Serie Tv, trailer di Blood Drive di Syfy e teaser promo di GLOW di Netflix

Il sangue di Blood Drive e i lustrini anni ’80 di G.L.O.W. due serie tv opposte in arrivo a giugno

Sangue, sess0, violenza e scene estreme, qualcosa al limite per qualunque canale cable americano è pronto a sbarcare su Syfy. Il 14 giugno debutterà infatti la prima stagione del quasi improbabile Blood Drive una serie tv ispirata ai film di genere Grindhouse, chiamato così per quelle sale cinematografiche che trasmettevano solo film di serie-b, di esploitation, ovvero film in cui a farla da padrone non sono le storie o i protagonisti, ma la violenza, il sangue e il gusto per l’estremo.

Prodotta da Universal Cable e John Hlavin, David Straiton, Mark Wheeler, creata da James Roland, Blood Drive racconta di un mondo in cui esistono macchine che vengono alimentate da sangue umano. Alan Ritchson veste i panni dell’ultimo poliziotto decente rimasto a Los Angeles che è costretto ad intraprendere una corsa mortale attraverso tutta la nazione. La sua unica speranza di salvezza è una donna letale, una femme fatale che ha il costante bisogno di una sfida e della velocità (Christina Ochoa). Il trailer promette agli spettatori sette, culti, cannibali, ninfomani, amazzoni, mostri e tanto tanto sangue, violenza e adrenalina.

Una serie decisamente sopra le righe.

GLOW il teaser promo

Glitter, paillettes, lustrini, anni ’80 e tanta ironia.

Come annunciato dal trailer che potrete vedere qui di seguito, il 23 giugno su Netflix arriva la prima stagione di GLOW prodotto da Jenji Kohan e Tara Hermann di Orange is the New Black, creato da Liz Flahive e Carly Mensch che sono anche showrunner della serie tv.

L’ex Community Alison Brie interpreta il ruolo di Ruth Wilder un’attrice disoccupata che per cercare di trovare fortuna a Los Angeles trova nel mondo del wrestling femminile la sua ultima ancora di salvezza. Finirà per lavorare insieme ad altre 12 disadattate di Hollywood come lei, tra ex o aspiranti attrici, tutte in cerca di sogni di gloria. Betty Gilpin è Debbie Eagan un’ex attrice di soap opera che ha lasciato il lavoro per fare la mamma ma scopre che la vita non è per niente come se la immaginava. A guidare la squadra al femminile c’è Marc Maron nei panni di Sam Sylvia un regista di B-movie che si è reinventato grazie al wrestling femminile.

I Video di Blogo

Sarah parla con Caitlin della sua identità sessuale: una scena di We Are Who We Are

Ultime notizie su Glow

Tutto su Glow →