Gustibus torna domenica 23 ottobre alle 10.45 su La7. Roberta De Matthaeis al posto di Giulia Arena

Una ricetta e un viaggio nella produzione alimentare italiana: Gustibus torna la domenica su La7 cambiando conduttrice e Chef

La7 riapre al cooking (per poi elargirlo alla library di repliche di La7d?). Torna il 23 ottobre alle 10.45 Gustibus con le nuove puntate della seconda edizione (la collocazione è rimasta quella della domenica ma con orario anticipato, visto che la scorsa andava in fascia prandiale).

A cambiare anche la conduttrice: dopo la bravissima ex Miss Italia Giulia Arena, al timone del programma settimanale di La7 dedicato alla cucina e ai prodotti del settore agroalimentare e vinicolo, arriva Roberta De Matthaeis coadiuvata da nuovi chef.

Così la conduttrice, ex Telenorba e Agon Channel, si presenta al pubblico di La7 sul sito ufficiale… con tanto di curriculum:

“Sono giornalista con Laurea in Scienze Politiche . Da diverso tempo conduttrice TV e speaker radiofonica. Da sempre cerco risposte! Curiosa per natura, amante della musica, di cinema e ...di cibo! Perché 'siamo quello che mangiamo', come dice un filosofo tedesco,
L'estate scorsa ho letto diversi libri sullo smart food ed il rapporto psicologico che abbiamo con le diete. Quando mi hanno proposto Gustibus ho pensato che fosse tutto un percorso naturale! Ed eccomi qui!
Mi  piace cucinare con ingredienti semplici, andare  alla ricerca della loro origine, ma anche capire come nelle mani di un grande Chef possono trasformarsi in  un piatto ricercato.
Seguitemi su La7 con tutto il vostro gusto! Appuntamento insieme a Gustibus dal 23 ottobre, ogni domenica ore 10.45”.

Gustibus, interamente riscritto in questa seconda serie da Roberto Laurenzi, che ne è dunque l'autore ed anche il regista, e da Matteo Capanna, è stato ambientato nella prima edizione nella cucina professionale di Coquis, l’Accademia di Cucina aperta da Angelo Troiani e considerata una delle prime dieci del mondo. Alla base del programma vi è la preparazione di una ricetta: dai suoi ingredienti e relativi luoghi di produzione nascono gli spunti per i servizi in giro per l’Italia a scoprire il meglio della nostra produzione agroalimentare.

  • shares
  • Mail