Orange is The New Black, la versione di Sesame Street (Video)

Sesame Street ha realizzato una versione per bambini di Orange is The New Black, che sfrutta i personaggi della serie tv per comunicare un messaggio differente

Ci voleva Sesame Street per rendere Orange is The New Black uno show adatto ai bambini. Ovviamente, con i dovuti accorgimenti, tra cui quelli di sostituire le protagoniste con una loro versione in formato pupazzi. L'idea geniale del programma per bambini è stata infatti quella di prendere il titolo ed il plot della famosa serie tv di Netflix ed usarla per veicolare ai più piccoli un messaggio del tutto differente.

Nasce così Orange is The New Snack (in alto), una produzione -vedere per credere- "Snackfix" ambientata non più nel carcere di Litchfield ma alla Litchfield Academy, una scuola in cui fa il suo ingresso la nuova arrivata Piper Snackman.

Il gruppo delle sue nuove compagne di classe, formato, tra le altre, da una versione pupazzo di Lorna, di Crazy Eyes (che per l'occasione diventa "Googly Eyes") e di Sophia, segue scrupolosamente le indicazioni del loro insegnante, Mr. Moustache (versione riveduta e corretta di Pornobaffo), anche quando è l'ora della merenda.

Abituati a mangiare i biscotti serviti dalla loro amica Red, il gruppo non capisce cosa intende Piper quando dal suo portapranzo tira fuori un frutto arancione e rotondo. Inizialmente pensano che si tratti di una palla, ma quando Piper spiega loro che è un'arancia, la sorpresa è tanta quanta la bontà del frutto, che conquista sia la stessa Red, che Mr. Moustache ed il resto della classe.

Orange is The New Black

Ma, proprio come nella serie originale, le protagoniste devono avere un comportamento ineccepibile, pena un periodo in "Shu" (che in inglese indica l'isolamento). Dal momento che Piper non ha detto subito quanto fosse buona e sana l'arancia, tocca proprio a lei finire in "Shu" che, giocando con l'assonanza tra questa parola e "Shoe" ("scarpa"), diventa proprio uno stivale gigante in cui la protagonista viene messa in punizione.

Il messaggio, ovviamente, è quello di preferire della sana frutta a cibi che, a lungo andare, potrebbero danneggiare la nostra salute. Ai bambini, ovviamente, sarà mancato qualche riferimento alla serie originale, ma si saranno divertiti a vedere i loro genitori sorridere e cogliere tutte le citazioni contenute nella clip.

  • shares
  • Mail