Verissimo, Silvia Toffanin in difficoltà con Giuliana De Sio: "Mi vuoi intervistare tu? Di cosa vogliamo parlare?" (video)

La De Sio ospite "infastidita" a Verissimo. La Toffanin la teme e l'intervista ne risente.

Dopo tanti anni alla guida di Verissimo, Silvia Toffanin è ormai abituata alle interviste e agli intervistati di ogni tipo. Ma, nonostante il suo impegno, ci sono dei casi in cui entra in crisi o, meglio, si trova in grande difficoltà e imbarazzo di fronte a qualche ospite. Io, ad esempio, ricordo "l'intervista impossibile" a Ronn Moss di qualche anno fa, ma ci saranno sicuramente altri momenti della trasmissione che lei difficilmente riuscirà a dimenticare. Uno di questi è di certo l'incontro con Giuliana De Sio, ieri sua ospite per promuovere Il bello delle donne e Amore pensaci tu, fiction Mediaset che la vedono di nuovo protagonista. Un'intervista difficilissima fin da subito (qui il video integrale della puntata, mentre una chicca la trovate in apertura), visto che l'attrice è arrivata in studio già stranita. La Toffanin se ne è accorta dall'inizio, ma ha cercato di mettere la De Sio a suo agio, accogliendola con tutti gli onori del caso:

È ora il momento di un'attrice amatissima dal pubblico e dalla critica, poliedrica e molto brava: con noi a Verissimo Giuliana De Sio.

Per poi chiederle subito se le piacesse essere intervistata, ma l'attrice la gela:

No, per niente. Però adesso basta, mi ci sono messa io in questa situazione e adesso ballo.

Precisando, su domanda della conduttrice, che non le piace parlare di "politica, di tasse e quindi in generale di soldi. Poi basta. Quindi vai con le domande".

giuliana_desio_verissimo.jpg

Di fronte all'insofferenza della sua ospite Silvia non può fare finta di niente:

Sei di buonumore oggi?

La replica crea ulteriore suspense:

Hai paura?

E provoca un botta e risposta continuo:

Silvia: Sto cercando di studiarti, perché sei scesa dalle scale lentamente...

Giuliana: Sono scesa lentamente perché avevo paura di cascare...

Silvia: Ti abbiamo fatto un regalo, ti piacciono i regali? No? Benissimo...

La situazione a questo punto rischia di sfuggire di mano alla padrona di casa, sempre più spaventata. E quando chiede alla De Sio del suo essere sempre stata una ribelle, fin dall'adolescenza, l'attrice piccata replica:

E chi è che non lo è stata? Tu sei stata ribelle? A cosa ti ribellavi?

La Toffanin a questo punto tenta una reazione:

Ma l'intervista me la vuoi fare tu?

Ma ad avere la meglio è sempre la De Sio:

Sarebbe carino, sicuramente mi divertirei di più. Poi io sono curiosa delle persone che ho di fronte. Mi piacerebbe farti delle domande, ma poi direbbero che io sono sovversiva... Vabbè ritorniamo nei canoni, tu mi stai facendo un'intervista e io rispondo alle domande.

giulianadesio_verissimo.jpg

Dopo questo scambio così teso, la conduttrice cerca di capire il perché la sua ospite sia così maldisposta verso la loro intervista:

Cosa ti ha dato fastidio oggi?

E la De Sio l'accontenta con un elenco di rotture di scatole che ha dovuto 'subire' fin dalla mattina:

Mi sono dovuta alzare presto, alle 9, cosa che mi ha dato tantissimo fastidio. Vengo da quattro mesi di tournée teatrale dove andavo a letto alle 4 e mi alzavo all'una... Poi in albergo mi hanno preparato un cappuccino con il caffè americano e per una napoletana non è pensabile. Ho chiamato ma il telefono era pieno di pulsanti assurdi, tremila bottoni di ogni colore, che non sapevo usare... Poi ho fatto una conferenza stampa di promozione per lo stesso motivo per cui sono qui e mi hanno fatto tante domande, alcune belle, altre brutte... Insomma, diciamo che non è una giornata in cui mi hanno fatto molto incazzare.

Quello che viene dopo un po' la Toffanin se lo va a cercare con la sua nuova domanda:

Ma quand'è che ti danno fastidio, cos'è che ti fa arrabbiare?

A me danno fastidio le persone vuote, io lo sento il vuoto dentro le persone, il vuoto fa un rumore terribile e a me dà molto fastidio.

Spiega l'attrice. E Silvia si sporge in avanti, fa delle smorfie, strabuzza gli occhi: non starà mica parlando di lei?

Se vuoi mi piego in avanti pure io, ci baciamo in bocca...

Scherza la De Sio, ma la Toffanin ormai è terrorizzata:

Non te lo chiedo, ho paura che mi dici che sono vuota...

La situazione rischia di precipitare da un momento all'altro:

E mica lo sto dicendo a te, tu mi fai una domanda e io rispondo. E poi mi danno fastidio i luoghi comuni...

La Toffanin a questo punto è disperata, anche se cerca di non darlo a vedere:

Bene. Dimmi Giuliana, di cosa vogliamo parlare oggi?

Quello che viene dopo è quasi comico:

No, ma noi stiamo andando bene. Sta venendo una bella intervista... Vuoi che ti dia coraggio? "Mi stai facendo una buona intervista, vai".

Rinfrancata, la Toffanin affronta domande più impegnate: la recente morte della madre dell'attrie, la fede (la De Sio è atea), la psicoanalisi affrontata nel corso degli anni. Giuliana a questo punto, ridendo, dà un voto alla sua interlocutrice (era ironica?):

Lo sai, ti trovo molto maturata come intervistatrice, oltre ad essere bellissima...

E poi chiude in bellezza:

Fammi una domanda tipo "come vorresti morire"? Io ti rispondo: su un campo da tennis, nel sonno o sul palcoscenico. Perché sei così preoccupata? Perché non ne vuoi parlare? Tanto tutti dobbiamo morire, poi almeno sdrammatizziamo...

L'intervista è quasi giunta al termine. La Toffanin è sfinita e non lo nasconde:

Dopo questa intervista io devo andare dall'analista, dammi il numero del tuo che gli devo parlare.

Invece la De Sio è sempre pimpante:

Ah, ti piace come sono venuta su?

Arriva il momento dei saluti, e per la conduttrice sembra quasi una liberazione:

Come è andata?

Chiede alla De Sio. L'attrice ha la risposta pronta:

Benissimo, una gran figata!

Anche per il pubblico, che divertito ringrazia.

  • shares
  • Mail