Maurizio Crozza a DiMartedì dell'11 ottobre 2016 (VIDEO)

La copertina satirica della puntata dell'11 ottobre 2016

- Maurizio Crozza ha aperto la puntata di stasera, martedì 11 ottobre 2016, la quinta della terza stagione di DiMartedì (live su Blogo), con la consueta copertina satirica.

Il comico si è presentato nei panni di Pierluigi Bersani in trincea dopo aver spiegato che "per mandarmi via dal partito ci vuole l'esercito":

Posso mica fare la fine di Fassina che adesso è ai giardinetti coi piccioni che danno da mangiare a lui.

In caso di vittoria del no al referendum costituzionale Bersani-Crozza è pronto a riprendersi il Pd. Se invece dovesse prevalere il sì...

Di Maio, se servisse una minoranza nel suo direttorio io vengo via con niente. Posso portare anche Cuperlo!

Crozza ha chiuso il capitolo osservando che nella direzione Pd c’era così tanta tensione che uno dell’Isis ha detto di darsi una calmata. Quindi il caso Muraro, dopo il quale Luigi Di Maio (ospite in studio) è scivolato nelle gerarchie del Movimento 5 stelle finendo per essere "quello con la giacca che sta dietro Di Battista nelle foto":

Pare che il problema della riforma sia il 'combinato disposto'… cioè la somma di Italicum più Riforme. Sono come il nitrato e la glicerina. Presi singolarmente vanno bene, ma se li combini, salta in aria tutto. Un po’ come Di Maio e le mail. Due elementi innocui che messi insieme fanno casino.

Infine, la riflessione con suggestiva ipotesi: sarà mica che Matteo Orfini del Pd sia un infiltrato dei 5 stelle?

In apertura di post il video integrale.

2016-10-11_214355.jpg

  • shares
  • Mail