Lucio Presta contro Caterina Balivo: "Ci sono conduttrici che devono parlare male delle colleghe per finire sui giornali"

Il manager attacca la sua ex assistita su Twitter: ecco perché.

caterina-balivo-detto-fatto.jpg

"Nata per ribellarmi, punita perché ho parlato troppo". Così si intitola l'intervista fatta dal giornalista Renato Franco alla conduttrice Caterina Balivo, pubblicata sul Corriere della Sera di ieri (è la seconda intervista sul medesimo quotidiano nel giro di pochi mesi). L'intervistata ha parlato della sua iperattività sui social network, del suo blog, del rapporto con i soldi. E poi, in un passaggio, ha fatto riferimento al periodo di inattività televisiva. Ovvero quando la sua Festa Italiana venne chiusa (era il 2010, il programma andava in onda dalle 14 con buoni risultati) per fare spazio al meno fortunato Se… a casa di Paola condotto dalla Perego.

Questo il passaggio dell'intervista:

"«Nata per ribellarsi». Come mai? «La scelsi quando mi iscrissi a Twitter, ero rimasta senza programma in Rai perché avevo parlato troppo. Se fossi stata zitta, forse sarebbe andata diversamente. Da qui nata par ribellarsi». Riassunto dei fatti - scrive Franco -: il suo Festa italiana le fu tolto nonostante gli ascolti, quello spazio dato a Paola Perego che durò una sola stagione causa bassi riscontri. La scelta fu dell’allora direttore di Rai1 Mauro Mazza. Caterina Balivo non si tenne dentro la rabbia. Risultato una lunga esclusione. Non è una da compromesso. «Sono una che tiene il punto. Se sono convinta di avere ragione piuttosto mi faccio ammazzare»".

Da parte della Balivo, nessun riferimento esplicito a Paola Perego o altre colleghe. Eppure Lucio Presta, ex manager della conduttrice di Detto Fatto, non ci sta. E su Twitter attacca la sua ex assistita: "Ci sono conduttrici che per finire sui giornali devono sempre parlare male di colleghe, vero @caterinabalivo ? Certi vizi nn cambiano mai!".

  • shares
  • Mail