DiMartedì | Puntata 28 febbraio 2017

DiMartedì: la puntata del 28 febbraio 2017

  • 21.10

  • 21.11

  • 21.12

  • 21.17

    Floris parte da Davigo in studio. In collegamento Elsa Fornero e Maurizio Costanzo. Ma prima la pubblicità.

  • 21.24

    Inizia la puntata vera e propria. Floris chiede a Davigo un parere sulla rottamazione delle cartelle non pagate: “È una vergogna, è un invito a non pagare le imposte”.

  • 21.30

    Davigo: “La classe dirigente ha sbagliato quando ha delegato alla magistratura la sua selezione”.

  • 21.32

    Su Mani pulite, Davigo: “Ha funzionato all’inizio ma dopo c’è stato il distacco e lo sdegno da parte dei cittadini”.

  • 21.38

    Davigo su Michele Emiliano: “Sono dell’opinione che i magistrati non devono fare politica mai”.

  • 21.41

    Vitalizi. In collegamento Elsa Fornero.

  • 21.42

    Fornero: “Il privilegio intollerabile sono gli ex parlamentari che prendono la pensione”.

  • 21.46

    Fornero: “Anche le pensioni basse in molti casi sono superiori ai contributi versati. Per questo bisogna individuare delle soglie”. E ribadisce che andrebbe istituito il contributo di solidarietà ai più ricchi.

  • 21.50

    In studio Giordano, Giannini e Ruocco del M5S. In collegamento Cazzola.

  • 22.00

    Cazzola nota che alcune Regioni hanno tagliato i privilegi.

  • 22.01

    Il caso del baby vitalizio di Olivieri, ex consigliere regionale della Puglia.

  • 22.07

    Giordano: “Le pensioni d’oro sono pagate dai precari, è il paradosso del paradosso”.

  • 22.09

    Ruocco: “Le pensioni devono essere agganciate alla quantità di contributi versati”.

  • 22.10

    La soluzione di Giannini: “parametrare lo stipendio, e quindi la pensione, ai risultati aziendali”.

  • 22.15

    Secondo Giordano, che cita Boeri, tagliando le pensioni d’oro si risparmiano “oltre 2 miliardi l’anno”.

  • 22.17

    La soluzione della Ruocco: “Sistema perequativo con prelievi fiscali ai più ricchi”.

  • 22.20

    Il ministro Orlando in studio, è candidato alla segreteria del Pd; Maurizio Costanzo e Ferruccio De Bortoli in collegamento.

  • 22.21

    Orlando: “Non penso che il Pd si sia spaccato per colpa di Renzi, il segnale è stato l’esito del Referendum”.

  • 22.22

    Orlando: “D’Alema ha grosse responsabilità; chi se ne va sbaglia sempre”.

  • 22.23

    Costanzo elogia Orlando come ministro della Giustizia. E tira in ballo il caso Dj Fabo.

  • 22.25

    Orlando spiega che gli interventi del governo per ridurre le differenze sociali non sono stati sufficienti.

  • 22.29

    Orlando precisa: “La sfida non è fare la sinistra del Pd, ma rifare il Pd”.

  • 22.30

    Costanzo a Orlando: “Mi faccia una promessa: non vada in California per nessun motivo”.

  • 22.32

    Orlando precisa di non essere un fenomeno: “Anzi, sono un fenomeno. Per una ragione: sto a sentire gli altri”.

  • 22.40

    Dopo la pubblicità, il reportage sulla Milano del divertimento.

  • 22.46

    In studio Emmanuela Bertucci. In collegamento Sergio Cofferati e Maurizio Belpietro.

  • 22.50

    Belpietro: “Parlano di rottamazione, ma in realtà è un condono”.

  • 22.53

    Friedman: “Lo Stato ha bisogno di introiti e pur di averli è disposto a fare condoni”. Anche Cofferati concorda sul fatto che in realtà sia un condono.

  • 22.56

    Bertucci: “Alla fine ha sempre la meglio il contribuente che contesta pur sapendo di avere torto”.

  • 23.02

    Si apre la pagina dedicata all’alimentazione: in studio Meo, Stallone e Bartoletti.

  • 23.12

    Dai dolci ai batteri sulla tavoletta del water.

  • 23.18

    La carne di pecora è di Serie B? Il macellaio: “No, provate a dirlo ad un sardo!”.

  • 23.20

    Zucchero di canna o zucchero bianco?

  • 23.30

    Gli yogurt alla frutta sono “un inganno”.

  • 23.33

    Meo spiega che “I cibi a basso indice glicemico ci fanno sentire prima il senso di sazietà”.

  • 23.37

    Anche l’insalata ha le sue calorie. E i pop corn sono come le patatine.

  • 23.44

    Stallone: “Gli occhiali possono dare allergie e anche infezioni, è un oggetto da pulire con cura”.

  • 23.45

    “Le arachidi sono il diavolo in persone”. “Le uova non sono così malvagie”.

  • 23.46

    Meo dà l’ok per il vino: “Ma solo un bicchiere per la donna e due per l’uomo”.

  • 23.47

    Il professor Ticca, libero docente di scienze dell’alimentazione, spiega che la nostra mente è influenzata da quello che mangiamo.

  • 23.55

    Ticca smonta il luogo comune del “mangiare la pasta a cena fa male”.

  • 00.01

    Si parla di truffe, anche telefoniche.

  • 00.05

    Bertucci spiega che quando ci sono addebiti non richiesti è “necessario chiedere il rimborso al gestore telefonico”.

  • 00.11

    Si parla di acquisti online. Ma anche di acquisti dei cani.

  • 00.20

    Si parla di investimenti e di assicurazioni. Ma anche di parcheggi e multe.

  • 00.32

    Massimo Giannini intervistato da Floris per risparmiarci la lettura dei giornali domani, spiega il conduttore.

  • 00.35

    Giannini: “Se Emiliano e Orlando si unissero Renzi potrebbe anche perdere le primarie”. Sullo stadio di Roma: “Per la prima volta il M5S ha dimostrato di saper arrivare ai fatti”.

  • 00.36

    I sondaggi Ipsos (senza Pagnoncelli).

  • 00.39

    L’intervista a Friedman, con promozione del suo libro Questa non è l’America.

  • 00.45

    Finisce la puntata. Alè.

Questa sera, 28 febbraio 2017, va in onda su La7 alle ore 21.15 una nuova puntata di DiMartedì, programma di approfondimento politico condotto da Giovanni Floris giunto alla terza edizione. Su TvBlog il liveblogging.

DiMartedì | Anticipazioni Puntata 28 febbraio 2017

Tra gli ospiti della puntata l’avvocato Antonio Catricalà, ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio, e l’editorialista di Repubblica Massimo Giannini.

In apertura niente copertina di Maurizio Crozza, che ha lasciato La7 e sta per approdare su Nove. Nel corso della serata i sondaggi della Ipsos di Nando Pagnoncelli.

DiMartedì | Dove vederlo

La puntata di DiMartedì di stasera andrà in onda su La7, a partire dalle ore 21:15. Il programma è disponibile anche in streaming sul sito live.la7.it. La puntata intera sarà successivamente disponibile sul canale YouTube di La7 Attualità.

DiMartedì | Second Screen

Il programma di Floris ha una sezione sul sito ufficiale di La7. DiMartedì ha una pagina Facebook ufficiale e un account Twitter. L’hashtag ufficiale con il quale si può commentare la puntata è #dimartedi.

Ultime notizie su DiMartedì

DiMartedì è un programma d'approfondimento politico, in onda su La7 dal 16 settembre 2014, condotto da Giovanni Floris.

Tutto su DiMartedì →