Amore Criminale, Camila Raznovich non torna alla conduzione

La voce di un ritorno della Raznovich viene smentita categoricamente dallo staff di Amore Criminale, da noi contattato.

“È pura fantasia”. Così viene liquidata la notizia di un ritorno ad Amore Criminale di Camila Raznovich (già voce narrante dal 2007 al 2011) dallo staff del programma, al lavoro per preparare la nuova stagione che andrà in onda a novembre e che vedrà un nuovo volto a narrare le storie di violenza contro le donne che purtroppo continuano a insanguinare il nostro Paese.

La vera notizia, infatti, è la sostituzione di Asia Argento, che era nell’aria e che ci è stata confermata. Ma ancora non è stata scelta l’attrice che la sostituirà e di certo non si tratta della Raznovich, ormai lanciatissima in nuove avventure professionali.

A dare la notizia di un avvicendamento alla conduzione è stato il settimanale Oggi, che parla di una Asia Argento “sfrattata dalla Raznovich, in ascesa su Raitre grazie Alle falde del Kilimangiaro che fa il pieno di ascolti”, riportando delle voci di corridoio che a questo punto non sono attendibili.

E del resto basta ripensare alle parole usate dalla D’Errico all’indomani della sostituzione di Barbara De Rossi con la Argento, per capire in quale direzione è sempre andata la trasmissione e – forse – continuerà ad andare:

Il fatto di avere una conduttrice che non è sempre la stessa è parte del format, così come lo è il fatto di avere una sorta di staffetta tra donne molte diverse tra loro.

A quanto ci risulta, non è stata presa ancora alcuna decisione sul futuro della conduzione di Amore Criminale, che manterrà lo spirito che fino ad ora lo ha contraddistinto: un programma di servizio pubblico che vuole raccontare la piaga della violenza contro le donne ed essere di supporto a chi la subisce, ‘servendosi’ di questa alternanza di donne “testimonial” per una battaglia civile importante.

Ultime notizie su Amore Criminale

Tutto su Amore Criminale →