Frigo, la seconda edizione cresce in formato e qualità con un Tinto social-entusiasta

Tinto è tornato al timone di Frigo2, ampliato a 45 minuti ogni sabato mattina su Rai2. La seconda puntata dal Mercato delle Erbe di Bologna

L'allarme frigorifero di Tinto ha ricominciato a suonare da una settimana e torna a farsi sentire alle 10.15 del sabato mattina di Rai2. Frigo2 è la seconda e rinnovata edizione di un programma realizzato in convenzione con il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, ideato da Gianluca Mauri con la regia di Alessandro Ferrara e condotto da Tinto (Nicola Prudente).

tinto.jpg

La prima puntata della scorsa settimana è stata seguita da 321.000 spettatori con il 5.6% di share e ha visto i primi segni di miglioramento rispetto alla prima edizione, a partire da una fotografia decisamente più curata.

Lo stesso Tinto è apparso "cresciuto", aprendo il programma in una location da bartender e mostrandosi sempre più disinvolto nei ruoli del tutor del mangiar sano. Certo, su Twitter continua a ringraziare il suo agente Lucio Presta per l'opportunità, ma comincia sicuramente a meritarsela con un bell'approccio entusiasta e interattivo sui social (la pagina Facebook e l'account Twitter sono invasi da suoi contributi e, non a caso, ha voluto fare un appello anche a Blogo).

Se il programma poteva inizialmente sembrare "solo" un pronto soccorso per giovani fuorisede la prima puntata della nuova edizione ha visto, invece, protagonista una famiglia contemporanea, con abitudini disastrose degne di Sos Tata. Tinto è arrivato a trovare nel loro Frigo salumi e dolci lasciati sui piattini senza alcun involucro protettivo.

Altra bellezza del programma resta quella di mostrare la realtà dei mercati in cui comprare cibo fresco (il primo a farlo su Rai1 era stato Pupo con il suo Market - Sfide al mercato, altrettanto sostenuto dal Ministero).

Frigo, le novità della seconda edizione

Il numero 2 in coda al nuovo titolo di Frigo non indica solo una consequenzialità tematica con la prima stagione, ma mette in evidenza un raddoppio del minutaggio, dei contenuti, delle location e dei personaggi che si alterneranno durante le dieci puntate. La durata del programma passa, infatti, da 25 a 45 minuti, permettendo di informare maggiormente il pubblico sui metodi di conservazione del cibo e far loro conoscere altre eccellenze Dop e Igp. Frigo2 inoltre apre al mondo del biologico italiano certificato e alla raccolta differenziata.

Il raddoppio si estende anche alle location: rimane l’ambiente metropolitano dei protagonisti e dei mercati, ma si aggiunge quello più rurale delle aziende agricole biologiche, sparse per le campagne italiane. Alla figura guida di Tinto si affianca quella dello chef stellato, uno diverso per puntata. Lo chef completerà il percorso di “informazione e redenzione” del protagonista suggerendo la preparazione di un piatto semplice e genuino, composto da prodotti biologici, alimenti acquistati durante la giornata e cibi in scadenza trovati nel frigorifero e nella dispensa.

L’unica cosa che non raddoppia è il messaggio: non basta un frigorifero, bisogna saperlo organizzare, imparare a usarlo e a conoscere le differenze tra i vari alimenti e le loro proprietà.

Frigo 2, la seconda puntata di sabato 22 ottobre 2016

Nella seconda puntata ambientata a Bologna Alessio invia a Tinto un video-messaggio per “denunciare” la sorella Eloise. La ragazza, cameriera 26enne, ha bisogno di Frigo perchè, lavorando da anni nel mondo della ristorazione, si è sempre occupata dell’alimentazione degli altri, Alessio escluso, e mai della sua.

Dopo la rituale ispezione della cucina, e la constatazione che nel frigorifero c’e’ davvero poco da commentare, Tinto invita la protagonista a seguirlo in un’azienda biologica che produce parmigiano reggiano, per rivelarle i segreti di un procedimento che rende questo formaggio italiano il piu’ apprezzato nel mondo.

Quindi si trasferiscono nello storico Mercato delle Erbe, in pieno centro, e lì fanno una bella spesa mirata a riempire il frigorifero e a rifocillare il povero Alessio, sempre affamato. Tornati a casa, Tinto aiuta Eloise a sistemare frigo e dispensa nella maniera corretta.

Non mancheranno piccoli errori e gag divertenti, soprattutto nel momento in cui
il conduttore farà entrare in scena lo chef Marcello Leoni, vero 'mattatore' della cucina, e tutor della ragazza per la preparazione di un piatto ispirato dalla “misery box”. La puntata si concluderà con un assaggio del piatto da parte di tutti.

  • shares
  • Mail