Stato Civile - L'amore è uguale per tutti torna su Rai 3 con nuovi episodi

Quattro nuovi episodi per Stato Civile - L'amore è uguale per tutti, in onda su Rai 3 in seconda serata da domenica 22 gennaio 2017.

statocivile_rai3.jpg

Dopo il primo ciclo, trasmesso nell'autunno 2016, torna su Rai 3, Stato Civile - L'amore è uguale per tutti con quattro nuovi episodi al via questa sera, domenica 22 gennaio, alle 22.50. 

Queste quattro puntate inedite si aggiungono alle 6 trasmesse alla fine dello scorso anno e completano, quindi, la prima stagione di un programma che ha avuto il merito di raccontare la normalità dei sentimenti, in tutte le sue facce e in tutti i suoi aspetti, qui incarnati nelle storie di coppie gay che hanno finalmente visto riconosciuto il proprio stato di coppia di fronte alla legge e hanno avuto modo di festeggiare con parenti e amici il coronamento del proprio amore grazie all'approvazione della Legge Cirinnà.

Essendo in Italia non potevano mancare le polemiche: a sollevarle ci ha pensato l'Aiart in occasione delle repliche collocate in access prime time durante il periodo natalizio. Evidentemente qualcuno pensa che non siano programmi da trasmettere fuori dalla fascia protetta.

stato-civile-rai-3.jpg

Comunque sia, in attesa di rivederle anche in access, queste nuove quattro puntate vanno in onda in seconda serata, collocazione originaria anche del primo ciclo: si parte con la storia di Domenico, 52 anni, e Costantino, 43, conosciutisi 10 anni fa a Roma in occasione delle 'giornate di socializzazione' organizzate dall’Arcigay. Nove anni insieme e non senza difficoltà: nel 2009 sono stati vittime di un'aggressione omofoba a una fermata dell'autobus, dove sono stati insultati da un ragazzo che li ha poi picchiati fino a farli finire in ospedale. Per questo hanno sporto denuncia ed ora è in corso il processo. Ma ora è tempo di celebrare i nove anni di convivenza con le nozze, con la benedizione della mamma di Costantino, che del resto vive con loro. E vedremo gli sposi alle prese con la scelta dell'abito, con l'organizzazione dell'evento, ma soprattutto 'alle prese' con i racconti di un amore in cui tutti si possono identificare. Perché l'amore è amore.

  • shares
  • Mail