Che tempo che fa, puntata 6 novembre 2016

Che Tempo Che Fa, la diretta della puntata del 6 novembre.

  • 20.00

    Fazio entra con una zucca di Halloween: “Chi ha figli sa la settimana che abbiamo vissuto. Da un anno all’altro è cambiato tutto, avevamo bisogno di festeggiare Halloween? Con i bambini che vanno a rompere le palle con Dolcetto Scherzetto.. Temo sempre che esca un Capodanno cinese o una festività russa. Non posso non pensare a quanti ravioli si potevano fare con tutte quelle zucche”.

  • 20.04

    Primo ospite, per il film “La pelle dell’orso” l’attore Marco Paolini.

  • 20.08

    Il film tratta di un padre (seguito da un figlio), reietto del paese, che si cimenta nell’impresa di cacciare l’orso che terrorizza il paese. “Non vuole recuperare il rapporto col figlio, parte per una scommessa di 60mila lire. Lui era stato in galera per aver ucciso l’uomo trovato al fianco della moglie. Il Paese non lo perdona. Lascia il figlio a casa, è il figlio che lo raggiunge nella caccia all’orso”.

  • 20.11

    Paolini: “La reputazione è tutto, in una società come quella l’ha perso e sta raschiando il fondo. In pochi giorni si diranno più cose di quanti se ne sono detti in una vita. La lingua in Italia segue la legge di gravità, è lenta in alto e accelera verso il basso”.

  • 20.12

    “L’orso era Bruny, anzi ne erano due. Bruny e Moosie. E’ un vero professionista, ha lavorato con tanti attori. Segato che è un documentarista ha voluto due orsi veri. Sono arrivati dall’Ungheria due orsi della kamchatka che sono color miele, ma grossi come grizzly. I nostri orsi bruni non andavano bene”.

  • 20.17

    La scena clou del faccia a faccia con l’orso. “Con questa scena si è arrabbiato, è salito su un albero e ha fatto 4 ore di sciopero” commenta l’attore.

  • 20.20

    Fazio ricorda le 2 vittime del nubifragio che si è abbattuto su Roma e sul Lazio. Poi Filippa introduce gli ospiti musicali, i Thegiornalisti.

  • 20.21

    La band esegue “Completamente” dal loro album “Completamente Sold Out”.

  • 20.24

    Tommaso Paradiso: “I nostri testi sono come articoli di giornale, si leggono come sono. Invito a non tenersi le cose dentro”. Sulle influenze (Dalla, Carboni, Vasco, Curreri): “Nonostante la nostra scrittura sembri di Bologna per noi Venditti è il principe”.

  • 20.35

    Filippa introduce Mastandrea e Bellocchio, attore e regista di Fai bei sogni, film tratto dal romanzo di Gramellini.

  • 20.38

    Bellocchio: “Film abbastanza fedele al libro. La figura della madre è abbastanza centrale nei miei film. Qui il bambino ama in modo piuttosto diretto la mamma, ma si ribella a questa perdita. Ma progressivamente si adatta a questa assenza. Il film ha anche una sua parte di rottura in cui il protagonista riesce a trovare una sua concretezza affettiva”.

  • 20.40

    Mastandrea: “Non ho né letto il libro né ho cercato di farmi un’idea vedendo di cosa si occupa Gramellini, non so imitare personaggi viventi o veri. Volevo trovare quello che interessa a me e il percorso della parte adulta del protagonista che ha messo troppe sovrastrutture tra sé e il prossimo”. Poi una clip tratta dal film.

  • 20.44

    Mastandrea: “In questa scena ci doveva essere un urlo, ma urlare è difficile. Io molto paraculo l’ho fatta molto piano. Marco mi ha detto ho gradito molto, ma domani vorrei rifarla. Mi son sentito smascherato.. Poi ne ha montato metà dell’una e metà dell’altra”.

  • 20.45

    Bellocchio: “E’ modesto, nonostante sia un grande attore, ha fatto il provino. la sua romanità l’ha quasi tolta nel film e ha mantenuto una malinconia di fondo. Nel film la donna ha quella durezza e spietatezza che non hanno avuto tutti gli altri adulti”.

  • 20.48

    Si aggiunge Gramellini: “Sono arrivato il primo giorno di riprese sul set proprio durante questa scena di Fai bei sogni. L’attrice, bravissima, mi è corsa incontro e mi ha abbracciato piangendo. E’ stato come abbracciare mia madre”.

  • 21.01

    E’ il momento di Luciana Littizzetto che si presenta con occhiali a causa di un occhio malmesso.

  • 21.03

    “Sono vestita da pisello. Gramellini fa tutto, conduttore, giornalista, scrittore. Ora anche un film, manca solo l’enciclica del Papa. Paolini non ha la faccia di chi uccide gli orsi, così buono. Ce lo vedresti Sardella su una tonnara ad uccidere tonni con la fiocina?”.

  • 21.04

    Littizzetto a bomba su Radio Maria: “Quella radio che non scegli di sentire, quella che ha più ripetitori che campanili. Un prete ha detto che il sisma è la punizione per le unioni civili. Ma se penso che nostro Signore si metta a fare una cosa del genere divento seguace del paganesimo o di Harry Potter. L’hanno sopseso e detto che era un esterno. Ma Adinolfi ha una trasmissione lì, non escludo che il terremoto sia stato causato da lui caduto dal letto. Questa smania di guardare nelle mutande della gente. E ci si deve subire questi sciacalli, di parole come quelli veri che vanno nelle case dei terremotati. Ho preparato una letterina per gli sciacalli. Cari sciacalli siete delle merde…”

  • 21.09

    E giù di insulti e maledizioni tutte da ridere all’indirizzo degli sciacalli..

  • 21.13

    La Littizzetto sui candidati alla Casa Bianca: “Ma non ce n’era uno decente?”. E poi in Corea De Nord c’è questo qui che si è fatto fare la bomba atomica miniaturizzata. Ha detto che se l’America non la smette sgancia la bomba come avvertimento. E se si arrabbia cosa fa? Poi abbiamo Erdogan che nega i massacri curdi e minaccia ogni tanto l’Europa. poi c’è Putin che si è fatto fare il missile atomico. E noi qui a parlare dei frigoriferi della Raggi. Infine il Presidente delle Filippine che appena insediato ha detto che vuole fare pulizia. E vabbè ci sta, è filippino! Ha detto che non capisce niente, che prende il Viagra e ha la soluzione per distruggere il crimine: uccidere tutti i delinquenti.

  • 21.17

    Notizia balenga. Il sindaco di un paese in provincia di Siena ha commissionato una statua di Pinocchio da mettere davanti alla scuola. Non gli ha fatto solo il naso lungo, ma anche un spropositato. In pratica Penocchio non Pinocchio. Hanno detto ‘Ma dove sta il problema’. Ma ti pare che metti un Pinocchio minchione fuori alla scuola elementare. Ha detto che voleva rappresentare la lussuria. Lussuria? Pinocchio? Non mi risulta sia finito nella balena. Un Pinocchio col priapismo. Come hanno risolto? L’hanno evirato, hanno tagliato il Walter a Pinocchio”. Pubblicità, poi inizia Che Fuori Tempo Che Fa.

  • 21.30

    Ospiti: Frassica, Marzullo, Volo, Miss Islanda 2015 Arna Ýr Jónsdóttir, Finardi, Campriani, Caterina Balivo, J-Ax, Ottavia Piccolo, Salemme.

  • 21.35

    Fazio comincia con la Miss Islanda 2015 che si è ritirata da un concorso di bellezza a Las Vegas perché voelvano che perdesse dei chili, ma Volo non riesce a parlare islandese. Arriva Joanna, moglie di Volo.

  • 21.38

    “Se mi sono pentita? La miglior scelta che potessi fare” spiega la reginetta di bellezza. Tutto costruito in modo da far risultare divertente questo siparietto, ma non è. Ci pensa una rappresentante del consolato islandese in Italia a spiegarsi.

  • 21.41

    Clip omaggio per Eugenio Finardi e il cofanetto per i suoi 40 anni di Musica Ribelle. Il musicista spiega che nel cofanetto sarà possibile anche ascoltare la base per ogni strumento. “Sono figlio di un tecnico del suono e di una cantante lirica. Quando mi ha partorito l’ostretica le ha detto di spingere, mia mamma ha piantato un acuto di Mozart”.

  • 21.47

    Frassica cita un articolo di “Novella Bella” su Caterina Balivo e il suo Ecco Fatto: “Lei fa i tutorial. Martedì tutorial su come aprire un pacchetto di patatine con i guantoni da boxe”.

  • 21.48

    C’è anche Giovanni Ciacci che si scaglia subito contro il look di Marzullo: “E’ irrecuperabile. Quei capelli”, Marzullo parla di invidia e Ciacci: “Per niente”. Qualcuno parli della sua giacca invece..

  • 21.52

    Balivo: “Ho partecipato a Miss Italia nel 1999. Frizzi mi fece parlare, da quando guardavo Ambra che volevo parlare e fare quella cosa lì”. Nella clip di Miss Italia la Balivo: “Il mio sogno è essere qui e intervistare le ragazze perché vorrei diventare giornalista televisiva”.

  • 21.54

    Balivo: “Sono uguale ad allora perché non mi sono mai rifatta. Mi chiesero di levarmi il neo sul collo per fare la letterina, dava fastidio. Dissi no e rifiutai a fare la letterina. Probabilmente avrei avuto tutta un’altra carriera, magari in Mediaset”.

  • 22.03

    Clip su J-Ax dagli Articolo 31 alla sua carriera più recente.Fazio ricorda che è l’unico ad essere stato rimandato in ginnastica. J-Ax: “Non sarei qui se non avessi avuto quella prof che mi ha appassionato alla scrittura.”.

  • 22.06

    Fazio sottolinea le vicinanze tra Balivo e Campriani: entrambi vivono in Alto Adige. Balivo: “Io per amore ho imparato a sciare”. Clip sulle vittorie di Campriani. L’atleta: “Ho iniziato in un piccolo poligono grazie a un manuale”.

  • 22.13

    Ottavia Piccolo presenta il nuovo film di Michele Placido 7 minuti: “Film veramente bello, non parla solo di operaie, ma di quello che succede intorno a noi. Grazie a Placido, al lavoro in teatro e alle mie compagne. Il film è anche un thriller. Quando ero piccola, è vero, prima di entrare a teatro mi veniva la febbre”.

  • 22.20

    La Miss islandese spezza in due una mela con le sole mani.

  • 22.21

    Fazio: “Niccolò sta guardando con una certa attenzio Vincenzo Salemme che nell’ultimo film fa il piccione”. Salemme: “Che facciamo, il tiro al piccione?”.

  • 22.23

    Momento Rischiatutto con il panettiere “Erminio Rato”. Materia scelta: i nei di Bruno Vespa. Il secondo concorrente è Stefano Orofino, il campione del Rischiatutto che ha perso.

  • 22.28

    Anche Lucianina si cimenta con il taglio della mela a mani nude e ci riesce. Clip omaggio alla carriera di Ottavia Piccolo. Saluto degli ospiti, domanda di Marzullo alla Littizzetto.

  • 22.32

    Puntata finita.

Fabio Fazio torna su Rai 3 con la settima puntata di  Che Tempo Che Fa + Che Fuori Tempo Che Fa, in onda stasera, domenica 6 novembre 2016, alle 20.00 con liveblogging su TvBlog. Come sempre accanto a Fazio in entrambe le parti del programma ritroveremo Filippa Lagerback per la presentazione degli ospiti e Luciana Littizzetto per il commento ironico sui principali fatti della settimana. Ma veniamo gli ospiti della puntata di questa sera.

Che tempo che fa, ospiti puntata 6 novembre 2016

Il cinema italiano è al centro della puntata di stasera di Che Tempo Che Fa: tra gli ospiti Marco Paolini per il film “La pelle dell’orso” nel quale l’attore e sceneggiatore è stato diretto da Marco Segato. Sempre in tema di grande schermo con Valerio Mastandrea, Marco Bellocchio e Massimo Gramellini: il film “Fai bei sogni”, tratto dall’omonimo romanzo di Gramellini, interpretato da Mastandrea e diretto da Bellocchio, sarà nelle sale dal 10 novembre. La colonna sonora della puntata è affidata alla band romana dei Thegiornalisti che eseguiranno il brano “Completamente” tratto dal loro ultimo album “Completamente Sold Out“.

Che fuori tempo che fa, ospiti puntata 6 novembre 2016

Al tavolo della seconda parte della trasmissione ritroviamo Fabio Volo, Nino Frassica, Gigi Marzullo e Vincenzo Salemme, ospiti fissi di Che Fuori Tempo Che Fa. Ritorna J-Ax con il suo libro “Imperfetta forma – Autobiografiax“, mentre la grande attrice Ottavia Piccolo riporterà in discussione il tema del lavoro parlando del film 7 minuti. Il cantautore Eugenio Finardi parlerà del cofanetto per i suoi 40 anni di Musica Ribelle, celebrato anche con una reunion dal vivo. Tra gli altri ospiti anche Caterina Balivo conduttrice della trasmissione Detto fatto, il campione olimpico di tiro a segno Niccolò Campriani e la modella e sportiva Arna Ýr Jónsdóttir, Miss Islanda 2015, che racconterà perché si è ritirata da un concorso di bellezza.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Che Tempo Che Fa

Tutto su Che Tempo Che Fa →