Rimbocchiamoci le maniche | Puntata 21 settembre 2016 | Diretta | Riassunto

Il liveblogging della puntata del 21 settembre 2016 d Rimbocchiamoci le maniche, la fiction con Sabrina Ferilli nei panni di un sindaco appena eletto che deve affrontare l’opposizione ed i problemi del suo paese

di paolino

[raw content=”

“]

Angela deve affrontare un nuovo problema: Patrizia, figlia di Gina, sta per partorire, ma ad Offidella non c’è un ospedale. Il sindaco aiuta così le due, portandole alla clinica Romani, dove i due bambini nascono, ma la ragazza finisce in coma. Gualtiero Romani (Bruno Santini), direttore della clinica, spiega ad Angela che i fondi sono sempre di meno: tempo prima aveva provato a chiedere delle sovvenzioni alla Regione, ma non aveva i requisiti necessari, ovvero due incubatrici.

La protagonista convince l’uomo a cercare dei finanziatori, mentre lei chiede alla Regione la possibilità che ad Offidella sia riconosciuto lo status di comunità disagiata, in modo da avere i fondi per realizzare un ospedale. Il riconoscimento arriva, così come i soldi per comprare le incubatrici, dal Dr. Manfredini. Ma Delfino contatta l’uomo, avvertendolo che potrebbe non rivedere più i suoi soldi. Manfredini avverte Romani, che gli dice che troverà una soluzione. La clinica, così, ottiene la sovvenzione, ma Romani è costretto ad affittare di nascosto le incubatrici per trovare i soldi per pagarle.

Un’ispezione a sorpresa della Regione, voluta proprio da Delfino, svela lo scandalo: Angela finisce nel mirino dell’opposizione, accusata di abuso d’ufficio: avrebbe speso dei soldi pubblici per una clinica privata anche se sapeva che Offidella avrebbe ottenuto lo status di comunità disagiata. La donna si giustifica spiegando di non sapere nulla del gesto di Romani, ma chiede comunque una mozione di sfiducia nei suoi confronti. I suoi assessori, però, stanno dalla sua parte e la mozione viene bocciata.

Ercole, intanto, subisce nuovi attacchi dai bulli, di cui viene a conoscenza Caterina (Benedetta Gargari) che, intanto, si riavvicina al padre, più presente in casa. Delfino, intanto, ha in mente un altro piano per far cadere Angela, ovvero farla tradire da Daniela (Monica Dugo). Per questo, chiede all’amico Corrado Martini (Massimiliano Benvenuto) di sedurla.

In un momento di stanchezza, infine, Angela confessa a Paolo di sentirsi ferita dal comportamento di Romani: l’uomo cerca di rassicurarla, dandole un bacio. In quel momento, però, arriva in Municipio Caterina.

[live_placement]

Rimbocchiamoci le maniche, puntata 21 settembre 2016: anticipazioni

Nuovo appuntamento, questa sera alle 21:10 su Canale 5, con Rimbocchiamoci le maniche, la fiction con Sabrina Ferilli nei panni di un sindaco neo eletto che deve affrontare i problemi della sua cittadina ed evitare la chiusura dell’azienda in cui lavorava lei e le sue amiche. La puntata di questa serie s’intitola “La clinica”.

Angela (la Ferilli) si ritrova a dover soccorrere la figlia di Gina (Michela Andreozzi), la donna cui l’ha tradita Fabio (Sergio Assisi), che sta per partorire. L’unica struttura disponibile è una clinica privata: la ragazza partorisce due gemelli. Questo fa capire ad Angela che Offidella ha bisogno di una clinica. Si affida così ad un medico che, però, preso dalla disperazione si è reso complice della sostituzione di due incubatrici.

Questa mossa permette a Delfino (Alberto Molinari) di scagliarsi ancora contro il sindaco: accusa Angela di voler accreditare la clinica solo per soddisfare i propri interessi. In questo modo, spera di poter evitare la riapertura della fabbrica.

Angela, intanto, presa dal lavoro, non nota che Ercole (Samuel Garofalo) sta avendo dei problemi a scuola, a causa di alcuni bulli. La donna, inoltre, è sempre più vicina a Paolo (David Coco).

Rimbocchiamoci le maniche, puntata 21 settembre 2016: come vederlo in streaming

E’ possibile vedere Rimbocchiamoci le maniche in streaming sul sito ufficiale di Mediaset, mentre da domani si potrà vedere su Video Mediaset.

Rimbocchiamoci le maniche, puntata 21 settembre 2016: Second screen

Si può commentare Rimbocchiamoci le maniche sulla pagina ufficiale di Facebook, o su Twitter, usando l’hashtag #RimbocchiamociLeManiche.