• Rai4

Un Weekend con il nonno, su Rai 4 un docureality (edu?) sul rapporto tra generazioni

Nonni e nipoti di oggi a confronto su Rai 4 in un format firmato dalla Stand by Me di Simona Ercolani.

[blogo-video id=”1344794″ title=”Un weekend con il nonno” content=”” provider=”brid” video_brid_id=”” video_original_source=”” image_url=”https://s3.eu-west-1.amazonaws.com/video.blogo.it/thumb/45VTHPP0-640.jpg” thumb_maxres=”0″ url=”233743″ embed=”PGRpdiBpZD0nbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTM0NDc5NCcgY2xhc3M9J21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnQnPjxpZnJhbWUgY2xhc3M9J21wX3ZpZGVvX3RoZW1lIGlmcmFtZV9fbXBfdmlkZW9fdGhlbWUnIHNyYz0iaHR0cHM6Ly90dmJsb2cuYWRtaW4uYmxvZ28uaXQvdnAvMTM0NDc5NC8iIGFsbG93ZnVsbHNjcmVlbj0idHJ1ZSIgd2Via2l0YWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPSJ0cnVlIiBtb3phbGxvd2Z1bGxzY3JlZW49InRydWUiIGZyYW1lc3BhY2luZz0nMCcgc2Nyb2xsaW5nPSdubycgYm9yZGVyPScwJyBmcmFtZWJvcmRlcj0nMCcgdnNwYWNlPScwJyBoc3BhY2U9JzAnPjwvaWZyYW1lPjxzdHlsZT4jbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTM0NDc5NHtwb3NpdGlvbjogcmVsYXRpdmU7cGFkZGluZy1ib3R0b206IDU2LjI1JTtoZWlnaHQ6IDAgIWltcG9ydGFudDtvdmVyZmxvdzogaGlkZGVuO3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fSAjbXAtdmlkZW9fY29udGVudF9fMTM0NDc5NCAuYnJpZCwgI21wLXZpZGVvX2NvbnRlbnRfXzEzNDQ3OTQgaWZyYW1lIHtwb3NpdGlvbjogYWJzb2x1dGUgIWltcG9ydGFudDt0b3A6IDAgIWltcG9ydGFudDsgbGVmdDogMCAhaW1wb3J0YW50O3dpZHRoOiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7aGVpZ2h0OiAxMDAlICFpbXBvcnRhbnQ7fTwvc3R5bGU+PC9kaXY+”]

Cosa sanno i nonni dei propri nipoti? E cosa conoscono davvero i nipoti della vita dei nonni? Si fonda su questo doppio interrogativo Un weekend con il nonno, docureality in otto puntate da 30′ in onda da questa sera – mercoledì 21 settembre – alle 21.10 su Rai 4.

Un format originale, ideato e realizzata per la Rai dalla Stand By Me, che ha scelto otto coppie di nonni e nipoti e ha organizzato loro un weekend da vivere a stretto contatto e con una serie di attività ‘atipiche’ da fare insieme.

Speed date, lezioni di arti marziali, caccia ai Pokemon Go: tutti spunti su cui i nonni e i nipoti protagonisti avranno modo di confrontarsi e di conoscersi. Protagoniste, a dire il vero, mi sembra siano le nonne (nonni non pervenuti nel promo) dalle irriducibili del trucco a quelle acqua e sapone, dalle romantiche alle ciniche, tutte però accomunate dall’essere sempre accondiscendenti e pronti a coccolare i loro bambini, anche se ormai hanno superato i 30.

In una società che ha fatto dei nonni la colonna del welfare, sembra quasi pretestuoso un programma sul rapporto tra nonni e nipoti, spesso ‘cresciuti’ insieme e diventati per i bambini i veri punti di riferimento educativi e affettivi, a fronte di genitori soffocati dal lavoro. Ma al di là del confronto ‘interpersonale’ tra coppie di consanguinei, il commento dei nonni sulle situazioni offerte dal programma potrebbe essere utile per inquadrare certi comportamenti di oggi nella giusta dimensione. Ho negli occhi ancora il racconto delle Ragazze del ’46 e penso che, con le dovute differenze, la testimonianza delle nonne possa offrire spunti di riflessione, oltre che la leggerezza e il sorriso scatenato dalle situazioni ‘estreme’ che si troveranno a vivere.

Da non dimenticare, però, che la firma è quella di Stand by Me, che ha regalato alla tv alcuni dei racconti più delicati e toccanti della tv con quella chicca di Sconosciuti. E al netto delle sfide che nonni e nipoti si troveranno ad affrontare, confido proprio nella straordinaria capacità dei nonni di raccontarsi con libertà e divertimento, oltre i tabù che il ruolo ha attribuito loro. In tutto questo una funzione ‘edu’ non è difficile da individuare.

Certo, il titolo che evoca quel “weekend col il morto” di cinematografica tradizione non è molto delicato, secondo me: fatti i dovuti scongiuri, comunque, l’appuntamento con nonni e nipoti è per questa sera, e per i prossimi sette mercoledì, alle 21.10 su Rai 4. Vale la pena ricordare che Un Weekend con il Nonno è un format originale Stand by me con produttore creativo Simona Ercolani, a cura di Davide Acampora, autori Fabio Luongo, Angelo Pastore, Stefania Colletta, Anna Agata Evangelisti e la regia di Jovica Nonkovic.