Dvb-h

Fine anno, e tempo di bilanci – come al solito – e di previsioni – cosa se possibile ancora peggiore dei bilanci – che fin troppo spesso non si azzeccano. Fatto sta che per l’Italia il 2006 sarà verosimilmente l’anno della Dvb-h Tv. Repubblica online dedica oggi un esaustivo speciale a questa nuova tecnologia. Si

di

Fine anno, e tempo di bilanci – come al solito – e di previsioni – cosa se possibile ancora peggiore dei bilanci – che fin troppo spesso non si azzeccano. Fatto sta che per l’Italia il 2006 sarà verosimilmente l’anno della Dvb-h Tv. Repubblica online dedica oggi un esaustivo speciale a questa nuova tecnologia.
Si tratta – ne abbiamo già parlato spesso da queste parti – della televisione su cellulare. L’Italia è in pole position rispetto all’Europa, e in particolare la Tre sta sviluppando un proprio canale, dopo l’acquisto di Canale7 ufficializzato a novembre.
La scommessa è importante: non è detto che la tv su cellulari piaccia al cliente nostrano, e soprattutto non si sa ancora nulla a proposito di copertura, costi e – scusate se insisto – contenuti.
La mia personalissima impressione è che ancora una volta ci si stia concentrando troppo sul lancio tecnologico e troppo poco, come al solito, sulla qualità dei programmi. E poi, quanto dovrà essere lunga in pollici la diagonale dei monitor dei cellulari in grado di ricevere le trasmissioni Dvb-h?

I Video di TvBlog