Manila Nazzaro a Blogo: “Condurre Mezzogiorno in famiglia è grande occasione per me. Alessia Ventura? Le auguro fortuna, è brava” (VIDEO)

La Nazzaro prende il posto di Alessia Ventura: “Non l’ho sentita, ma lei è molto carina, gentile ed educata. Il messaggio che le farei arrivare è che la vita è una ruota che gira, le opportunità arrivano a tutti, basta volerle, desiderarle e lavorare. E lei ha dimostrato di essere una bravissima conduttrice”

Tra le novità della prossima stagione televisiva in casa Rai c’è anche Manila Nazzaro, promossa – come anticipato da Blogo – da inviata a conduttrice (con Massimiliano Ossini, altra new entry al posto di Amadeus) di Mezzogiorno in famiglia, lo storico programma di Michele Guardì in onda su Raidue il sabato e la domenica mattina. Blogo ha incontrato l’ex Miss Italia in occasione della presentazione romana dei palinsesti della tv pubblica:

Conosco bene il programma, le dinamiche e la parte ‘sporca’ della trasmissione: per due anni con orgoglio ho girato nelle piazze. Ho avuto una promozione sul campo che chi fa questo lavoro sogno. Non mi sento in colpa per il fatto di sognare questo posto.

Una promozione non inaspettata, visto che “già da qualche anno c’erano dei segnali di interesse da parte della direzione“, ma, anzi, arrivata proprio al momento giusto dopo che la stessa Nazzaro aveva comunicato alla rete e a Guardì l’impossibilità di continuare a viaggiare per motivi famigliari (ha due bambini, Francesco e Nicholas):

È la grande occasione della mia carriera? È sicuramente una delle grandi occasioni. Da Miss Italia è nato tutto, ho cavalcato per 17 anni, non mi sono mai fermata. Quella dello studio è una bella prova, che comunque non mi è nuova. E per alcuni versi è più semplice del lavoro in esterna.

Nel video integrale che trovate in apertura di post potete ascoltare anche il messaggio della Nazzaro destinato ad Alessia Ventura, esclusa a sorpresa dal cast di Mezzogiorno in famiglia.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Mezzogiorno in famiglia

Tutto su Mezzogiorno in famiglia →