Sbandati cavalca la faida Selvaggia-Parietti. Che continua sui social

Raffaella Fico è stata l’unica ad avere un po’ di pietà verso la Parietti (dopo la loro storica telerissa)

La faida Selvaggia Vs Alba a Ballando con le stelle sta spadroneggiando in tutta la settimana televisiva (e il tam tam mediatico non fa mai male ai programmi seriali). A occuparsene è stato anche Sbandati, programma notoriamente pungente.

Persino Lory Del Santo ci è andata giù pesante, scagliandosi contro la collega Parietti:

“Io l’ho vista ballare questo balletto in particolare e io per prima ho detto che era orrendo. Se tu vai a ballare davanti a dei giudici devi accettare che ti giudichino, non che ti dicano ‘Carino, però puoi migliorare nel tempo’. E’ la quarta puntata, ci sono dei tempi limite”.

raffaella fico sbandati

A unirsi alle critiche, ma con un’insospettabile diplomazia dopo la sua storica telerissa con la Parietti, anche Raffaella Fico:

“Poverina, Alba, l’hanno distrutta ma ha ragione Lory. Se sei in gioco devi ballare fino alla fine”.

Lo stand up comedian Filippo Giardina ha preferito, invece, scagliarsi contro la Lucarelli partendo dal solito pregiudizio sul suo conto:

“Selvaggia giudica i comici, i ballerini ma non si è capito bene che lavoro faccia lei”.

alba selvaggia

Peccato che la stessa Lucarelli abbia risposto proprio a questa rimostranza sulla sua pagina Facebook, all’indomani della puntata di Ballando:

Selvaggia Lucarelli su Facebook dopo la puntata di sabato 18 marzo 2017

“Mi diverte molto il fatto che il tema giuria e competenze sia diventato di grande attualità dopo 12 anni di Ballando con le stelle. E naturalmente lo è diventato da due anni, ovvero da quando ci sono io. Perché per quanto uno cerchi di mascherare le sceneggiate dietro a questioni di rispetto e educazione e minchiate varie, il problema come sempre è a monte e riguarda frustrazioni personali che poco hanno a che fare con me.

Il tema competenze non è stranamente mai stato un tema portante quando in giuria c’erano la nota etoile Lamberto Sposini, la campionessa di latino-americano Lina Wertmuller, la coreografa Amanda Lear e, naturalmente, i campioni di capoeira Fabio Canino, Ivan Zazzaroni e Mariotto.

A parte questo, l’idea che ci debbano essere 4 giudici professionisti a giudicare 12 ballerini non professionisti è abbastanza bizzarra. Roberto Bolle potrebbe dire a Giuliana De Sio che non ha le competenze per ballare e si ricomincerebbe da capo, della serie il so’ io e tu non sei un cazzo, capovolgendo la questione. Noia mortale. E poi che si fa? Aboliamo il voto da casa perchè la gente a casa non viene dal Bolshoi?

Infine, si può anche ritenere che io o Canino o chiunque altro non abbiamo le competenze per giudicare, nel caso però, visto che si sa prima e non è una postilla invisibile nel contratto, bisognerebbe fare una bella cosa: rimanere a casa.


Io rifiuto spesso eventi/ospitate TV/programmi/collaborazioni/lavori vari perché non stimo persone con cui avrei a che fare. Si tratta di coerenza. Se vado e mi turo il naso però, non frigno.

Infine, francamente, tacciare qualcuno che è in un programma di intrattenimento a giudicare ballerini che non sono ballerini di non essere competente quando ormai da decenni tu giri i salotti tv provando a discettare di politica e attualità controllando continuamente la tua faccia in video come la Lecciso e con una competenza che sfugge un po’ a tutti, proprio no eh.

Un po’ di coerenza. Solo un po’. Giusto quella che serve, talvolta, a mettersi al riparo dai tanti danni provocati dal proprio narcisismo. 


E ricordate. Nessuno giudica per antipatia. Ballate bene e io vi do 10, anche se siete noiosi, fessi e pretestuosi. E soprattutto: prenderci meno sul serio, che stiamo giocando, mica liberando Mosul dall’Isis”.

Per par condicio pubblichiamo la risposta della Parietti via social, seguita a quella di Selvaggia:

Alba Parietti su Facebook dopo la puntata di sabato 18 marzo 2017

“Premesso che nonostante il programma ci metta sullo stesso piano e a confronto e sia mio malgrado, costretta a relazionarmi con lei, a dividere me e la signora Lucarelli (che si qualifica da sola) ci sono 35 anni di carriera (mia) e una storia personale ben nota per entrambe. Che sia ben chiaro, sarebbe facilissimo offendere, insultare e scendere su questioni private , tra l’altro note, sopratutto su internet, trovare mille argomenti anche molto succulenti per denigrare cercando consensi, scendendo in basso, sulla “signora”, sarebbe facilissimo.

Ma ciò che mi impedisce di farlo è la discesa all’inferno, verso un livello di conversazione, di etica e argomentazioni di talmente squallido e basso contenuto da impormi di non farlo e per il rispetto primo per me stessa, secondo per chi legge, poi per l’affetto e che nutro per la trasmissione e la gente che vi lavora, il rispetto che devo alla Rai e Milly Carlucci, oltre le persone che lei tenta subdolamente di inserire nelle sue provocazioni becere cercando reazioni scomposte, che nulla hanno a che vedere con questo pollaio.

Sta andando oltre il tollerabile, perché non attacca ciò che io faccio in trasmissione, ma mette in pratica un bullismo mediatico, che tende a volermi screditare come professionista, come donna, come essere umano.

Mi rifiuto di rinunciare alla mia etica morale, buon gusto e dignità, perché non è questo il mio lavoro, sputtanare il prossimo mi atterrisce, scendere e dover subire simili livelli di orrore e stupidità gretta e meschina gratuita. Non intendo più rivolgere la parola alla cosiddetta ‘signora’ perché le sue affermazioni sono solo offese sterili, volgari e provocatorie da molestatrice da tastiera. fine della polemica. A discutere a questi livelli si rischia di sembrare … la Lucarelli…..( detto in rima)”.

La prossima puntata di Eva contro Eva sabato sera su Rai1?

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Ballando con le Stelle

Ballando con le stelle è la versione italiana del talent BBC Strictly come dancing.

Tutto su Ballando con le Stelle →