caporedattore. Nel settembre 2009 riceve l’incarico di realizzare i servizi dal Quirinale. Nel gennaio 2013 è nominato Vicedirettore del Tg1 e responsabile dell’edizione delle 20.00: cura il sommario e l’assegnazione dei servizi e coordina diverse edizioni Straordinarie del Tg1, anche in occasione dei recenti attacchi terroristici, dal Bataclan alla strage di Monaco di Baviera; conduce numerosi speciali TG1 e dirette istituzionali di Rai1 su temi internazionali e italiani (tra cui le elezioni e la crisi economica in Grecia, le elezioni politiche e amministrative italiane, il 150° dell’Unità d’Italia); segue la realizzazione del nuovo studio del Tg1 digitale. Nell’agosto 2016 viene nominato Direttore della testata Giornale Radio, che include Gr1, Gr2, Gr3, Gr Parlamento, e Direttore di Radio1.

Al suo posto al Giornale Radio, sempre secondo quanto risulta a TvBlog, dovrebbe arrivare l’attuale conduttore di Agorà Gerardo Greco. Le nomine dovrebbero essere ratificate durante la riunione di domani del Consiglio di Amministrazione della televisione pubblica, in cui si procederà anche all’approvazione dei palinsesti (in contumacia, si devono ancora chiudere i contratti di alcuni artisti) dopo la riunione di oggi che ha -di fatto- dato il via libera a sfondare il tetto dei 240 mila euro per i cavalli di razza di viale Mazzini.

I Video di TvBlog