Urbano Cairo: "Bianco e Nero? La cronaca non è nel dna de La 7"

Due nuove produzioni entro aprile, Eccezionale Veramente spostato a giugno?

bianco-e-nero-telese.png

Non riesce a prender piede, Bianco e Nero - Cronache Italiane di Luca Telese. Il secondo esperimento di cronaca nera su La 7, dopo quello di Salvo Sottile, oscilla tra l'1 ed il 2% di share: troppo poco, nonostante il buon prodotto. "Il programma di Telese dimostra ancora una volta che La 7 rigetta le trasmissioni di cronaca. Quando ci avevamo provato con Linea Gialla, condotto da Salvo Sottile, pensavo che magari il programma fosse stato concepito male. E invece adesso c'è la conferma che la cronaca non è proprio nel dna di La 7, abbiamo un pubblico di target troppo alto che snobba e non apprezza questo tipo di argomenti", ha sentenziato l'editore Urbano Cairo sulle pagine di Italia Oggi. Il programma proseguirà per le prossime due settimane (erano previste dieci puntate e dieci puntate andranno in onda), poi Telese comincerà a lavorare a In Onda, che condurrà con David Parenzo da fine giugno a tutto settembre.

Di puntate ne restano ancora otto, invece, per Eccezionale Veramente. Il talent condotto da Francesco Facchinetti sta ottenendo risultati più bassi rispetto alla prima edizione e, secondo il giornalista Claudio Plazzotta, "non si può escludere che la trasmissione venga spostata a giugno, quando le condizioni potrebbero essere favorevoli". Intanto la rete è a lavoro su due nuove produzioni per il prime time, in onda da metà aprile: "Bisogna, infatti, invertire la robba della domenica e del lunedì sera, dove sia Bianco e nero di Luca Telese, sia il talent comico Eccezionale veramente non stanno dando i risultati sperati", sottolinea ancora il giornalista.

Auspicabile il ritorno de Le Invasioni Barbariche.

  • shares
  • Mail