Mi manda Raitre meno frenetico rispetto alla seconda serata, Salvo Sottile dovrà far "dimenticare" Elsa Di Gati che non lo raggiunge

Riassunto, recensione e fotogallery della prima puntata del mattino del programma di Rai3 condotto da Salvo Sottile.

Il "nuovo" Mi manda Raitre è già partito martedì 6 settembre in seconda serata. Le prime differenze che si colgono nella versione mattutina, in onda dalle 10 alle 11 su Rai3, riguardano il logo, che non è su sfondo rosso bensì arancione, e lo studio, che è lo stesso (anche di Agorà, non a caso c'è il passaggio di testimone con Gerardo Greco) ma senza il pubblico e le tribunette ad esso riservate.

C'è anche un clima meno frenetico e caotico rispetto all'esordio della scorsa settimana e si cerca di non mettere troppa carne al fuoco, visto che il pubblico di riferimento è diverso (e verosimilmente più anziano).

Tre i macro-argomenti sviscerati, uno completamente in studio e gli altri due con il ricorso a collegamenti in esterna o via Skype. L'interazione è garantita dai continui apporti del centralino e dal richiamo a WhatsApp come strumento per inviare segnalazioni di ogni genere.

Il "dove eravamo rimasti?" resta lo snodo televisivo del racconto. E così vengono riproposte vecchie puntate (compresa una con la ex conduttrice, Elsa Di Gati, nel frattempo diventata capostruttura, che preferisce non raggiungere il suo "successore" e rimanere seduta per terra) per creare "l'attesa" sull'eventuale ritorno o meno di una delle parti responsabili coinvolte in qualche disservizio.

A Salvo Sottile il compito di dare ritmo e di moderare i toni quando eccedono (al debutto già scappa una "parolaccia" colorita a una signora e a lui non resta che chiedere scusa ai telespettatori). Ma l'obiettivo più delicato è di entrare nel cuore del pubblico che da anni era abituato a vedere un'altra persona al suo posto e dovrà lentamente adattarsi al modo di presentare e rapportarsi alle telecamere completamente diverso.

  • 10.00

    Salvo Sottile prende il testimone da Gerardo Greco... in tutti i sensi visto che lo affianca in apertura, assieme al tributarista Marcello Lupi (che spesso interverrà nella versione serale di Mi manda Raitre). Rispetto al primetime non c'è il pubblico.

  • 10.02

    Il primo collegamento è da Avezzano. Un inviato è assieme ad alcuni genitori preoccupati per le condizioni di una scuola che sembra cadere letteralmente a pezzi... Entro la fine della puntata arriveranno delle risposte dai diretti interessati?

  • 10.05

    Si torna in studio dove Lupi aggiorna rapidamente sulle novità sulle pensioni (si può lasciare prima il lavoro perdendo, però, qualcosa in termini economici). Poi viene congedato e rimandato all'appuntamento di domani sera, a partire dalle 22.45.

  • 10.08

    "Dove eravamo rimasti?". Rispunta Elsa Di Gati da una puntata del 6 giugno (per riprendere una vicenda di allora), Sottile la saluta e la invita a raggiungerla ma lei preferisce restare seduta a terra. Il conduttore: "Nel frattempo è diventata capostruttura".

  • 10.13

    "Comprano l'auto ma la vettura non arriva" è il tema approfondito in studio con le testimonianze di due persone raggirate. Un'avvocatessa dell'Aduc spiega come è possibile ottenere giustizia... e il risarcimento.

  • 10.16

    Via Skype interviene un altro signore che pure ha versato la caparra ma non ha mai visto la Jeep che aveva acquistato: "Non voglio più l'auto, rivoglio indietro i miei soldi". Ed è in buona compagnia...

  • 10.20

    Dal centralino gli aggiornamenti sulle testimonianze analoghe che stanno arrivando via telefono o WhatsApp. Sottile: "Questa è una vera trasmissione di servizio pubblico, ci teniamo a ribadirlo".

  • 10.22

    "Non ho la coscienza pulita", sfugge - in un lapsus freudiano - alla signora "responsabile" che, comunque, ha accettato, per la seconda volta in pochi mesi, di presentarsi in studio e replicare alle critiche. I toni si accendono subito...

  • 10.25

    "Non dica caz*ate", sfugge alla signora. Sottile la zittisce: "Vi invito a usare un linguaggio consono, non è un ring ma una trasmissione del mattino, vi prego di avere rispetto per il pubblico che ci sta seguendo, non permetto che quelle parole vengano usate in uno studio televisivo, perlomeno il mio".

  • 10.31

    Telecamere nascoste dell'inviato di Mi manda Raitre nella sede della concessionaria "incriminata". Ma non è possibile vedere i capannoni. La signora in studio ribadisce: "Siamo solo un distributore di vetture". Accanto a lei il legale che attacca uno dei due presunti raggirati.

  • 10.35

    Nessun punto di incontro tra le due parti in causa. Lo stesso Sottile ammette: "Rischiamo di parlarne per un'altra ora, cercate di mettervi attorno a un tavolo e discutetene". Ma non più in onda evidentemente.

  • 10.38

    Nuovo collegamento da Avezzano, vengono mostrate le crepe della scuola che fanno - legittimamente - preoccupare i genitori degli studenti. Arriveranno in studio i rappresentanti scolastici e delle istituzioni?

  • 10.39

    "Caluso, il paese che paga le tasse per due volte" era stato uno dei temi affrontati nella prima puntata serale di Mi manda Raitre dall'inviato Mauro Casciari. "Ci sono novità", dice Sottile.

  • 10.41

    Laura Cecchini dell'Aduc, interpellata in studio, sottolinea l'importanza di rivolgersi a commercialisti qualificati. Nuovo collegamento via Skype con due signore che si sono rivolte al "professionista" di Caluso e che sono state sanzionate dall'Inps per documenti presentati irregolarmente.

  • 10.46

    L'avvocatessa dell'Aduc consiglia alle due signore di presentare un interpello all'Agenzia delle entrate. Loro: "Continuano ad arrivarci rate non pagate e in più dobbiamo pagare i legali e i nuovi commercialisti". Sottile fa un appello agli inquirenti: "Ci deve essere un modo per aiutare tutta questa gente, c'è un giro di affari di 5 milioni di euro". I commercialisti "responsabili" sono stati invitati in studio ma non hanno accettato l'invito e sono sfuggiti anche all'inviato Casciari.

  • 10.52

    Si torna ad Avezzano dove un giornalista de Il centro dice che la scuola rientra nei paramenti antisismici ed è sicura ma fino a due anni fa i valori erano fuorinorma e nel frattempo non è stato fatto nessun intervento. Dubbi, dunque, delle mamme.

  • 10.54

    In studio il sindaco di Avezzano che tranquillizza nonostante le immagini delle crepe, girate non dai giornalisti del programma ma dalle mamme preoccupate. "Le lesioni non sono vere e proprie attribuibili a un evento sismico", dice il primo cittadino. Sottile: "Io da papà non mi sentirei sicuro a mandare mio figlio in quella scuola".

  • 10.57

    Il conduttore: "Non ho tempo per un talk, ho un minuto". Il sindaco è sicuro: "Abbiamo rispettato la normativa e immediatamente allertato l'ufficio tecnico dopo l'ultimo sisma". Sottile: "Mamme, non vi lasciamo soli".

  • 10.58

    In studio Maria Rosaria de Medici del Tg3 che annuncia una sinergia tra Mi manda Raitre e Fuoriorario del Tg3 (ma per ora non è chiarissimo in che modo, hashtag a parte). E poi vengono presentati i tre medici di Tuttasalute, che va in onda dopo il breve Elisir con Michele Mirabella a cui Sottile passa la linea.

salvo-sottile-mi-manda-raitre.png

Oggi, lunedì 12 settembre, alle 10 inizia su Rai3 l'edizione mattutina di Mi manda Raitre 2016-2017 e la seguiremo in liveblogging su Tvblog.

Mi manda Raitre 2016-2017, le anticipazioni


Ogni giorno in difesa degli indifesi. Dopo la partenza in seconda serata del 6 settembre, Mi manda Raitre torna anche al mattino. Dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 11.00, lo storico programma della terza rete, condotto quest’anno da Salvo Sottile, darà voce ai cittadini che hanno subito torti, disagi, ingiustizie, truffe. In uno studio completamente rinnovato, approfondimenti di attualità, economia, previdenza, consumi. Ogni giorno, infatti, oltre alle storie di chi chiede aiuto al programma, ci saranno focus su vari argomenti, come previdenza, finanza personale, fisco. In studio esperti e giornalisti che risponderanno in diretta alle domande del pubblico. Spazio anche alle notizie dal territorio, con particolare attenzione alle tematiche consumer. Da quest’anno è attivo, inoltre, il whatsapp di Mi manda Raitre.

Mi manda Raitre 2016-2017 | Come seguirlo in tv e in streaming


Il programma va in onda dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 11 e il martedì anche dalle 22.45 a mezzanotte su Rai3. E' possibile vederlo in live streaming sul portale Rai.tv, dove sarà poi disponibile on demand.

Mi manda Raitre 2016-2017 | Second screen


Per contattare la redazione c'è anche la possibilità di mandare un whatsapp al numero 345/3131994, al quale è possibile anche inviare segnalazioni, fotografie, filmati di denuncia che saranno vagliati e approfonditi anche nel corso della diretta. Il programma può essere contattato inoltre tramite la pagina ufficiale Facebookl'account Twitter (dove l'hashtag è #MiMandaRaiTre),  all’indirizzo mail mimandaraitre@rai.it e al numero verde 800.550.625.

  • shares
  • Mail