Serie Tv, novità: Chris Noth protagonista di Gone, produzione internazionale di NBCUniversal

Due nuove guest star per Mom a febbraio. Michael Mosley e Patrick Murney nel cast di Seven Seconds di Netflix mentre Chris Noth sarà il protagonista di Gone

Chris Noth

Gone: Chris Noth, famoso per i ruoli in Sex and the City e The Good Wife, sarà il protagonista di un procedurale in 12 episodi, una co-produzione internazionale realizzata da NBCUniversal International Studios, dalla tedesca RTL e dalla francese TF1. Gone, che sarà distribuita nella stagione 2017-18 probabilmente in inverno, è creata da Matt Lopez e tratta dal romanzo One Kick di Chelsea Cain e sarà la prima produzione nata dalla partnership tra le tre società creata per produrre procedurali di tipo americano ma pensati per la distribuzione internazionale. Gone racconta la storia di Kit "Kick" Lannigan, rapita da piccola e sopravvissuta grazie all'intervento dell'agente FBI Frank Booth (Noth) che riuscì a salvarla. Determinata a togliersi di dosso paure e insicurezze e spinta dalla voglia di non voler finire più vittima di qualcuno, Kit diventa esperta di armi e di arti marziali, così viene chiamata da Booth a prendere parte a una task force speciale, da lui creata per occuparsi di casi di rapimenti e persone scomparse. Insieme all'agente dell'Intelligence John Bishop, Kick porterà nella squadra la sua visione unica della mente dei rapitori. La serie è al momento nelle prime fasi produttive e sarà scritta e girata negli USA con un cast americano e andrà in onda su RTL e TF1 in Germania e Francia, con NBCUniversal che si occuperà della distribuzione nel resto del mondo. Inizialmente il progetto di Gone era stato proposto alla NBC nella stagione 2013-14 non riuscendo ad ottenere l'ordine nemmeno per il pilot.

Budding Prospects: Adam Rose, raggiunge Joel David Moore e Will Sasso nel cast del pilot comedy di Amazon ambientato negli anni '80 e incentrato sulla coltivazione di marjuana. Scritto da Melissa Axelrod e tratto da un romanzo di TC Boyle, diretto da Terry Zwigoff (Bad Santa), Budding Prospects sarà ambientato a San Francisco nel 1983 quando tre ragazzi di città Felix (Rose), Phil (Moore) e Gesh (Sasso) decidono di trasferirsi in campagna per coltivare marijuana. La loro idea di vita di campagna, di stare al contatto con la natura rustica e selvaggia, si scontra con la realtà del "The Summer Camp" dove decidono di stabilirsi, un luogo nel bel mezzo del nulla, dove devono fare i conti con insetti, serpenti, vicini fastidiosi, minacciose forze dell'ordine e con una situazione dura da mantenere. Felix (Rose) è sensibile e romantico, dall'animo vulnerabile ma è una persona piacevole con cui interagire.

Mom: David James Elliott e Wendie Malick saranno guest star di due diversi episodi della comedy CBS a febbraio. Malick sarà l'ex moglie di Adam (William Fichtner) con cui è ancora in buoni rapporti, creando non pochi problemi a Bonnie (Allison Janney); Elliott sarà un ristoratore, anche lui sobrio da diverso tempo, che Bonnie incontra a un festival sul cibo e di cui finisce per sentirsi attratta.

Seven Seconds: Michael Mosley e Patrick Murney entrano nel cast del crime drama in 10 episodi di Netflix, creato da Veena Sud (The Killing) per Fox 21 Tv. Tratto dal romanzo russo del 2013 The Major, la serie racconta la crescente tensione tra afro-americani e poliziotti bianchi a Jersey City, dove un ragazzo afro-americano viene ferito gravemente da un poliziotto. Mosley sarà Joe "Fish" Rinaldi, veterano detective del New Jersey, mandato a lavorare con il procuratore KJ Harper; Murney sarà Gary Wilcox, un poliziotto che lavora con Diangelo (David Lyons), Osorio (Raul Castillo) e Peter Jablonski (Beau Knapp) nella sezione narcotici.

  • shares
  • Mail