• Tv

Radioblog|L’ottimo lavoro di Carlo Conti sul tappeto musicale (Sorprendente) di Isoradio

Complimenti al conduttore di Tale e Quale Show per il lavoro fatto su Isoradio

di

Lui ha debuttato venerdì scorso con l’edizione numero 6 di Tale e Quale Show con grande successo di pubblico (20% in prime time di questi tempi è un dato più che ottimo e che sarà sempre più difficile da raggiungere) ma non è di questo che oggi vogliamo parlare. Ci vogliamo occupare dell’incarico parallelo di Carlo Conti, ovvero direttore artistico di Radio Rai.

In particolare vogliamo concentrare la nostra attenzione sul lavoro fatto sul canale di pubblica utilità del servizio pubblico radiotelevisivo “Isoradio” diretto da Danilo Scarrone. Ovvero la rete radiofonica posizionata sulla frequenza 103.3 (ed in altre frequenze qualora le interferenze lo richiedano e su questo c’è ancora un po’ da lavorare) che si occupa di informare gli automobilisti rispetto alla situazione delle nostre strade per quel che riguarda il traffico, ma anche sulla meteo e altre notizie utili a chi si sposta con l’automobile.

Il lavoro è stato fatto concentrando il parlato unicamente sulle informazioni sulla viabilità, lasciando il restante tempo alla messa in onda di canzoni. Ed è qui che si vede il grande lavoro di Carlo Conti, che evidentemente ha sfruttato la sua vera grande passione, la prima grande passione, quella cioè di Disc Jockey con cui ha debuttato all’inizio della sua carriera.

Un tappeto musicale fatto della grande musica italiana, ma non solo. Lo slogan lo dice chiaramente “I successi dagli anni sessanta ad oggi“. Successi senza tempo che hanno accompagnato la vita degli italiani. Mentre la maggior parte delle altre radio ormai hanno una loro precisa connotazione, con un palinsesto che ospita certi tipi di musica, Isoradio ha un tappeto musicale a cui appiccicherei un aggettivo: Sorprendente.

Quando la ascolti rimani quasi curioso di sapere quale sarà la canzone successiva che verrà trasmessa, fra una notizia sul traffico e l’altra, tanta è la varietà di generi e cifre musicali che mette in onda. Capita così di ascoltare David Bowie con “Let’s dance“…

Poi subito dopo un successo italiano degli anni ottanta di Alan Sorrenti: “Tu sei l’unica donna per me”

Quindi un pezzo italiano dei nostri tempi, ovvero “Ti sembra normale” di Max Gazzè

Per poi tornare agli anni ottanta con gli Immagination e “Music & lights” …

E tornare all’oggi con “Sigarette” di Neffa

E “All’amore è una cosa semplice” di Tiziano Ferro

Insomma un mix variegato di musica il cui unico denominatore comune è che sono pezzi di successo, pezzi che hanno un posticino all’interno della nostra mente, del nostro cuore e dei nostri ricordi. Gran bel lavoro dunque di Carlo Conti su Isoradio, forse la rete questa che ha acquisito maggiormente il suo marchio, al netto di tutte le polemiche (spesso inutili) che hanno accompagnato questo suo “nuovo lavoro” di direttore artistico.