Serie TV, novità: Uma Thurman in My So Called Wife di Bravo, Jane Lynch torna in Criminal Minds

Stephen Tobolowsky interpreterà il personaggio di Californication Stu Beggins in White Famous di Showtime? Isabelle McNally in Bates Motel

My So Called Wife: Uma Thurman entra come ricorrente nella dark comedy di Bravo, prodotta dalla Universal Cable Productions e dal titolo ancora provvisorio. La serie, che vedrà Paul Adelstein tra i produttori esecutivi, racconta la vicenda di Maddie (Inbar Lavi) una truffatrice che fa innamorare uomini e donne per poi scappare rubando tutto alle sue vittime, cuore compreso, convinta che nessuno avrà mai il coraggio di denunciarla. Tutto si complica quando le sue ultime vittime, Ezra (Rob Heaps) e Richard (Parker Young), provano a rintracciarla proprio mentre ha adocchiato il suo nuovo obiettivo, Patrick (Stephen Bishop). Uma Thurman sarà Lenny Cohen, una risolutrice, letale, misteriosa e meticolosa, che interviene per risolvere i problemi di truffatori e affini. Adam Brooks tra i creatori della serie, ha rivelato come insieme a Paul Adelstein abbiano scritto il ruolo proprio pensando a lei.

Bates Motel: nella quinta e ultima stagione della serie A&E arriverà Isabelle McNally nei panni di Madeleine Loomis, una donna affettuosa che ricorda un pò una giovane Norma (Vera Famiga). Al momento non è chiaro in che modo arriverà nella serie, ma il suo cognome suggerisce un legame con Marion Crane (Rhianna), visto che nel film Psycho il fidanzato di Marion si chiama Sam Loomis, personaggio per il quale deve ancora essere trovato l'attore.

Criminal Minds: Jane Lynch tornerà ad interpretare la madre schizofrenica di Reid (Matthew Gray Gubler) in un arco di alcuni episodi in onda ad inizio 2017 e che faranno parte di un ciclo dedicato alle vicende di Reid. L'ultima volta in cui avevamo visto Diana (Lynch) era stato nella quarta stagione.

Dear White People: Jeremy Tardy (War Dogs) entra come ricorrente nella comedy di Netflix tratta dal film di Justin Simien, una sorta di manifesto dell'America di oggi in cui le differenze razziali sono in teoria superate, attraverso cui raccontare come ciascuno di noi sia artefice del proprio destino. La comedy è ambientata in un college dell'Ivy League, in cui le tensioni razziali sono tenute nascoste. Tardy sarà Rashid Bakr, un giovane e brillante studente keniano che parla cinque lingue e che sta per scoprire cosa vuol dire essere un africano in America tra gli afro-americani. I 10 episodi sono attesi nel 2017 su Netflix.

Guerrilla: Bella Dayne, attrice tedesca, entra nel cast della miniserie in sei parti creata da John Ridley (American Crime) le cui riprese sono attualmente in corso a Londra. Ambientata negli anni '70 a Londra durante il periodo della nascita del movimento Black Power, la serie vede nel cast Idris Elba e Freida Pinto. Al centro ci sarà una coppia di attivisti politici, messi alla prova quando si uniscono a un gruppo di guerriglieri pronti a combattere la polizia razzista. Il loro obiettivo diventa il Black Power Desk, una segreta unita di intelligence, realmente esistita, dedicata proprio a stroncare ogni forma di movimento politico "black". Dayne sarà Eliette, membro di un gruppo radicale. Guerrilla andrà in onda su Showtime negli USA e su Sky Atlantic nel Regno Unito.

Keeping It Real: Walton Goggins è entrato come protagonista nel progetto comedy, scritto da Charles Randolph, Nat Faxon e Jim Rash (che ne sarà anche regista) attualmente in lavorazione per Showtime tramite i CBS Tv Studios. Keeping It Real racconta le vicende di una star del cinema (Goggins), narcisista ma carico di buone intenzioni, che viaggia nei luoghi più pericolosi del mondo, nelle zone dove sono avvenute catastrofi o problematiche di vario tipo, per portare il proprio aiuto, ma finisce solo per creare caos ulteriore.

White Famous: Tom Kapinos autore del progetto comedy di Showtime prodotto da Jamie Foxx, che sarà anche ricorrente interpretando se stesso, ha chiamato nel cast Stephen Tobolowsky con cui aveva già lavorato in Californication. E a quanto pare potrebbe re-interpretare lo stesso personaggio, il produttore di Hollywood Stu Beggs, già interpretato nella precedente serie di Kapinos sempre di Showtime. Secondo deadline infatti Tobolowsky interpreterà il produttore del nuovo film di Jamie Foxx che inizialmente si sarebbe dovuto chiamare Peter King, ma pare che Kapinos abbia deciso di riportare in vita Stu Beggs. Il personaggio dovrebbe essere regular ma poichè Tobolowsky è anche in One Day at a Time di Netflix, nel pilot entra come guest star e nel caso poi la serie venga ordinata, sarà ricorrente. Intanto nella serie entra anche Lonnie Chavis che interpreterà il figlio di Floyd (Jay Pharoa) e Sadie (Megalyn Echikunwoke). La serie racconta la storia di Floyd comico afro-americano in ascesa che ha raggiunto il livello di fama "da bianchi" ma cerca di mantenere intatto il suo legame con le sue origini.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail