The Messenger: Cesar Millan racconta gli ambientalisti che salvano animali a rischio estinzione

[img src="http://media.tvblog.it/1/1db/cesar-millan.jpg" alt="US dog trainer and television presenter Cesar Millan is pictured during a show at the start of his European tour in Vienna on September 12, 2014. Millan became known to a larger audience for his tv series "Dog Whisperer". In September 2014, he will present his show in several Austrian and German cities. AFP PHOTO/DIETER NAGL (Photo credit should read DIETER NAGL/AFP/Getty Images)" align="center" size="large" id="1362823"]

Cesar Millan sarà il volto di The Messenger, l'adattamento americano di Le Messager, programma francese prodotto dagli specialisti del settore Boréales e AB Productions, che racconta le vite di alcuni ambientalisti che lavorano per salvare gli animali più in pericolo di estinzione.

In The Messenger il noto educatore di cani, protagonista di programmi come Cesar 911, Leader of the Pack e Dog Whisperer - Uno psicologo da cani, si avventurerà nei diversi e spettacolari habitat naturali spostando i riflettori dai suoi successi come addestratore di animali alle lotte degli ambientalisti che rischiano le loro vite per salvare e riabilitare gli animali in costante pericolo di morte.

Millan ha detto che la serie:

è una naturale estensione del lavoro che ho fatto con i cani... gli animali hanno dei diritti e dobbiamo rispettare la loro naturale collocazione nel nostro mondo.

Il programma è già andato in onda in Francia su France 3 e in Belgio su AB3 con buoni ascolti e critiche positive. Nella versione Francese il ruolo di Millan è stato affidato a Véronique Jannot. L'attrice francese, tra le altre cose, è andata ad incontrare Français Chanee, il fondatore di Kalaweit, il più grande centro di riabilitazione per gibboni in tutto il mondo, che lavora nel Borneo, a Sumatra e in Asia e che si prende cura di orfani gibboni per sette anni e poi li rilascia nel loro habitat naturale.

The Messenger, che vedrà Millan produttore esecutivo con Chris Philip di Televisa USA, Frédéric Fougea di Boréales e Bob Aniello e Richard Maroko di AB Productions, sarà girato in lingua inglese (sei puntate da sessanta minuti) e sarà venduto in tutto il mondo al Mipcom 2016: vorreste che fosse acquistato da qualche network italiano?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail