Furore conferenza stampa: tutte le dichiarazioni

Furore | Le dichiarazioni di Alessandro Greco, Gigi e Ross sul ritorno del game show musicale di Rai2

  • 12:28

    Bassetti: "E' un brand forte che ha lanciato molti tormentoni come il balletto. Non è un'operazione nostalgia".

  • 12:30

    Di Iorio: "Vent'anni fa, di questi tempi, con Raffaella Carrà, Sergio Japino e Marco Bassetti, stavamo lavorando ad un programma. Si puntò su un conduttore nuovo, Alessandro, che, ai tempi, portò una conduzione poco italiana".

  • 12:31

    Gigi e Ross: "Siamo strafelici di questa nuova esperienza. Non è una sviolinata o paraculata, il fatto che ci sia Alessandro Greco è molto importante. Noi eravamo fan di un programma. Daremo il massimo e ci divertiremo".

  • 12:32

    Greco: "Sono felice, a distanza di qualche anno, di riaprire la discoteca degli italiani. Per me è un regalo, per la televisione. Ritengo che Furore abbia rappresentato un modo nuovo di rappresentare il pubblico. Il desiderio di riascoltare la musica non è mai finita. Ciclicamente, il pubbico ha sempre chiesto di vedere Furore. Sono contento di non essere più uno contro tutti, invece, ho due granatieri di Sardegna, Gigi e Ross. Per me, sono il mio vero entusiasmo. Sono il braccio esecutivo sul piano di gioco, lo spunto di ironia, con loro, verrà spontaneo.

  • 12:36

    Nella prima puntata, la squadra delle ragazze sarà composta da Pamela Prati, Licia Colò, Tina Cipollari, Francesca Piccinini e Mariana Rodriguez. Il team dei ragazzi sarà formato da Max Giusti, Simone di Matteo, Francesco Arca, Fabio De Vivo e Mirco Bergamasco.

  • 12;37

    Nuovi divertenti giochi come la canzone interrotta. Non si vince nulla. Per la Dellatana "è una gara in famiglia e le squadre saranno ssempre diverse. Gli ospiti vengono a supporto della kermesse". Viene premiato chi perde con una penitenza. Gigi e Ross: "Sbandati siamo cattivi con gli altri, siamo pronti ad essere attaccati. Alla base di tutto c'è l'ironia e, poi, ritorniamo".

  • 12:42

    Dallatana: La scelta di tornare su Furore è stata obbligata. E' rimasto un marchio di riferimento. Qualcosa di magnetico, interessante. Credo che, in questo momento, ci sia spazio per trattare la musica in maniera gaudente, da festa. E' questo il senso di una televisione che citeremo. Reminescenze di una tv più sciolta, alla Boncompagni. Gigi e Ross saranno due presentatori sui generis, dentro alla festa, supporter delle due squadre. E' un programma fatto con molta cura".

  • 12:44

    La polemica tra la produzione di Made in Sud, Rai e Gigi e Ross: "Le scelte, squisitamente di rete, legate a Gigi e Ross, sono una scommessa prioritaria. Su Made in Sud, quest'anno, abbiamo lavorato sulla contaminazione, mettendo in piedi uno show musicale che fosse comico conservando la napoletaneità. E' una commistione che stiamo vagliando puntata su puntata".

  • 12:45

    Dallatana: "Furore è l'antitalent, che restituisce alla musica gioia. Previsione di share? Sono contento quando un programma supera la linea di rete. La nostra scommessa è ritirare dentro un pubblico dai 30 ai 60 anni".

  • 12:50

    Previste quattro puntate (per i tagli del budget) ma c'è una possibilità di riprenderlo nella prossima stagione televisiva.

A 20 anni dall’esordio torna su Rai2, Furore, il programma cult degli anni ‘90 che ha segnato un’epoca, che ha cambiato il linguaggio televisivo ed è entrato nell’immaginario collettivo di un’intera generazione. Una nuova edizione con delle novità ma con il cuore del programma immutato: due squadre composte da cinque personaggi famosi provenienti dal mondo dello spettacolo, dello sport o del web, le “ragazze” da una parte e i “ragazzi” dall’altra, che si sfideranno a colpi di note e canzoni.

All'incontro con la stampa, previsto per oggi, a partire dalle 12:00, saranno presenti Pietro Grignani – Direttore Centro di Produzione Tv Rai di Milano, Ilaria Dallatana – Direttore di Rai2, Paolo Bassetti – Presidente e Amministratore Delegato di Endemol Shine Italy, Fabio Di Iorio – Capostruttura Rai2, Gigi e Ross e Alessandro Greco.

Su Tvblog, seguiremo la conferenza in diretta.

  • shares
  • Mail