Sherlock 4 dal 2 gennaio su Netflix. Steven Moffat: "Ultima stagione? Non lo sappiamo ancora"

Netflix Italia pubblicherà la quarta stagione di Sherlock dal 2 gennaio, ma intanto il creatore della serie Steven Moffat smentisce le voci per cui la quarta stagione chiuderà lo show

Sherlock

Iniziamo con una buona notizia: per vedere la quarta stagione di Sherlock non dovremo aspettare tanto. Netflix ha infatti annunciato che i tre film-tv che riporteranno sul piccolo schermo Benedict Cumberbatch e Martin Freeman saranno disponibili nel catalogo italiano il giorno successivo alla messa in onda inglese, e quindi dal 2 gennaio e per i due lunedì successivi.

La piattaforma così supera Mediaset Premium, che fino alla terza stagione aveva i diritti esclusivi di messa in onda della serie. Ma qualcosa sembra essere cambiato già con la messa in onda del film-tv "L'Abominevole Sposa", andato in onda ad inizio anno e da noi trasmesso a settembre da Paramount Channel.

Ora tocca a Netflix accaparrarsi i diritti per avvicinare i numerosi fan della serie che, giunta alla quarta stagione, sta affrontando in questi giorni un altro caso, relativo ad una possibile conclusione. Era ottobre, infatti quando Cumberbatch, intervistato da GQ, rivelò di pensare che se non sarà l'ultima, una possibile quinta stagione di Sherlock non sarà così immediata:

"Potrebbe essere la fine di un'era. Ad essere onesti, sembra di essere alla fine di un'era. La stagione si chiude in un modo da cui sembra molto complesso ripartire immediatamente. Mai dire mai con questa serie. Mi piacerebbe rivisitarla, continuare a tornarci con il passare del tempo, ma nel prossimo futuro tutti noi abbiamo cose che vogliamo portare avanti e abbiamo realizzato qualcosa di completo per come è stato fatto, quindi penso che non ci resti di far altro che aspettare e vedere".

La stampa internazionale ha subito inteso queste parole come un possibile annuncio di fine serie: d'altra parte, la carriera di Cumberbatch e del resto del cast li vede alle prese con altri impegni, che rende sempre più difficile portarli sul set di tre film-tv.

Ma nelle ore scorse, il creatore dello show Steven Moffat ha chiarito ad Entertainment Weekly che nessuna decisione è stata ancora presa, accusando la stampa di aver reinterpretato le parole dell'attore:

"Vale la pena parlarne perchè sta diventando estenuante per tutto noi. Non è quello che Benedict ha detto. Qualcuno ha scritto le sue parole dandogli quel senso. Sembra impossibile ai giorni nostri non avere delle citazioni mal riportate. E' stato abbastanza specifico nel dire di essere entusiasta all'idea di fare una nuova stagione. Ma ha detto che è difficile riunire tutto il cast. Vogliamo mantenere alta la qualità. Non abbiamo ancora mandato in onda questa stagione, non lo sappiamo cosa faremo. Non ci siamo ancora seduti con nessun intento. Ma siamo sempre consapevoli che potrebbe essere finito. Ma il punto è che Benedict non l'ha detto".

Poco dopo, però, a gettare altra benzina sul fuoco ci ha pensato Freeman che, in un'intervista radiofonica, ha confermato la sensazione che la quarta stagione potrebbe chiudere il telefilm:

"La vita a volte ha un modo per dirti 'E' tutto'. Quest'ultima stagione ha una sensazione di pausa -non so se sia una sensazione di conclusione-, certamente c'è quella sensazione. E non ho mai paura delle cose che finiscono. Voglio dire, non è che non vedo l'ora di morire o che un amore finisca, ma parlo delle cose che dovrebbero finire".

Sembra, quindi, che Sherlock non finirà, ma sicuramente per avere una quinta stagione passerà ancora del tempo, cosa a cui ormai i fan della serie tv sono abituati, avendo a che fare già con lunghe pause tra una stagione e l'altra. Il mistero è risolto, o almeno così pare.

  • shares
  • Mail