Apocalypse, Alessandro Banfi su Rete 4 per la serie di France2 sulla seconda guerra mondiale

Rete4 ricorda la Seconda Guerra Mondiale con una nuova edizione di Apocalypse, da domenica 7 agosto 2016 alle 21.30 su Rete4

[raw content=”

“]

Rete4 continua con il suo impegno nel racconto della grande storia, già perseguito dall’ex Direttore Giuseppe Feyles, e nella sperimentazione estesa al piano culturale.

Da domenica 7 agosto 2016, con tre appuntamenti in prima serata alle 21.30, la rete diretta da Sebastiano Lombardi ripropone in una nuova edizione Apocalypse, serie storica di France2 che ripercorre i principali eventi della II Guerra Mondiale, dall’ascesa al potere di Hitler fino alla fine di Mussolini.

Le prime due puntate saranno incentrate sulla seconda guerra mondiale e sulla figura di Adolf Hitler, mentre l’ultima approfondirà anche la parabola di Benito Mussolini.

Apocalypse è la prima produzione a contenuto storico basata su materiale d’archivio convertito in HD ed a colori: un elemento essenziale, secondo la regista Isabelle Clarke, «per coinvolgere i giovani».

La trasformazione del materiale in high definition è stata possibile col restauro di pellicole in 35 e 16 mm, che hanno subito una mise en couleurs fedele dal punto di vista storico. Rimangono in bianco e nero, infatti, solo i documenti relativi alla Shoah.

La particolarità di Apocalypse è dare sì conto di una guerra devastante e dei suoi protagonisti, ma anche di essere portatrice di un messaggio di speranza e di pace per le nuove generazioni: «Si tu veux la paix, connais la guerre», ha dichiarato Gaston Bouthoul, il sociologo che ha guidato il team di esperti che ha lavorato a questa potente opera realizzata per France 2.

Oltre 600 ore di filmati, frutto di una paziente e meticolosa ricerca effettuata negli archivi cinematografici pubblici e privati di tutto il mondo. Più della metà delle immagini impiegate era inedita.

Apocalypse, oltre ad essersi guadagnato gli elogi delle più autorevoli testate internazionali è stato definito dal New York Times “One of those wonderful ‘Lest we forget’ documentaries”.

Ad introdurre e commentare i documentari, stavolta, sarà il giornalista Videonews Alessandro Banfi, già voce narrante di Mankind, che riceve il testimone da Giuseppe Cruciani.

Quest’ultimo aveva, infatti, per primo commentato su Rete4, qualche anno fa, una precedente serie di Apocalypse arricchita dal durissimo documentario Il corpo del Duce, co-prodotto da Cinecittà Luce e Retequattro, tratto dall’omonimo saggio di Sergio Luzzatto. Anch’esso verrà riproposto all’interno del nuovo ciclo di Apocalypse, durante la terza puntata, sempre su Rete4.