Rita Dalla Chiesa: "Buoni rapporti con Cairo, ottimi con Mediaset, amica con Barbara Palombelli"

Le dichiarazioni della conduttrice messa ai margini dalla tv dopo l'addio a Forum

rita dalla chiesa palombelli

Intervistata dal quotidiano Libero, Rita Dalla Chiesa è tornata a parlare del suo non fortunato passaggio da Mediaset a La7. Così ha rievocato l'addio a Forum, ormai risalente a più di tre anni fa (estate 2013):

Una bella batosta. (A La7, Ndr) Volevano tenermi in panchina ma me ne sono andata sbattendo la porta. Ho un caratterino. Ma oggi con Cairo ho buoni rapporti: ci mandiamo messaggini. Quel periodo buio mi ha fatto capire tanti sbagli che avevo fatto. Considerare amici le persone con cui lavoravo, pensare che fossero la mia famiglia. Ora sono più lucida e diffidente. I miei ex colleghi di Forum, una volta lasciato il programma, nemmeno mi hanno fatto gli auguri di Natale, tranne uno. Fanno bene loro a fregarsene, ma io credo nel valore dell’amicizia.

Dopo aver menzionato i colleghi che oggi considera anche amici ("Mara Venier, Al Bano, Massimo Ranieri, Gianni Togni, Paola Perego, affettuosa e perbene, Antonella Clerici"), la conduttrice ha ribadito le motivazioni che la spinsero a lasciare Forum:

È come se mi fosse stato strappato. Ho lasciato Mediaset perché mi avevano detto che l’avrebbero chiuso, così me ne andai a La7. In realtà fu un equivoco, penso in buona fede, con Mediaset ho ottimi rapporti, mi mandano anche i fiori al mio compleanno. Ma oggi non è più il mio Forum, è un’altra trasmissione. Barbara ha raccolto un’eredità difficile, è diversa da me, né meglio né peggio.

La Dalla Chiesa ha assicurato di essere ancora "amica" della Palombelli ("ci mandiamo messaggini. All’epoca di Fabrizio ci frequentavamo molto: io, lei, Frizzi e Francesco Rutelli, giocavamo a biliardino insieme, abbiamo condiviso un pezzo di vita"), ha sottolineato che gli ascolti del comunque non riconfermato La posta del cuore (Rai1) "non erano flop" e ha chiosato guardando al presente e al futuro con fiducia:

Collaboro con il Tg4 e Mattino 5, tornerò a Telenorba, una realtà importante, ha una raccolta pubblicitaria che supera la Rai, ho scritto un libro di favole con Fiordaliso, Il cacciatore di stelle, dedicato a mio nipote Lorenzo, non sto mai ferma.

  • shares
  • Mail