The Goldbergs, lo showrunner vuole un crossover con Stranger Things

Il creatore e showrunner di The Goldbergs ha detto di voler realizzare un crossover con Stranger Things

Il giovane cast di Stranger Things, in queste settimane, viene sballottato qua e là dalla tv americana: complice il successo che la prima stagione della serie tv di Netflix ha ottenuto in breve tempo, tutti ora li vogliono nei loro programmi. Così sta succedendo, in particolare nei talk show e nel late show, in cui i giovani attori si cimentano in simpatiche gag e rivelano nuovi dettagli dello show che, il mese scorso, è stato rinnovato per una seconda stagione.

Anche gli Emmy Awards non hanno potuto fare a meno di sfruttare l’onda mediatica del successo del telefilm, invitando Millie Bobby Brown (Eleven), Finn Wolfhard (Mike), Gaten Matarazzo (Dustin) e Caleb McLaughlin (Lucas) ad indossare nuovamente i panni dei loro personaggi per consegnare al pubblico i sandwich al burro d’arachidi preparati dalla madre di Jimmy Kimmel.

Una sovraesposizione che inizia a sembrare un po’ esagerata, ma che rappresenta quanto Stranger Things sia diventato da subito un fenomeno che ha conquistato l’America, complici proprio i giovani protagonisti, che non si tirano indietro quando si tratta di scherzare con i conduttori più celebri della tv.

Forse, però, chi avrebbe maggior diritto a chiedere al cast di Stranger Things di passare sul proprio set è Adam F. Goldberg, creatore di The Goldbergs (la cui seconda stagione debutta domani su Joi di Mediaset Premium), la comedy ambientata negli anni Ottanta ed ispirata proprio all’adolescenza dell’autore ed alla sua famiglia.

Intervistato da TvLine, infatti, Goldberg ha ammesso che gli piacerebbe poter realizzare un crossover tra The Goldbgers e Strangers Things. “Ho uno scenario in mente che non voglio rivelare”, ha detto, ammettendo che l’idea potrebbe essere facilitata dal fatto di conoscere uno dei produttori della serie tv di Netflix, in quanto al lavoro su Imaginary Mary, nuova comedy della Abc di cui Goldberg è produttore esecutivo:

“Il produttore (Shawn Levy, ndr) è anche uno dei produttori e registi di un episodio di Stanger Things. Abbiamo discusso di come potrebbe essere il cross-over, il che è molto bello”.

Per ora resta solo un sogno, mentre Goldbgerg ha potuto realizzarne un altro: scrivere una puntata di The Goldbergs dedicata a “The Breakfast Club”, celebre film del 1985. L’episodio in questione sarà il primo della quarta stagione, in partenza in America questa notte. Numerose le citazioni che sono state realizzate, come “il passaggio attraverso il condotto dell’areazione, i balli, la scena in cui i protagonisti si siedono in cerchio, legano tra di loro e piangono, la punizione a scuola.”

-Attenzione: spoiler-
Nella puntata, Beverly (Wendi McLendon-Covey), ora diventata supplente, manda in punizione Barry (Troy Gentile), Adam (Sean Giambrone) ed Erica (Hayley Orrantia) per aver detto una parolaccia. “Ci saranno le musiche ed alcune scene del film”, ha spiegato l’autore, “gli attori del film erano d’accordo sul fatto che discutessimo sui personaggi del film a cui somigliano, quindi possiamo mostrarlo, il che è fantastico”.

Proprio da The Breakfast Club arriva un altro sogno del creatore della serie tv, ovvero avere in un episodio di The Goldbergs Molly Ringwald: “Mi piacerebbe che facesse parte della serie. E nella lista dei nostri sogni. Sono sicuro che riusciremo a contattarla, e spero che lei sia aperta all’idea”.

Ultime notizie su Stranger Things

Tutto su Stranger Things →