Serie Tv, novità: Sam Worthington protagonista di Manifesto con Paul Bettany. Ulrich Thomsen in Counterpart

Sam Worthington nella serie tv su Unabomber di Discovery, Manifesto. Regina King in Seven Seconds di Netflix. Investigation Discovery inizia a produrre i suoi primi film tv

Sam Worthington

Manifesto: Sam Worthington raggiunge Paul Bettany nel drama di Discovery in otto episodi prodotto da Kevin Spacey e Dana Brunetti con la Lionsgate, che racconterà la storia della cattura da parte dell'FBI del famigerato Unabomber/Ted Kaxzynski (Bettany). Worthington, al primo ruolo da protagonista in tv, sarà l'agente FBI Jim "Fitz" Fitzgerald uno dei profiler più premiati della storia dell'FBI il cui approccio innovativo ha permesso di arrivare alla cattura di Unabomber. Scritto da Andrew Sodroski con Greg Yaitanes (Quarry, Banshee) come showrunner, la serie si concentrerà in particolare sulle tecniche usate da Fitzgerald soprattutto nell'analisi del linguaggio di Unabomber nel suo manifesto. Secondo quanto riporta deadline Keisha Castle-Hughes sarebbe inoltre in trattative per interpretare Tabby, l'agente di pattuglia che collabora con Fitzgerald; priva di esperienza nel dipartimento, Tabby sta studiando psicologia e per questo la inseriscono nell'unità comportamentale.

Counterpart: Ulrich Thomsen (Banshee) entra nel cast della serie ordinata da Starz senza passare dal pilot, con J.K. Simmons, Olivia Williams e Harry Lloyd, prodotta da Morten Tyldum che ne dirigerà anche il primo episodio, per MRC e Anonymous Content, scritta da Justin Marks. Ordinata nel 2015 in 10 episodi, solo recentemente la produzione è ripartita e a breve inizieranno le riprese. Counterpart è uno spy-thriller con un tocco metafisico, incentrato su Howard Silk (Simmons) un impiegato di basso livello in un ufficio statale, che scopre che la sua divisione in realtà si occupa di proteggere il passaggio ad una dimensione parallela. Attraverso Howard e la sua controparte (counterpart) dell'altra dimensione, la serie affronterà temi legati a amori perduti, possibilità, scelte e identità. Thomsen prenderà il ruolo originariamente affidato a Michael Nyqvist che per altri impegni ha abbandonato la serie; sarà Aldrich direttore del controspionaggio, uno strano incrocio tra un filosofo e una spia. Nel cast entrano anche Nazanin Boniadi, Nicholas Pinnock e Sara Serraiocco.

Criminal Minds: Beyond Borders: arrivano ulteriori dettagli sulla partecipazione di Charisma Carpenter alla seconda stagione della serie CBS spinoff di Criminal Minds. L'attrice sarà nel dodicesimo episodio della serie nei pani di una divorziata ossessionata dallo yoga il cui compagno di viaggio sarebbe stato ucciso da uno Yeti mentre si trovavano sull'Himalayas. L'attrice ha pubblicato su Instagram una foto dal set insieme a Gary Sinise.



Dating Game Killer:  Guillermo Diaz (Scandal), Robert Knepper (Prison Break) e Carrie Preston (The Good Wife) saranno protagonisti del film tv di Investigation Discovery, canale del gruppo Discovery dedicato alle docu-serie e ai documentari, incentrato sul serial killer Rodney Alcala. Diaz sarà Alcala, un uomo con un quoziente intellettivo molto alto che grazie alla sua intelligenza ma anche alle sue abilità comunicative, nel 1978 partecipò al quiz tv The Dating Game, prima di diventare uno dei serial killer più prolifici della storia USA. Il suo obiettivo erano ragazze giovani che seduceva dicendo loro che era un fotografo che voleva farle partecipare a un concorso. Sebbene i numeri non siano mai stati resi definitivi, pare che Alcala avrebbe ucciso 130 tra donne e bambini prima della cattura nel 1980. Carrie Preston sarà Carol Jensen la mamma di una delle vittime, in cerca di giustizia per la figlia; mentre Knepper sarà il detective Jim Hamell che cercherà in tutti i modi di catturare Alcala.

Fatal Vision: Scott Foley (Scandal) sarà il protagonista del film tv di Investigation Discovery. Il film è tratto dal romanzo di Joe McGinnis. Foley sarà il capitano Jeffrey McDonald, realmente esistito, condannato all'ergastolo nel 1979 per gli omicidi della moglie e dei figli compiuti nel 1970 quando si trovavano a Fort Bragg.

Seven Seconds: Regina King entra nel cast del drama in 10 episodi di Netflix creato da Veena Sud (The Killing) basato sul romanzo russo del 2013 The Major che racconterà delle tensioni tra afro-americani e polizia bianca, a Jersey City dopo che un adolescente afro-americano viene gravemente ferito. King sarà Latrice Butler la madre del quindicenne ferito, una donna devota, capo del coro della chiesa, che lavora come segretaria a scuola, saranno la prima famiglia ad uscire dal progetto di assistenza del comune e a diventare proprietari di una casa; la notizia dell'incidente le sconvolge l'esistenza. Quando Latrice scoprirà che non conosce tutto della vita del figlio, lei e il marito sarà travolta da una rabbia che sconvolgerà le loro vite.

The Fosters: Kara Royster entra come ricorrente nel cast della serie di Freeform nei panni di Dawn uno studente seducente che crea gelosia tra Callie (Maia Mithcell) e AJ (Tom Williamson).

The Strain: K.C. Collins entra come ricorrente nella quarta e ultima stagione della serie di FX creata da Carlton Cuse, Guillermo del Toro e Chuck Hogan. Collins sarà Roman che aiuterà i protagonisti in un arco di più episodi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail