Fantashare e Cosa vedrai – Prime time del 16 aprile 2009

Su RaiUno, Butta la luna 2: eh sì, uno aveva quasi l’illusione che fosse finita e che anche per questa volta ci fossimo tolti il pensiero. E invece è ancora in onda, pensate un po’. Su RaiDue, una puntata di Annozero che si preannuncia decisamente calda, dopo i recenti accadimenti. La seguiremo in liveblogging su

di


Su RaiUno, Butta la luna 2: eh sì, uno aveva quasi l’illusione che fosse finita e che anche per questa volta ci fossimo tolti il pensiero. E invece è ancora in onda, pensate un po’.

Su RaiDue, una puntata di Annozero che si preannuncia decisamente calda, dopo i recenti accadimenti. La seguiremo in liveblogging su TvBlog e insieme ai colleghi di Polisblog, che ovviamente daranno alla loro diretta-blog un taglio più politico.

Su RaiTre, Il negoziatore. Tutta recitazione, quella che regge il film che di per sé non sarebbe niente di che. Ma con due mostri sacri come Samuel Jackson e Kevin Spacey ci si può permettere quasi tutto.

Su Canale5, lo Speciale Amici, più volte rimandato e finalmente in onda. Anche se, francamente, non se ne sentiva davvero più il bisogno.

Su Italia1, l’eterna doppietta C.S.I. e C.S.I. New York.

Su Rete4, Mr. Crocodile Dundee II. Nelle ultime settimane, questo film è stato annunciato per il prime time almeno quattro volte: la cosa ha dello stucchevole. Il gioco sarà dunque indovinare cosa verrà mandato in onda al suo posto.

Su La7 c’è ancora spazio per il calcio. Va in onda la Coppa UEFA, Udinese – Werder Brema. Complessa la riuscita dell’impresa per i friulani che dovrebbero rimontare dal 1-3 subito fuori casa. Commento tecnico, come se se ne capisse qualcosa, di calcio, da queste parti. Spero si possa apprezzare lo sforzo.

mtv logo Su MTV Greek, ma con inizio alle 20:05. Alle 22:00, The Hills.

all music logo Su AllMusic, Mono e Deejay chiama Italia

Ultime notizie su Cosa vedrai? La sfida del prime time

Guida ai programmi tv della prima serata per sapere cosa c'è da vedere questa sera in tv.

Tutto su Cosa vedrai? La sfida del prime time →