Rai Dire Europei, il Garante per l'infanzia contro la Gialappa's: "Troppe parolacce"

La Gialappa's Band potrebbe non tornare su Rai2 a Quelli che il calcio. Per Ilaria Dallatana ha avuto altre proposte

rai dire europei

Mentre il futuro della Gialappa's band a Quelli che il calcio è incerto - il Direttore di Rai2 ha dichiarato alla Presentazione Palinsesti odierna: "Stiamo raggiungendo un accordo. La concorrenza si è fatta sentire, speriamo di poterli tenere ancora in squadra con noi. Abbiamo pensato anche ad un altro appuntamento in stile Gialappa's, ma non possiamo dire molto" - c'è un campanello d'allarme dell'ultima ora. L'appuntamento con le loro telecronache satiriche su Rai4, nel programma quotidiano Rai Dire Europei, non fa solo sorridere, ma anche discutere.

Il Garante per l'infanzia e l'adolescenza della Regione Campania è insorto contro il trio più irriverente della tv che ieri sera avrebbe esagerato: "Troppe parolacce durante la telecronaca di Italia-Spagna".

In una lettera indirizzata al direttore generale della Rai Antonio Campo Dall'Orto, al presidente dell'Agcom Angelo Marcello Cardani e al presidente del Corecom Campania, Lino Zaccaria, il Garante per l'infanzia della Regione Campania Cesare Romano racconta di aver assistito "con parenti, amici e nipoti alla partita Italia-Spagna, seguendo la telecronaca su Rai4 con inizio alle ore 18.

La telecronaca di ieri, scrive Cesare Romano, "è stata condotta riempendo di parolacce tutta la diretta, tanto che i miei nipoti mi facevano notare che, mentre in famiglia erano bandite e punite, in televisione erano permesse. Desidero diffidare la conduzione di telecronache con questo tipo di stile e linguaggio che ritengo altamente diseducativo e offensivo", conclude la lettera.

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: