• Tv

Friends, in arrivo il musical non autorizzato: “Vogliamo che i protagonisti della serie tv ci passino a trovare”

Friends diventerà un musical, non autorizzato, in cui si celebrerà ed ironizzerà sulla serie tv, ed a cui potrebbero partecipare anche gli attori del cast

Poter cantare a squarciagola “Gatto rognoso” o “I’ll be there for you” a teatro diventerà possibile: Bob e Tobly McSmith hanno infatti annunciato il debutto, in autunno, di Friends-Il musical, uno spettacolo parodistico e non autorizzato che andrà in scena al The Triad Theatre di New York (i biglietti saranno in vendita da giugno).

Non è la prima volta che i due si cimentano in un’operazione simile: sono, infatti, gli artefici anche dei musical-parodia e non autorizzati di Bayside School, dei reality con le Kardashian, de Gli amici di papà e di Beverly Hills, 90210. Anche in questo caso, i produttori della serie originale non saranno coinvolti, ma lo spettacolo non sarà offensivo verso la serie, ma ne celebrerà il successo.

“Potremmo essere più entusiasti di avere l’opportunità di fare una parodia di una serie tv così importante?!?”, ha commentato Tobly McSmith. “Aveva senso per noi pensare a Friends dopo aver creato le parodie di altri show. Non solo per scherzare e celebrare il telefilm, ma faremo anche battute sulle vite personali degli attori del cast”. Vale a dire i loro salari milionari per recitare nella serie tv e le loro vicende da gossip post-Friends.

Ma Tobly rivela che ci saranno anche riferimenti cult alla serie: “Ci sarà un gatto rognoso, Janice, Monica grassa. Vogliamo che i protagonisti di Friends ci passino a trovare per una o due serate -la nostra prima chiamata è all’agente della scimmia Marcel”.

In effetti, nei passati spettacoli realizzati, alcuni attori delle serie originali si sono presentati in scena, scherzano con gli attori del musical e conferendo in questo modo maggiore autorità all’iniziativa. Sebbene nessuno dei componenti del cast fisso abbia già accettato l’invito, non è da escludere che possano anche loro riprendere i loro personaggi o essere in scena in qualche altro modo, per la fortuna di chi avrà comprato i biglietti.

In quanto musical, infine, numerose saranno le canzoni scritte per lo spettacolo, tutte, ovviamente, ricche di riferimenti alla serie tv: si passa da “L’unica caffetteria di New York City” (omaggio al Central Perk) a “Hey uomo nudo e brutto che vive dall’altro lato della strada!”, “La ballata di Monica grassa” e “Quella volta in cui abbiamo guadagnato un milione di dollari ad episodio”, passando a brani che si rifaranno ad alcuni tormentoni, ad esempio “Come va, ragazze?”, cantata ovviamente da Joey, “Oh. Mio. Dio. E’ Janice” ed “Eravamo in pausa!”. Chissà se anche queste diventeranno famose come la sigla originale dello show.