Prodigi - La musica è vita | 19 novembre 2016 | Giuseppe Gibboni è il vincitore

Prodigi - La musica è vita | La serata speciale organizzata dall'Unicef.

  • 20:38

    Inizio trasmissione. Nell'anteprima della serata, Vanessa Incontrada è con i "prodigi" che si esibiranno questa sera. Il vincitore sarà premiato con una borsa di studio.

  • 20:40

    Nora e Aram sono due piccole musiciste che si esibiscono con l'arpa, fuori concorso. Le rivedremo più avanti.

  • 20:43

    Vanessa Incontrada lancia la raccolta fondi a favore di Unicef. I 12 concorrenti in gara sono divisi in tre categorie: danza, canto e musica. Il direttore di orchestra è Beppe Vessicchio.

  • 20:45

    Vengono presentati i giudici, anzi, i "tutor" di questo talent show: si tratta di Gino Paoli, Eleonora Abbagnato e Andrea Griminelli. Il pubblico ricoprirà il ruolo di giudice.

  • 20:48

    Per la categoria Musica, si esibiscono Manuel e Gianni Burriesci, due violinisti di 9 e 7 anni che si esibiscono con l'Odissea Veneziana.

  • 20:50

    Vanessa Incontrada intervista Manuel e Gianni. Gianni: "Il più bravo è Manuel, il più simpatico sono io!".

  • 20:53

    Per la categoria Canto classico, si esibisce Zaira Angela Di Grazia, 13 anni, che canta Cinema paradiso.

  • 20:55

    Gino Paoli ci mette un po' di pepe: "E' più brava delle cantanti ufficiali che abbiamo".

  • 20:58

    Per la categoria Danza, si esibisce Martina Valentini, 14 anni, con la Danza delle Ore da La Gioconda.

  • 21:00

    Martina è già entrata nel balletto di Roma. Eleonora Abbagnato si rivede in lei.

  • 21:04

    Vanessa Incontrada presenta Noemi. La cantante parla di una comunità in Paraguay che è riuscita a costruire strumenti musicali con i rifiuti di una discarica, fino a formare una vera e propria orchestra. Va in onda il filmato.

  • 21:15

    Il quarto prodigio di questa sera è Ciro Marra, 12 anni, che si esibisce per la categoria Canto classico, con la canzone 'O sole mio.

  • 21:20

    Vanessa Incontrada: "Sei un fenomeno". Ciro: "Grazie".

  • 21:23

    Per la categoria Danza, si esibisce Francesco Mazza, 16 anni, con il balletto Il lago dei cigni di Tchaikovsky.

  • 21:26

    Eleonora Abbagnato si complimenta. Francesco ha già un fans club. Lo vedremo presto ad Amici?

  • 21:29

    Va in onda un filmato di Eleonora Abbagnato da bambina insieme a Pippo Baudo e Raffaele Paganini.

  • 21:32

    Vanessa Incontrada presenta Lino Banfi, amico storico di Unicef. L'attore legge una lettera scritta da una mamma siriana per il figlio morto durante una traversata sui barconi.

  • 21:35

    Lino Banfi è ambasciatore Unicef da 16 anni. Poco dopo, va in onda un filmato dedicato ad una giovane musicista del Mozambico.

  • 21:43

    Lino Banfi, in nome della Puglia, rivendica l'invenzione della musica jazz e gospel. Poco dopo, l'attore canta When the saints go marching in in pugliese e una versione di New York New York intitolata Barletta Barletta.

  • 21:48

    Per la categoria Musica, si esibisce al pianoforte Elia Cecino, 15 anni, che suona Valse de Faust S. 407.

  • 21:51

    Andrea Griminelli fornisce correzioni e consigli: "Sfondare oggi è più difficile rispetto a 30 anni fa. Studiare 4 ore al giorno non basta".

  • 21:59

    Per la categoria Canto classico, si esibisce Caterina Maria Sala, 16 anni, che canta Summertime.

  • 22:02

    Gino Paoli: "E' già una professionista... Con il tempo, imparerà i colori".

  • 22:08

    Vanessa Incontrada presenta Fedez con un filmato.

  • 22:11

    Il rapper si è recato in Libano e ha regalato ai ragazzi del campo profughi un piccolo studio di registrazione digitale. Vediamo il filmato.

  • 22:14

    Per la categoria Danza, si esibisce Antonio Leone, 13 anni, con La Campanella di Niccolò Paganini.

  • 22:17

    Abbagnato: "Mi ha guardato negli occhi 2-3 volte...". Antonio: "E' un mio segreto...".

  • 22:25

    Gino Paoli si esibisce con il suo evergreen Senza fine. Incontrada: "Posso darti un bacio?". Paoli: "Anche due...".

  • 22:31

    Si esibisce un ragazzo boliviano di 11 anni non vedente: si chiama Joselito ed è un pianista.

  • 22:35

    Pubblico in piedi per Joselito che suona anche un brano di Gino Paoli, La gatta.

  • 22:39

    Per la categoria Musica, si esibisce il violinista Giuseppe Gibboni, 15 anni, che esegue Fantasia sulla Carmen di Bizet.

  • 22:42

    Griminelli: "Un'esecuzione valida, quasi perfetta. Studia per diventare il più grande".

  • 22:52

    Per la categoria Danza, si esibisce Emma Mardegan, 15 anni, con il balletto Coppelia.

  • 22:54

    Abbagnato: "La prenderei nel corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma...".

  • 22:56

    Per la categoria Canto classico, si esibisce Giuseppe Colla, 15 anni, con Mattinata di Ruggero Leoncavallo.

  • 22:59

    Gino Paoli ha notato troppa emozione.

  • 23:04

    Vanessa Incontrada presenta Elisa Di Francisca. Poco dopo, va in onda un filmato dedicato a due ragazzi di Port-au-Prince, Haiti.

  • 23:09

    L'ultimo prodigio di questa serata è la violoncellista Martina Tranzillo, 14 anni, che si esibisce con Libertango.

  • 23:13

    Il consiglio di Griminelli è sempre il medesimo: studiare, studiare, studiare.

  • 23:16

    La giuria deve eleggere un vincitore per ogni categoria. Per la categoria Canto classico, vince Zaira Di Grazia.

  • 23:21

    Per la categoria Danza, vince Emma Mardegan.

  • 23:23

    E infine, per la categoria Musica, vince Giuseppe Gibboni.

  • 23:26

    Si esibiscono Camille e Julie Berthollet, giovani violiniste francesi. Camille è stata la vincitrice della prima edizione di Prodigi in Francia.

  • 23:33

    La giuria deve scegliere il vincitore assoluto tra i tre finalisti.

  • 23:35

    Giuseppe Gibboni è il vincitore di Prodigi.

  • 23:36

    Giuseppe si esibisce per la seconda volta. Prodigi - La musica è vita termina qui.

prodigi-rai1.jpg

Prodigi - La musica è vita, l'atteso appuntamento Rai con una serata speciale targata Unicef, va in onda questa sera su Rai1 e su Blogo lo seguiremo immancabilmente in liveblogging.

Prodigi - La musica e vita | Anticipazioni

Tutti i bambini sognano, indipendentemente dalle situazioni che vivono. E la strada per realizzare i sogni spesso passa attraverso la passione e il talento per un’Arte, come la musica, la danza o il canto. Lo dimostrano i giovanissimi protagonisti di Prodigi – La musica è vita, condotta da Vanessa Incontrada e realizzata in collaborazione con UNICEF ed Endemol Shine Italy. 

Nel corso della serata, dodici giovanissimi cantanti, musicisti e ballerini, autentici talenti nelle loro discipline tra i 7 e i 16 anni, si esibiranno nelle rispettive specialità artisti­che al cospetto di tre personaggi dello spettacolo e dell’arte: l’étoile dell’Opera di Parigi e direttrice del corpo di ballo dell’Opera di Roma Eleonora Abbagnato, il cantautore di alcuni dei brani più celebri della musica italiana Gino Paoli e il flautista acclamato da critica e pubblico Andrea Griminelli, che spiegheranno le caratteristiche e le difficoltà delle esibizioni eseguite.

Al termine di tutte le esibizioni un gruppo di giovanissimi studenti appassionati di queste discipline artistiche esprimerà il voto per poter eleggere un vincitore per ogni categoria – canto, danza classica, musica strumentale – che riceverà una borsa di studio. Ciascuno dei protagonisti della trasmissione sogna di diventare un artista completo nella sua disciplina e di vivere della propria arte. E i sogni dei bambini, da sempre, sono al centro dell’attività dell’UNICEF. Perché tutti i bambini hanno bisogno delle stesse cose (cure, protezione, cibo) e non importa dove nascono o crescono, se in un paese in guerra o in pace: nessuno può impedire loro di sognare. Dare loro l’opportunità di trasformare i loro sogni in realtà è una grande sfida che l’UNICEF accetta ogni giorno.

Prodigi - La musica è vita | Ospiti

Nel corso della serata di Prodigi – La musica è vita, interverranno anche alcuni testimonial dell’UNICEF: Lino Banfi, Fedez, Elisa di Francisca e Noemi, che racconteranno alcune storie di come la musica e la danza hanno permesso ai bambini di Haiti, Mozambico, Bolivia e ai piccoli siriani e palestinesi in fuga dalla guerra, di sognare ancora un futuro diverso. 

Durante la serata si esibiranno anche Camille e Julie Berthollet due sorelle dallo straordinario talento musicale - Camille suona il violino e il violoncello, mentre Julie il violino e la viola - diventate famose in Francia dopo la vittoria di Camille alla prima edizione assoluta di “Prodiges”, in onda su France 2. Mentre al pianoforte si esibirà un giovane talento boliviano, José André Montano, un ragazzo di 11 anni non vedente che eseguirà al piano La Gatta di Gino Paoli.

Per aiutare i bambini più poveri del mondo e promuovere i talenti e i loro sogni, i telespettatori potranno diventare “Amici dell’UNICEF” con un piccolo contributo mensile, chiamando, dal 19 novembre, il numero verde 800 93 93 22 o anche, da subito, andando sul sito www.unicef.it/prodigi.

Prodigi – La musica è vita è un programma di Rai1, realizzato in collaborazione con UNICEF ed Endemol Shine Italy, scritto da Sergio Colabona, Emanuele Giovannini, Ermanno Labianca, Leopoldo Siano e Francesco Valitutti. La regia è di Sergio Colabona.

Prodigi - La musica e vita | Concorrenti

Nel corso della serata si esibiranno per il ballo:

ANTONIO LEONE, 13 anni, di Salerno
Nonostante i timori iniziali, perché si vedeva circondato solo da bambine, la passione di Antonio per la danza ha avuto la meglio. Oggi, Antonio dice di sentirsi in armonia con se stesso ogni volta che sale su un palco e aggiunge: “solo con la danza sono felice”.

EMMA MARDEGAN, 15 anni, di Mestre
Ha iniziato lo studio della danza da piccolina, a soli 5 anni. Oggi frequenta il liceo linguistico a Castelfranco Veneto, dove, nel pomeriggio, prende anche lezioni di danza. Abitando a Mestre, per raggiungere Castelfranco si sposta ogni giorno in treno e bicicletta. Le ballerine a cui si ispira sono Polina Semionova, Marianela Nuñez e Iana Salenko e il suo sogno è quello di diventare una prima ballerina.

FRANCESCO MAZZA, 16 anni, di Ercolano (Napoli)
Balla da quando aveva 4 anni, senza mai perdere le energie e senza mai scoraggiarsi davanti ai sacrifici. Dedica alla danza molte ore ogni pomeriggio e ama l'arte in tutte le sue sfaccettature. Adora Roberto Bolle e sogna di diventare Etoile dell’American Ballet.

MARTINA VALENTINI, 14 anni, di Roma
Martina balla da sempre: a 3 anni ha fatto la sua prima lezione ed “è stato subito amore folle”. A 10 anni entra al Balletto di Roma, dove studia ogni giorno, mentre la mattina frequenta il liceo linguistico. Le piace ballare perché si sente “leggera ed elegante” e ballando riesce a vincere la sua timidezza. Il suo idolo è Svetlana Zakharova e il suo più grande desiderio è quello di poter ballare tutta la vita davanti ad un pubblico.

Per il canto:
CATERINA MARIA SALA, 16 anni, di Como
Per Caterina, nata in una famiglia di musicisti, a partire da mamma pianista e da papà tenore, cantare è una cosa “normalissima”. Anche i suoi fratelli sono tutti studenti di canto lirico e musicisti e, dal 2006, la “Famiglia Sala”, il gruppo vocale che hanno creato, si esibisce in diverse occasioni con repertorio medievale, celtico o rinascimentale.

CIRO MARRA, 11 anni, di Volla (Napoli)
La passione di Ciro per il canto nasce durante i pomeriggi trascorsi con la nonna: lei canticchiava le canzoni della tradizione napoletana e così le ha imparate anche lui. Quando si sono accorti della potenza della sua voce, i genitori hanno deciso di iscriverlo in un’Accademia Musicale. “Cantare mi emoziona, mi fa felice, mi fa sentire bene”, dice Ciro, e il suo idolo è Massimo Ranieri.

GIUSEPPE COLLA, 15 anni, di Marsala (Trapani)
Scopre la passione per il canto lirico da piccolino, a 6 anni. La musica per Giuseppe è “al centro di tutto. Nessuno in famiglia canta, è una passione solo mia”. Prende lezioni di canto e i suoi miti sono Luciano Pavarotti e José Carreras.

ZAIRA DI GRAZIA, 13 anni, di Misterbianco (Catania)
Zaira eredita la passione per il canto dal nonno. Inizia a cantare a 4 anni e oggi frequenta una scuola a indirizzo musicale. Quando canta si sente libera e felice. Vorrebbe diventare sempre più brava e, magari, vivere di musica e diventare una cantante famosa. Il suo idolo è Mina.
Per la musica:

ELIA CECINO, 15 anni, di Casale sul Sile (Treviso)
Indirizzato dalla madre sulla strada della musica, Elia sceglie il pianoforte e inizia a prendere lezioni a 9 anni. Si appassiona ben presto alle armonie dei brani di Sergej Rachmaninov che è il suo musicista di riferimento. Quando suona il pianoforte, Elia prova sensazione di totale armonia con lo strumento, come se lui e il pianoforte fossero una cosa sola.

GIUSEPPE GIBBONI, 15 anni, di Campagna (Salerno)
Giuseppe nasce in una famiglia di musicisti: la mamma suona il pianoforte e il papà il violino, così come le sue due sorelle più grandi. Sin da piccolo, quindi, è stato circondato da strumenti musicali. Il primo violino l’ha ricevuto a 3 anni e da allora non l'ha più lasciato. Per Giuseppe la musica è vita e il suo sogno è quello di diventare un violinista. Il suo modello è suo padre, e il suo mito Nicolò Paganini che definisce: “il vero principe del violino, ha rivoluzionato l'utilizzo di questo strumento”.

MANUEL E GIANNI BURRIESCI, 8 e 7 anni, di Paceco (Trapani)
Due fratelli con la passione per la musica, che hanno imparato ad amare grazie al loro papà adottivo, insegnante di musica e violino. Abbandonati da piccoli, la musicoterapia ha aiutato Manuel a superare lo shock dell’abbandono e Gianni, quando ha visto il fratello muovere le dita sul violino, ha voluto seguirlo, imparando a solfeggiare ancor prima di imparare a leggere e scrivere. Oggi i due fratellini studiano con il papà ed entrambi sognano di diventare grandi musicisti. 

MARTINA TRANZILLO, 14 anni, di Fisciano (Salerno)
Martina si avvicina alla musica grazie alle sue sorelle maggiori, entrambe violiniste. Lei, invece, ha scelto il violoncello - guardando in tv il concerto di un’orchestra - e ha iniziato a studiarlo a 8 anni. Mentre suona dice di esprimere “tutti i miei stati d’animo, la tristezza, la felicità, tutto quello che provo”. Il suo sogno più grande sarebbe diventare una violoncellista professionista, girare il mondo e fare concerti. Il suo violoncellista preferito è Mstislav Rostropovič.

Prodigi - La musica è vita | Dove vederlo

Prodigi è in onda su Rai1 dalle 20.35 e in diretta streaming sul browser-app Rai Play.

Prodigi - La musica è vita | Second Screen

Prodigi è seguito su Twitter dall'account di Rai1 twitter.com/raiuno (@RaiUno) e si può commentare con l'hashtag #prodigi.


  • shares
  • Mail