Il Festival del Circo di Montecarlo torna sabato 24 dicembre su Rai3. Grazie alla mancanza di animali

Il Festival del Circo di Montecarlo 2016 festeggia 40 anni con un'edizione da record e i suoi artisti storici

lehotska

L'unico appuntamento con il Circo salvato dal neo-Direttore di Rai3, per via della mancanza di animali, andrà in onda la serata della Vigilia di Natale (sono previsti in genere altri appuntamenti la sera di Capodanno e/o dell'Epifania).

Il Festival Internazionale del Circo di Montecarlo - la più importante kermesse circense del mondo - compie quest’anno quarant'anni e si presenta in una veste del tutto inedita. Per celebrare questa importante ricorrenza e per ricordare Ranieri III, l’ideatore della manifestazione, la principessa Stephanie e gli organizzatori hanno voluto dare vita ad un’edizione irripetibile, con uno show destinato ad entrare nella storia del circo.

Così per quest’anno sono stati chiamati ad esibirsi gli artisti premiati a Montecarlo almeno una volta: il “meglio del meglio” del panorama circense mondiale. Trasmessa dalle televisioni di tutto il mondo e per l’Italia, come da tradizione, da Rai3, sabato 24 dicembre alle 21.15 su Rai3, la serata è condotta da Andrea Lehotska.

Tra gli artisti che si avvicenderanno nella prima serata Kris Kremo, autentica leggenda vivente della giocoleria, che incantò perfino Cary Grant con la sua esibizione a Montecarlo nel lontano 1981 e i Flying Tabares, capaci di incantare gli spettatori con le loro evoluzioni al trapezio aereo sincronizzato; i russi Valeri e Malvina del duo Desire of Flight, in un numero alle cinghie di grande impatto emotivo, già vincitore di un clown d’oro nel 2014; i Catwall con un'innovativa performance al trampolino elastico, scandita da un crescendo di acrobazie e salti mortali; e ancora Anastasia Makeeva con la sua danza area ai tessuti, uno dei numeri più intensi del Festival.

A coronare questo fantastico show degli show, in pista alcuni dei migliori clowns di tutti tempi: il tenero e stralunato Housch ma Housch, un buffo personaggio che sembra uscito da un cartone animato, che vive in un suo mondo e parla una propria lingua fatta solo di suoni; e ancora gli italiani Daris e Fumagalli, clown d'oro a Montecarlo nel 2015, con alcuni dei numeri più celebri del loro ricchissimo repertorio e i Rastelli, che con la loro comicità sanno tramandare tutto il sapore e l’emozione della migliore tradizione circense.

Un grande omaggio la sorpresa finale. Sulla stessa pista si esibiranno, insieme, i migliori acrobati del momento: il bulgaro Encho, i portoghesi Peres Brothers e gli italiani Pellegrini daranno vita a un numero corale di pura magia.

  • shares
  • Mail