Maurizio Crozza a DiMartedì del 13 settembre 2016: "Giova, occhio, l'ultima volta che hai ospitato Giannini a Raitre ti ha fregato lo studio!" (VIDEO)

La copertina satirica della puntata del 13 settembre 2016

Maurizio Crozza ha aperto la puntata di stasera, martedì 13 settembre 2016, la prima della terza stagione di DiMartedì (live su Blogo), con la consueta copertina satirica (più lunga del solito, oltre 12 minuti).

Il comico si è rivolto da subito al padrone di casa Giovanni Floris, facendo riferimento all'ospitata di Massimo Giannini (che ha ascoltato l'intervento da dietro le quinte):

Giova, occhio, l’ultima volta che hai invitato Giannini a Raitre ti ha fregato lo studio.

Dopo aver spiegato perché Urbano Cairo è un genio, Crozza ha salutato a suo modo Pierluigi Bersani, ospite in studio, prendendolo in giro per la sua scarsa chiarezza confermata dal nì al referendum costituzionale. Quindi sulle dichiarazioni odierne dell'ambasciatore americano sulla consultazione referendaria:

Voi che votate Trump ci dite a noi come votare? Facciamo così, se voi americani votate Trump, niente più mozzarella di bufala. Vi fate la pizza col Parmesan.

In seguito all'immancabile passaggio sui debiti di Gigi D'Alessio, ecco i riferimenti a Roma e alle difficoltà del Movimento 5 Stelle:

Il Comune di Roma sarebbe ingovernabile anche con Obama, Putin e tutta l’Onu insieme. Da cui il famoso detto ‘Onu vale Onu’ (...) L'Istat dice che ci sono 436000 occupati in più. Ma chi sono? Tutti assessori al Bilancio di Roma? (...) A Roma il Movimento 5 Stelle cerca l'assessore al Bilancio. Sono passati da ‘Onestà, onestà’ a ‘Ndo sta? Ndo sta?’

In chiusura l'appello a "Luigino" Di Maio, nel frattempo intervistato da Semprini a Politics.

In apertura di post il video integrale.

2016-09-13_214411.jpg

  • shares
  • Mail