Milly Carlucci a Blogo: La mia estate fra il programma di Giorgio Albertazzi e la preparazione di Ballando con le stelle 2017

L’intervista “estiva” alla popolare conduttrice di Rai1

di

Se l’estate è spesso sinonimo di riposo, per Milly Carlucci anche il periodo per antonomasia dedicato alle vacanze è pieno di impegni lavorativi. La popolare conduttrice del primo canale della televisione pubblica è in questi giorni in sala di montaggio per preparare il programma realizzato con Giorgio Albertazzi Vita, morte e miracoli di Giorgio Albertazzi” che vedremo dal primo lunedì di settembre in prima serata su Rai5.

Milly Carlucci ci spiegherà per filo e per segno come sarà questa produzione televisiva che vedrà protagonista il grande maestro Albertazzi, registrata e realizzata poco prima della sua scomparsa. A margine di questo abbiamo parlato con Milly anche di quel che sarà della prossima edizione di Ballando con le stelle, prevista su Rai1 il sabato sera dopo il Festival di Sanremo 2017.

Com’è l’estate 2016 per Milly Carlucci?

E’ un estate caldissima e di grande lavoro. In questo periodo e fino alla fine del mese di luglio sarò nelle sale di montaggio, con un gruppo di tutte ragazze, per montare il programma con Giorgio Albertazzi. Si chiamerà “Vita, morte e miracoli di Giorgio Albertazzi”. Andremo in onda su Rai5 e approfitto per ringraziare Silvia Calandrelli e Pasquale D’Alessandro che ci hanno dato questa possibilità. La prima puntata sarà lunedì 5 settembre alle ore 21:15, la seconda il 12 e la terza ed ultima il 19.

Come sarà questo programma ?

Giorgio voleva raccontare se stesso, ma alla sua maniera e cioè attraverso tutta una serie di suggestioni e di temi che lo hanno sempre interessato, per poi citare i fatti della sua vita e le sue opere. Per esempio la prima puntata è dedicata all’amore. L’amore che ha guidato la sua vita. L’amore per la natura, per l’arte, per le donne, per gli animali, l’amore per il teatro. Ci sarà il racconto a due voci, dove si è potuto, con le persone che lo hanno incrociato nella sua vita. C’è Pia la moglie, c’è Anna Proclemer, Mariangela D’Abbraccio. Ci sono più voci e più racconti che s’intrecciano con i suoi ricordi.

Quali saranno i temi delle altre due puntate ?

Nella seconda puntata si parlerà delle radici e non solo della sua vita, cioè l’infanzia, la guerra, il fascismo, la prigionia, fino ad arrivare all’incontro con Visconti, le radici del suo amore per il teatro. Racconta per esempio dell’incontro con una ragazza su di un autobus, che lo porta in un gruppo di recitazione e da questo episodio nasce il suo interesse per il teatro. Parla del suo interesse per l’esoterismo, che è stato un interesse forte della sua vita per molti anni e che lui poi volutamente ha allontanato da se. La terza puntata invece sarà dedicata all’arte, partendo dal fatto che lui è scrittore, poeta, regista, attore e anche architetto. Ci sono incontri con Dario Fo, Franco Zeffirelli, insomma c’è il suo mondo.

Ci sarai anche tu nella trasmissione ?

Ci sono anche io per pochi frammenti. Qualche volta sono voce fuori campo, qualche volta mi si vede in contro campo. In realtà però è lui che parla e conduce.

Cosa vedremo nel corso di questi tre appuntamenti ?

C’è una quantità enorme di materiale inedito, anche suo personale e di suoi amici e di teatri che ci hanno dato per questa occasione. Insomma sono tre film da non perdere della durata di un ora ciascuno.

Sono previste repliche sui canali generalisti ?

Sarebbe bellissimo se poi venisse replicato. E’ un programma di archivio che potrebbe essere tranquillamente proposto anche in DVD.

Quando lo avete registrato ?

Lo abbiamo registrato fra marzo, aprile e maggio. Poi lui a fine maggio se n’è andato.

Passiamo ora a Ballando, volevo chiederti se avete in mente di replicare l’esperienza di Ballando on te road e se si, quando ?

Si. Stiamo appunto ragionando su questo e sulle novità di Ballando con le stelle. Credo che giremo l’Italia, sempre nei centri commerciali, fra ottobre e novembre con Ballando on the road.

Avete in mente di proporre anche degli Speciali televisivi su Ballando on the road, oltre alle finestre sul web ?

Anche su questo stiamo ragionando in queste settimane, dipende dai palinsesti e dal budget, ma l’idea è sul tavolo sicuramente.

Avete iniziato a pensare al cast della prossima edizione di Ballando con le stelle che dovrebbe partire il sabato dopo il prossimo Festival di Sanremo ovviamente su Rai1?

Sai benissimo che noi iniziamo a pensare al cast nuovo subito dopo che è terminato il programma.

Quindi ti posso già chiedere un nome di un concorrente della prossima serie?

No no…Siamo proprio lontanissimi da dare dei nomi certi. Abbiamo abboccamenti, incontri, persone che ci dicono “ma che bello fare il programma”, ma niente di più, per ora.

Una delle caratteristiche di Ballando è che i vostri concorrenti sono “vergini” dal punto di vista della partecipazione a reality e talent. Sarà ancora così per la prossima edizione, o ci possiamo aspettare l’arrivo anche di uno o più concorrenti che hanno già fatto talent o reality?

No no… Sarà ancora così. Diventa un po’ deja vu vedere personaggi che hanno già frequentato questi programmi, è bello ricominciare da zero ed avere con noi degli artisti che non hanno mai fatto talent.

Il problema però è che ora è sempre più difficile trovare concorrenti ancora “vergini” da questo punto di vista

L’asticella è ormai altissima, siamo invasi da programmi di questo tipo. Quando saremo sconfitti e capiremo che non riusciamo fare un cast con concorrenti che non hanno fatto talent e reality allora lo diremo, per ora però continueremo sulla nostra strada dell’inedito.

Hai visto dei format nuovi da proporre al pubblico di Rai1?

Si ho visto delle cose interessanti e di cui ho già accennato alla rete. Nel caso faremo delle prove di un paio di puntate, per poi tornarci sopra più avanti, certamente non in questa stagione televisiva, ora siamo tutti proiettati su Ballando.

Grazie a Milly Carlucci e buona estate.

Ultime notizie su Milly Carlucci

Tutto su Milly Carlucci →