Nemo - Nessuno escluso, terza puntata 26 ottobre 2016 | DIRETTA

La terza puntata di Nemo - Nessuno escluso su Rai2.

  • 21.14

    Comincia la terza puntata di Nemo. Arrivano sul palco i conduttori.

  • 21.16

    Lucci e Petrini annunciano i temi della serata. tra i primi, il problema delle "culle vuote".

  • 21.19

    Nel primo servizio della puntata le storie di alcune giovani coppie che, a dispetto del calo delle nascite dovuto alla crisi ed instabilità economica, scelgono di avere dei figli.

  • 21.22

    "Mi chiamo Aldo Busi, pensionato". "Se li fate non fate troppi calcoli. I miei nonni ne hanno fatti 1, mia madre 4. Li ha avuti quando li ha voluti. Faccio figli contando su me stessa e sul mio latte diceva. Non avevano paura del seno che cade, agli uomini piacciono. Non il silicone"

  • 21.26

    Busi: "Sono le donne ad avere la scelta".

  • 21.30

    Lucci: "Aldo avevi una passione per le mammelle, cosa è successo poi?". Busi: "Niente, ma quando perdi l'anonimato perdi la sessualità, che sia uomini o donne non cambia". Lucci: "Per me cambia".

  • 21.32

    Busi: "Per me fare un figlio significa aver vissuto tanto prima. Come fai ad andare in giro con un figlio a casa?"

  • 21.33

    La Petrini parla di malasanità e delle differenze tra Nord e Sud. Da Reggio Calabria al Trentino.

  • 21.37

    La drammatica situazione della sanità in Calabria: ospedali senza personale, barelle nei corridoi, tempi d'attesa lunghissimi. E la gente si rivolge agli ambulatori solidali gestiti dai volontari

  • 21.38

    Chi al Sud ci vive le situazioni e le storie raccontate in questo servizio le vede da vicino. "Al Sud il 75% delle persone non può più curarsi".

  • 21.42

    Cecilia Strada: "E' vero in Italia non c'è la guerra, ma c'è comunque negazione dei diritti dei più fragili. Per questo abbiamo aperto il primo ambulatorio Emergency a Palermo. A tutti offriamo cure di base. Emergency prova a lavorare da Nord a Sud affinché nessuno resti escluso".

  • 21.45

    Strada: "Bisognerebbe spendere meglio, cacciare sprechi e malaffare nella sanità".

  • 21.50

    Il servizio di Lucci per le strade di Napoli tra attori di Gomorra e luoghi veri. Lucci gira in motorino accompagnato da Ciro Petrone, attore in Gomorra (il film).

  • 21.54

    Ciro Petrone: "Come mi sento a essere diventato attore? Un esempio.. " Cirto presenta a Lucci anche un suo amico che a causa di una rapina è stato arrestato e non ha potuto prendere parte alle riprese.

  • 21.55

    I due girano in scooter per le strade di Napoli (la mia città). Raggiungono Marco, l'altro attore che ha girato con Petrone il film Gomorra.

  • 21.58

    L'uomo racconta che fa il parcheggiatore abusivo per 25 euro al giorno. Poi il racconto di un uomo che ricorda il suo difficile passato e i reati commessi.

  • 22.00

    Si spostano a Scampia dove li aspetta una mamma di 6 figli: "Nelle case si vive bene, fuori no". La donna racconta che ha allestito un piccolo negozietto in casa sua e confessa i timori nel far crescere i propri figli tra il degrado. "Qui non c'è niente di bello" chiosa.

  • 22.01

    "Ciao, sono Ciro Petrone. Faccio l'attore, ma prima ero uno scugnizzo" esordisce l'attore.

  • 22.04

    Petrone: "Molti miei amici sono finiti in carcere. Io sono stato fortunato, sono stato scelto per Gomorra e in Gomorra ho interpretato uno dei miei amici. Io non ho ancora 30 anni, molti miei amici non sono arrivati a 20. Anche il più grande boss non resiste ai colpi, diventa nulla". Lucci sottolinea come il confine tra legalità e illegalità sia labile tra i giovani della strada di Napoli.

  • 22.08

    Lucci incontra Gaetano Di Vaio, ex detenuto oggi attore e produttore cinematografico. Racconta il suo passato, ma soprattutto il presente: "Non si deve pensare che arrivi qualcuno a salvarti, bisogna svegliarsi dal sonno e salvarsi"

  • 22.10

    Incontrano alcuni rapper tra cui quello che ha collaborato alla sigla "Secondigliano regna" di Gomorra. Poi Carmine Monaco, "O' Track" di Gomorra la Serie.

  • 22.12

    Vincenzo Pirozzi, Lelluccio in Gomorra La Serie: "Mio padre era Boss della Sanità. Mi conoscevano come figlio del Boss, ora mi conoscono come Vincenzo Pirozzi attore. Mio padre voleva che studiassi. Ora sono sereno, ho moglie e due figli. la camorra ti porta o in carcere o a morire, è un suicidarsi".

  • 22.14

    Salvatore Castelluccio, parrucchiere, racconta perché vive sotto scorta: "Quindici anni fa ho aperto un'attività nel centro storico di Napoli con 8 dipendenti. Mi hanno chiesto duemila euro al mese di estorsione. Capite cosa sono? Mi sono rifiutato, ho denunciato e ho fatto arrestare 5 persone. Mi hanno dato la scorta perché mi hanno condannato a morte. Ho perso il 70% dei clienti che per paura non vengono più. Un collaboratore di giustizia ha una casa e un sostegno e un denunciante viene abbandonato a se stesso. Io non voglio scappare da Napoli, amo la mia città. Pentito? No, lo rifarei. Unica paura: chi mi protegge se lo Stato mi abbandona?".

  • 22.22

    Gli inviati David Chierchini e Matteo Keffer a Pioltello, il comune italiano con più stranieri residenti, a casa degli italiani che odiano gli immigrati.

  • 22.25

    L'intolleranza di che ha come tatuaggio una croce celtica perché "Sono fascista" e tiene in casa una carabina. "Farei vedere come si fa la legge, siamo diventati un popolo di coglioni noi italiani" afferma il signor Franco con rassegnazione. Lucci dà tre consigli con il suo solito sarcasmo.

  • 22.27

    E' il momento di Giorgio Montanini: "Si parla di periferie si pone sempre accento negativo. Perché dare connotazione negativa ad una indicazione geografica? Periferie sono all'estremo. Perché giudicare male un amico che prende una escort a 300€ e si fa camminare sulla schiena con i tacchi? Perché è pervertito? E lei signora che fa l'amore sempre con la stessa persona da 30 anni?".

  • 22.34

    Si parla di periferie. Daniele Piervincenzi ci parla della diffusione del consumo di eroina tra i giovani delle periferie romane.

  • 22.36

    Due giovani raccontano all'inviato come hanno cominciato a farsi di eroina. E mentre parlano si bucano.

  • 22.38

    L'inviato si sposta al Pigneto dove incontra i pusher.

  • 22.50

    Sul palco il rapper Ensi. Dopo aver cantato, si racconta: "Mio padre si è trasferito nelle periferie di Torino 45 anni fa per trovare lavoro. non era facile lasciare tutto. Era di Catania,ma era straniero, lo chiamavano terrone. Sta succedendo la stessa cosa, gli immigrati che arrivano non parlano calabrese o pugliese, arrivano in Italia per la stessa ragione. Vivo con la mia compagna e mio figlio nel quartiere più multietnico di Milano. io porto mio figlio al parco e vedo altri bambini di altre nazionalità che giocano tutti insieme. Mi fa ben sperare perché diventeranno amici di mio figlio e se non hanno pregiudizi ora che sono piccoli voglio ben sperare che non li avranno da adulti".

  • 22.54

    Puntata finita. La non diretta aciusce un po' l'effetto scollegamento dalla realtà viste le notizie che arrivano dall'attualità (terremoto). Ma Nemo resta un ottimo prodotto di qualità, da tutelare.

Stasera alle 21.20 andrà in onda la terza puntata di Nemo - Nessuno è escluso, il nuovo programma di Raidue condotto dall'ex Iena Enrico Lucci e dalla giornalista Valentina Petrini, con la partecipazione dello stand-up comedian Giorgio Montanini.

Nemo | Puntata 26 ottobre 2016 | Anticipazioni e ospiti

nemo-rai-2-terza-puntata-diretta.jpg

Temi della puntata saranno le periferie, l’emergenza culle vuote e la malasanità. Tra gli ospiti che racconteranno le loro esperienze personali ci saranno: Cecilia Strada, presidente di Emergency, Aldo Busi scrittore, Ciro Petrone, attore del film Gomorra, Salvatore Castelluccio, parrucchiere napoletano che vive sotto scorta da quando ha denunciato i suoi estorsori e il rapper Ensi.

Il viaggio di Nemo nella realtà comincia con il servizio "Culle vuote - neo mamme e neo papà", nel reparto maternità dell'Ospedale Fatebenefratelli, sull'Isola Tiberina di Roma; La Sanità con Valentina Petrini che è andata in Calabria, dove la sanità pubblica non funziona e i malati si curano grazie al volontariato; Gomorra con
Enrico Lucci lungo le strade di Gomorra, tra fiction e realtà, attraversando in motorino le strade di Napoli per incontrare i protagonisti di Gomorra il Film e Gomorra la Serie. Pioltello - gli inviati David Chierchini e Matteo Keffer sono stati a Pioltello, il comune italiano con più stranieri residenti, a casa degli italiani che odiano gli immigrati. Infine Droga con Daniele Piervincenzi prosegue il suo viaggio nell’inferno delle periferie, faccia a faccia con i nuovi eroinomani.

Nemo - Nessuno Escluso | Dove vederlo

La puntata di Nemo - Nessuno Escluso andrà in onda questa sera, a partire dalle ore 21:10, su Rai 2.

La puntata sarà disponibile anche in streaming su Rai Play.

Il giorno dopo, la puntata sarà visibile per intero sempre sul sito Rai Play, nella sezione Guida Tv.

Nemo - Nessuno Escluso | Second Screen

Nemo - Nessuno Escluso è presente sul web con una sezione a parte sul sito di Rai Play.

Il programma condotto da Enrico Lucci e Valentina Petrini si può trovare anche su Facebook con la pagina ufficiale e su Twitter con l'account ufficiale @NemoRai2. L'hashtag ufficiale con il quale è possibile commentare la puntata è #nemorai2.

Per quanto riguarda il liveblogging, invece, l'appuntamento è su TvBlog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:20.

  • shares
  • Mail