X Factor Usa: su SkyUno la seconda stagione, con Britney Spears e Demi Lovato


Se non sapete cosa fare il lunedì sera e non riuscite a stare senza un talent musicale, SkyUno vi viene in soccorso con la seconda edizione di The X Factor Usa che parte questa sera, lunedì 7 gennaio, alle 21.10. Ve lo diciamo subito, però, si sa già chi ha vinto. Eh sì, perché la versione USA del talent inventato dal britannico Simon Cowell (e che si porta sulla ‘coscienza’ nomi come Leona Lewis o gli One Direction, per intenderci) ha incoronato il suo vincitore/vincitrice lo scorso 20 dicembre, dopo una ‘galoppata’ partita a settembre. Beh, chi vuole sapere chi ha vinto può tranquillamente cliccare sul post dei nostri colleghi di Soundsblog. Chi, invece, ha voglia di assaporare il gusto della sfida (e ha un abbonamento Sky) può invece sintonizzarsi sulla prima serata di SkyUno. A proposito, volete sapere chi c’è al posto di Morgan, Elio, Arisa e Simona Ventura? Beh, a giudicare prima gli aspiranti e poi i 12 concorrenti ci sono il fondatore Simon Cowell, il confermato LA Reid e le new entry Britney Spears e Demi Lovato, che hanno preso il posto di Paula Abdul e Nicole Scherzinger. Pensate che in fondo il programma sia sempre lo stesso? Non ci contate troppo, anzi.

A partire da questa sera, 7 gennaio 2013, dunque, SkyUno dedica i suoi lunedì sera alla seconda stagione di The X Factor Usa: due puntate a sera per raccontare l’avventura degli aspiranti cantanti made in USA, che hanno preso d’assalto i casting organizzati in tutti gli Stati Uniti.
Come nella versione italiana, stasera si parte con i casting: in tutto sono 12 le puntate dedicate alle fasi di selezione, raccolte in 6 serate. Quindi via al ‘live’, con 16 puntate in otto settimane, visto che negli Usa la messa in onda prevede due serate consecutive, così come accaduto da noi per la ‘doppia finale’ di X Factor 6. Saranno dunque 8 le serate anche da noi, ma semplicemente per dar ‘sfogo’ all’abitudine tutta italiana di coprire due ore in prime time.

Quattro le squadre anche in The X Factor Usa: Simon Cowell, come la nostra Arisa, ha seguito i Gruppi, mentre LA Reid si è trovato, come Morgan, a gestire gli Over 25. Dei Teens (10-19anni) si è occupata Britney Spears, mentre la pur giovane Demi Lovato ha curato i 20-24, i cosiddetti ‘Giovani adulti’. Non dev’essere stato affatto semplice scegliere solo quattro aspiranti cantanti per ciascun capitano: se avete avuto modo di seguire le audizioni dello scorso anno vi sarete certo accorti che dalle parti degli Stati Uniti circolano certe ugole da far spavento. E non mancano i talenti (in)compresi.

Ad aver catalizzato l’attenzione dei media, da noi come Oltreoceano, sono stati soprattutto i giudici, o meglio una giudice. Indovinate chi? Ovviamente Britney Spears e non per le sue ‘intemperanze’, quanto per il suo cachet. La Fox ha infatti sborsato 15 milioni di dollari per averlaal banco dei giudici, ‘convinta’ da un Cowell ben deciso ad avere la ‘star’ nella speranza, forse, di qualche sua ‘incandescenza’. In baso una breve sintesi di alcuni dei sui commenti 'cattivi' durante le audizioni.

Di fatto Cowell si è ritrovato di fronte una giovane ‘borghese’ che non ha ‘ripagato’ in termini di ascolti. Sembrerebbe, infatti, che il network sia poco soddisfatto dell’investimento fatto, reo di non aver portato il ritorno atteso in audience. Da qui le voci di una mancata riconferma della Spears per la terza edizione. Incerta anche la posizione della Lovato, mentre LA Reid si è già detto stanco dell’esperienza (dopo sole due edizioni, eh) e ha fatto sapere che nella terza non ci sarà (qui un approfondimento, ma occhio agli spoiler).

Dunque, 3/4 della giuria potrebbero cambiare per X Factor USA 2013. Del resto anche da noi le acque per la prossima stagione di X Factor sono agitate: di Elio e Simona non si hanno certezze, Morgan ha detto di non voler fare X Factor 7, mentre Arisa potrebbe essere in bilico dopo l’exploit con i Frère Chaos.

Per ora, però, godiamoci le ugole di X Factor Usa; e anche le esibizioni, le scenografie, le luci.. Sul fronte giudici, invece, mi sa che non abbiamo molto da invidiare…

Foto da Facebook

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: